Archive for Ottobre 23rd, 2013

  • Caro Direttore, Tagliare 250 piccoli ospedali. E’ una delle proposte avanzate da Sacconi, ex ministro del lavoro, perché dice, bisogna “essere più aggressivi sui tagli alla spesa pubblica”. Sacconi invita ad “essere più aggressivi” con gli ammalati, con i senza lavoro cosa vorrà fare? Invece di intervistarlo dovrebbero prenderlo a pedate nel culo. Saluti da un lettore Facebook Comments 0

    Sacconi vuole tagliare 250 ospedali

    Caro Direttore, Tagliare 250 piccoli ospedali. E’ una delle proposte avanzate da Sacconi, ex ministro del lavoro, perché dice, bisogna “essere più aggressivi sui tagli alla spesa pubblica”. Sacconi invita ad “essere più aggressivi” con gli ammalati, con i senza lavoro cosa vorrà fare? Invece di intervistarlo dovrebbero prenderlo a pedate nel culo. Saluti da un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Der Spiegel   131022 Raniah Salloum + Wsj, 21.10.’13: Il capo dello spionaggio prende le distanze dagli Usa –          L’improvviso cambio di rotta americano sull’intervento militare in Siria, che con l’accordo con la Russia rafforza la posizione di Assad concedendogli di consegnare le armi chimici a metà 2014, cioè di fatto lasciandolo al suo posto –          ha irritato la Turchia, ed è una sconfitta per i sauditi, per i quali la guerra in Siria è una guerra per procura contro il rivale Iran, da anni stretto alleato del regime siriano. L’Arabia Saudita, per protesta, ha rifiutato di assumere […] 0

    Arabia Saudita – Il cambio di rotta sulla Siria di Obama irrita re Abdallah

    RASSEGNA STAMPA Der Spiegel   131022 Raniah Salloum + Wsj, 21.10.’13: Il capo dello spionaggio prende le distanze dagli Usa –          L’improvviso cambio di rotta americano sull’intervento militare in Siria, che con l’accordo con la Russia rafforza la posizione di Assad concedendogli di consegnare le armi chimici a metà 2014, cioè di fatto lasciandolo al suo posto –          ha irritato la Turchia, ed è una sconfitta per i sauditi, per i quali la guerra in Siria è una guerra per procura contro il rivale Iran, da anni stretto alleato del regime siriano. L’Arabia Saudita, per protesta, ha rifiutato di assumere […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, stamane hai giustamente riportato della rivolta al Cara di Mineo. Ieri sera, 22/10/13, il Tg3 non ha potuto nascondere la notizia (sono occorse ben 12 ore per soffocarla!), ma il giornalista, pur così attento ad evidenziare i “buoni” che si sono prodigati nella pacificazione (in ogni conflitto ci sono sempre dei capò o degli “zio Tom”), neanche una parola ha speso sul “discutibile” comportamento della polizia che persino dal servizio emergeva chiaramente. Vi allego il video dell’intero servizio e un suo estratto in cui si sente chiaramente dare l’ordine di sparare ad “altezza uomo”. Voglio […] 0

    “Altezza uomo, altezza uomo”

    Redazione di Operai Contro, stamane hai giustamente riportato della rivolta al Cara di Mineo. Ieri sera, 22/10/13, il Tg3 non ha potuto nascondere la notizia (sono occorse ben 12 ore per soffocarla!), ma il giornalista, pur così attento ad evidenziare i “buoni” che si sono prodigati nella pacificazione (in ogni conflitto ci sono sempre dei capò o degli “zio Tom”), neanche una parola ha speso sul “discutibile” comportamento della polizia che persino dal servizio emergeva chiaramente. Vi allego il video dell’intero servizio e un suo estratto in cui si sente chiaramente dare l’ordine di sparare ad “altezza uomo”. Voglio […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, I numeri della Grande Crisi (2008-2013) spiegano più di mille parole in che cosa consiste il fallimento del capitalismo e la crescita dell’esercito degli operai disoccupati. Secondo i dati forniti dall’ufficio studi Cerved al Corriere della Sera – l’industria ha perso circa seimila aziende,passando da un totale di 42mila alle attuali 36mila (-14,1%). Peggio in proporzione ha fatto il settore delle costruzioni che è crollato del 22,4% con una diminuzione netta di 4.447 aziende (e quei caschi riversi a terra a piazza Affari sono lì a testimoniarlo). Non bene neanche il terziario che sconta una diminuzione di […] 0

    LA CRISI, CROLLO DELL’INDUSTRIA E UN ESERCITO DI OPERAI DISOCCUPATI

    Redazione di Operai Contro, I numeri della Grande Crisi (2008-2013) spiegano più di mille parole in che cosa consiste il fallimento del capitalismo e la crescita dell’esercito degli operai disoccupati. Secondo i dati forniti dall’ufficio studi Cerved al Corriere della Sera – l’industria ha perso circa seimila aziende,passando da un totale di 42mila alle attuali 36mila (-14,1%). Peggio in proporzione ha fatto il settore delle costruzioni che è crollato del 22,4% con una diminuzione netta di 4.447 aziende (e quei caschi riversi a terra a piazza Affari sono lì a testimoniarlo). Non bene neanche il terziario che sconta una diminuzione di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Letta continua a mentire. Nessun paraculo della carta stampata e della TV osa mettere in dubbio le parole di questo ciarlatano.L’unico merito di Letta è quello di essere il nipote del maggiordomo di Berlusconi. Debito pubblico record a 133,3% nel secondo trimestre 2013 per l’Italia, in crescita del 3 punti percentuali rispetto ai primi tre mesi dell’anno quando era al 130,3%. Sono i dati diffusi da Eurostat. Resta il secondo debito pubblico Ue più alto dopo la Grecia (169,1%) e con uno dei maggiori incrementi tra primo e secondo trimestre di quest’anno. Il debito pubblico […] 0

    LE MENZOGNE DI LETTA: DEBITO PUBBLICO VOLA

    Redazione di Operai Contro, Letta continua a mentire. Nessun paraculo della carta stampata e della TV osa mettere in dubbio le parole di questo ciarlatano.L’unico merito di Letta è quello di essere il nipote del maggiordomo di Berlusconi. Debito pubblico record a 133,3% nel secondo trimestre 2013 per l’Italia, in crescita del 3 punti percentuali rispetto ai primi tre mesi dell’anno quando era al 130,3%. Sono i dati diffusi da Eurostat. Resta il secondo debito pubblico Ue più alto dopo la Grecia (169,1%) e con uno dei maggiori incrementi tra primo e secondo trimestre di quest’anno. Il debito pubblico […]

    Continue Reading

  • Quando la crisi mette a nudo i catastrofici limiti del capitalismo, ecco farsi avanti medici interessati, fautori dell’accanimento terapeutico. Ma, se l’economia del capitale sta male, non è forse meglio che muoia… I governi si limitano a pregare perché arrivi una forte ripresa: preferiscono optare per l’illusione perché la realtà è troppo cupa. Stephen King, chif economist Hsbc, «New York Times», 6 ottobre 2013. Si intitola Inequality for All (Diseguaglianza per tutti) il film-documentario che in questi giorni porta nelle sale cinematrografiche degli Stati Uniti d’America le lezioni universitarie in cui Robert Reich (docente all’università di Berkeley ed ex ministro del lavoro […] 0

    E’ QUESTO L’UNICO MONDO POSSIBILE?

    Quando la crisi mette a nudo i catastrofici limiti del capitalismo, ecco farsi avanti medici interessati, fautori dell’accanimento terapeutico. Ma, se l’economia del capitale sta male, non è forse meglio che muoia… I governi si limitano a pregare perché arrivi una forte ripresa: preferiscono optare per l’illusione perché la realtà è troppo cupa. Stephen King, chif economist Hsbc, «New York Times», 6 ottobre 2013. Si intitola Inequality for All (Diseguaglianza per tutti) il film-documentario che in questi giorni porta nelle sale cinematrografiche degli Stati Uniti d’America le lezioni universitarie in cui Robert Reich (docente all’università di Berkeley ed ex ministro del lavoro […]

    Continue Reading

  •   Redazione di Operai Contro, Finalmente alcuni immigrati hanno deciso di ribellarsi stufi  delle lunghe attese burocratiche in luoghi assolutamente non dignitosi. È successo così che al Cara di Mineo stamattina gli immigrati esasperati hanno dato sfogo alla loro rabbia nelle strade attaccando mezzi della polizia stradale che ha dovuto chiedere rinforzi per riportare l’ordine con l’uso di gas lacrimogeni. I giornali che ne riportano la notizia pongono ovviamente in evidenza i disagi causati ai cittadini della zona nonchè alle parole di condanna delle istituzioni locali, non si addentrano invece a cercare di capire da dove proviene il disagio […] 0

    RIVOLTA AL CARA DI MINEO

      Redazione di Operai Contro, Finalmente alcuni immigrati hanno deciso di ribellarsi stufi  delle lunghe attese burocratiche in luoghi assolutamente non dignitosi. È successo così che al Cara di Mineo stamattina gli immigrati esasperati hanno dato sfogo alla loro rabbia nelle strade attaccando mezzi della polizia stradale che ha dovuto chiedere rinforzi per riportare l’ordine con l’uso di gas lacrimogeni. I giornali che ne riportano la notizia pongono ovviamente in evidenza i disagi causati ai cittadini della zona nonchè alle parole di condanna delle istituzioni locali, non si addentrano invece a cercare di capire da dove proviene il disagio […]

    Continue Reading