Archive for Ottobre 9th, 2013

  • Redazione di Operai contro, con i loro accordi storici, i sindacalisti ci stanno macellando. Gli esuberi strutturali, spiegano i sindacati, si riducono subito da 1.726 a 1.506 Dei 1506, altri 650 saranno rioccupati entro il 2014, altri 200 entro il 2018, con la creazione di due newco. Mobilità volontaria per circa 600. In pratica la mobilità si riduce da 1726 operai a 1506 Natuzzi si scompiscerà dalle risate, la vittoria è di 200 esuberi in meno. Un operaio della Natuzzi Facebook Comments 0

    NATUZZI I SINDACALISTI HANNO FATTO UN ALTRO “ACCORDO STORICO”

    Redazione di Operai contro, con i loro accordi storici, i sindacalisti ci stanno macellando. Gli esuberi strutturali, spiegano i sindacati, si riducono subito da 1.726 a 1.506 Dei 1506, altri 650 saranno rioccupati entro il 2014, altri 200 entro il 2018, con la creazione di due newco. Mobilità volontaria per circa 600. In pratica la mobilità si riduce da 1726 operai a 1506 Natuzzi si scompiscerà dalle risate, la vittoria è di 200 esuberi in meno. Un operaio della Natuzzi Facebook Comments

    Continue Reading

  • Full version: www.gurgaonworkersnews.wordpress.com    Gurgaon in Haryana is presented as the shining India, a symbol of capitalist success promising a better life for everyone behind the gateway of development. At first glance the office towers and shopping malls reflect this chimera and even the facades of the garment factories look like three star hotels. Behind the facade, behind the factory walls and in the side streets of the industrial areas, thousands of workers keep the rat-race going, producing cars and scooters for the middle-classes, which end up in the traffic jams on the new highway between Delhi and Gurgaon. […] 0

    GurgaonWorkersNews – Newsletter 59 – October 2013

    Full version: www.gurgaonworkersnews.wordpress.com    Gurgaon in Haryana is presented as the shining India, a symbol of capitalist success promising a better life for everyone behind the gateway of development. At first glance the office towers and shopping malls reflect this chimera and even the facades of the garment factories look like three star hotels. Behind the facade, behind the factory walls and in the side streets of the industrial areas, thousands of workers keep the rat-race going, producing cars and scooters for the middle-classes, which end up in the traffic jams on the new highway between Delhi and Gurgaon. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la scorsa settimana la Corte Suprema del Giappone se ne è uscita con un’altra, inquietante quanto bizzarra, sentenza la Corte è riuscita a stravolgere, ribaltandolo, uno dei principi fondamentali dell’ordinamento giuridico: la pubblicità delle sentenze. Rispondendo (dopo tre anni ) al ricorso di una organizzazione non governativa che si era vista respingere dall’Ufficio provinciale del lavoro la richiesta di ottenere copia di una sentenza riguardante un caso di karoshi (morte da superlavoro, una delle piaghe sociali del Giappone, ma non solo), la Corte Suprema ha confermato la decisione della Corte d’Appello di Osaka, che aveva […] 0

    MORIRE DI LAVORO

    Redazione di Operai Contro, la scorsa settimana la Corte Suprema del Giappone se ne è uscita con un’altra, inquietante quanto bizzarra, sentenza la Corte è riuscita a stravolgere, ribaltandolo, uno dei principi fondamentali dell’ordinamento giuridico: la pubblicità delle sentenze. Rispondendo (dopo tre anni ) al ricorso di una organizzazione non governativa che si era vista respingere dall’Ufficio provinciale del lavoro la richiesta di ottenere copia di una sentenza riguardante un caso di karoshi (morte da superlavoro, una delle piaghe sociali del Giappone, ma non solo), la Corte Suprema ha confermato la decisione della Corte d’Appello di Osaka, che aveva […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Letta e Barroso erano andati a fare la passerella a Lampedusa. Si volevano far fotografare con lo sfondo delle bare. I manifestanti hanno contestato il presidente della Commissione Europea e il premier italiano al loro arrivo all’aeroporto. I manifestanti hanno urlato: “Vergogna! Vergogna!” nei confronti dei rappresentanti istituzionali prima che questi entrassero nell’hangar dove sono le bare: “Andate al centro di accoglienza. Andate a vedere come vive questa gente. Assassini!”, hanno poi aggiunto i manifestanti. Li hanno chiamati con il loro vero nome Un Lettore Facebook Comments 0

    Letta e Barroso contestati a Lampedusa

    Redazione di Operai Contro, Letta e Barroso erano andati a fare la passerella a Lampedusa. Si volevano far fotografare con lo sfondo delle bare. I manifestanti hanno contestato il presidente della Commissione Europea e il premier italiano al loro arrivo all’aeroporto. I manifestanti hanno urlato: “Vergogna! Vergogna!” nei confronti dei rappresentanti istituzionali prima che questi entrassero nell’hangar dove sono le bare: “Andate al centro di accoglienza. Andate a vedere come vive questa gente. Assassini!”, hanno poi aggiunto i manifestanti. Li hanno chiamati con il loro vero nome Un Lettore Facebook Comments

    Continue Reading