Archive for Ottobre 4th, 2013

  • Candy: chiusura definitiva del sito produttivo entro la fine ’13. 90 lavoratori verso la mobilità. I sindacati contro i comuni   Le manifestazioni nei mesi passati Il sito produttivo della Bessel (gruppo Candy) di Santa Maria Hoè chiuderà definitivamente i battenti entro la fine dell’anno, e per una novantina di dipendenti l’unica prospettiva futura è ora quella della mobilità. Da oltre 2 anni i lavoratori utilizzano gli ammortizzatori sociali a causa della decisione del gruppo industriale di spostare la produzione in Cina e ridurre il personale in Italia, colpita da una grave crisi del settore dell’elettrodomestico. Ma se da […] 0

    funzionari Fiom prima firmano le chiusure delle fabbriche poi portano gli operai in piazza

    Candy: chiusura definitiva del sito produttivo entro la fine ’13. 90 lavoratori verso la mobilità. I sindacati contro i comuni   Le manifestazioni nei mesi passati Il sito produttivo della Bessel (gruppo Candy) di Santa Maria Hoè chiuderà definitivamente i battenti entro la fine dell’anno, e per una novantina di dipendenti l’unica prospettiva futura è ora quella della mobilità. Da oltre 2 anni i lavoratori utilizzano gli ammortizzatori sociali a causa della decisione del gruppo industriale di spostare la produzione in Cina e ridurre il personale in Italia, colpita da una grave crisi del settore dell’elettrodomestico. Ma se da […]

    Continue Reading

  • OPERAI CONTRO, “L’ennesima tragedia che vede spezzata la vita di uomini, donne e bambini è il risultato anche di leggi ingiuste e della politica delle indifferenze a scapito della salvaguardia dei diritti e dignità delle persone” “Questa tragedia ha le caratteristiche di un vero crimine e non di una mera fatalità della natura, inumana conseguenza del fatto che  intere nazioni e vaste regioni vengono condannate a vivere sempre  sotto la politica delle guerre, degli accordi bilaterali all’insegna della costruzione dei campi etnici dentro e fuori della fortezza Europa come si è visto in Libia. “Giù la maschera delle lacrime […] 0

    LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA

    OPERAI CONTRO, “L’ennesima tragedia che vede spezzata la vita di uomini, donne e bambini è il risultato anche di leggi ingiuste e della politica delle indifferenze a scapito della salvaguardia dei diritti e dignità delle persone” “Questa tragedia ha le caratteristiche di un vero crimine e non di una mera fatalità della natura, inumana conseguenza del fatto che  intere nazioni e vaste regioni vengono condannate a vivere sempre  sotto la politica delle guerre, degli accordi bilaterali all’insegna della costruzione dei campi etnici dentro e fuori della fortezza Europa come si è visto in Libia. “Giù la maschera delle lacrime […]

    Continue Reading

  • Candy: chiusura definitiva del sito produttivo entro la fine ’13. 90 lavoratori verso la mobilità. I sindacati contro i comuni   Le manifestazioni nei mesi passati Il sito produttivo della Bessel (gruppo Candy) di Santa Maria Hoè chiuderà definitivamente i battenti entro la fine dell’anno, e per una novantina di dipendenti l’unica prospettiva futura è ora quella della mobilità. Da oltre 2 anni i lavoratori utilizzano gli ammortizzatori sociali a causa della decisione del gruppo industriale di spostare la produzione in Cina e ridurre il personale in Italia, colpita da una grave crisi del settore dell’elettrodomestico. Ma se da […] 0

    funzionari Fiom prima firmano le chiusure delle fabbriche poi portano gli operai in piazza

    Candy: chiusura definitiva del sito produttivo entro la fine ’13. 90 lavoratori verso la mobilità. I sindacati contro i comuni   Le manifestazioni nei mesi passati Il sito produttivo della Bessel (gruppo Candy) di Santa Maria Hoè chiuderà definitivamente i battenti entro la fine dell’anno, e per una novantina di dipendenti l’unica prospettiva futura è ora quella della mobilità. Da oltre 2 anni i lavoratori utilizzano gli ammortizzatori sociali a causa della decisione del gruppo industriale di spostare la produzione in Cina e ridurre il personale in Italia, colpita da una grave crisi del settore dell’elettrodomestico. Ma se da […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, politici e padroni fingono di piangere per la strage di immigrati chel oro hanno causato. Ma cosa succede ai sopravvissuti? T’invio un articolo dell’Ansa   Migranti, odissea non finisce con sbarco Migliaia rifugiati a Roma: 1.250 ammassati in palazzo occupato di Teresa Carbone Sono ancora vivide le immagini dei cadaveri nei sacchi di plastica, corpi di migranti recuperati nelle acque di Lampedusa. La loro vita si è fermata in quella che è stata definita la tomba del Mediterraneo ma per quelli che ce la fanno a superare la traversata non sempre il futuro arriva. L’Italia […] 0

    IL RAZZISMO DI CHI GOVERNA

    Redazione di Operai Contro, politici e padroni fingono di piangere per la strage di immigrati chel oro hanno causato. Ma cosa succede ai sopravvissuti? T’invio un articolo dell’Ansa   Migranti, odissea non finisce con sbarco Migliaia rifugiati a Roma: 1.250 ammassati in palazzo occupato di Teresa Carbone Sono ancora vivide le immagini dei cadaveri nei sacchi di plastica, corpi di migranti recuperati nelle acque di Lampedusa. La loro vita si è fermata in quella che è stata definita la tomba del Mediterraneo ma per quelli che ce la fanno a superare la traversata non sempre il futuro arriva. L’Italia […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore Il governo Letta ha proclamato “lutto nazionale” per gli immigrati affogati in mare a Lampedusa perché costretti ad arrivare come delinquenti di nascosto, su barconi insicuri. Brunetta precisa “che è un lutto italiano”. La grande svolta: gli immigrati otterranno subito la residenza e la nazionalità, purché affoghino e arrivino da morti sul territorio italiano. Un altro passo avanti della politica delle grandi intese. Ciao da un lettore. Facebook Comments 0

    La grande svolta del governo per gli immigrati

    Caro Direttore Il governo Letta ha proclamato “lutto nazionale” per gli immigrati affogati in mare a Lampedusa perché costretti ad arrivare come delinquenti di nascosto, su barconi insicuri. Brunetta precisa “che è un lutto italiano”. La grande svolta: gli immigrati otterranno subito la residenza e la nazionalità, purché affoghino e arrivino da morti sul territorio italiano. Un altro passo avanti della politica delle grandi intese. Ciao da un lettore. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il governo Letta si prepara a riprendere i lavori a favore dei padroni L’aumento dell’IVA non è più un problema. L’Iva è aumentata e gli operai ne pagheranno le conseguenze. Ora il governo passa alla stabilità e alla service tax. Nuovo patto di stabilità per favorire i padroni, consiste in una diminuizione delle tasse ai padroni. La service tax è la nuova tassa sulla casa. Metterà assieme IMU+Tares. I poveri cristi pagheranno il doppio Buon lavoro gangster Un operaio Facebook Comments 0

    IL GOVERNO PD -PDL DI LETTA RIPRENDE IL SERVIZIO

    Redazione di Operai Contro, il governo Letta si prepara a riprendere i lavori a favore dei padroni L’aumento dell’IVA non è più un problema. L’Iva è aumentata e gli operai ne pagheranno le conseguenze. Ora il governo passa alla stabilità e alla service tax. Nuovo patto di stabilità per favorire i padroni, consiste in una diminuizione delle tasse ai padroni. La service tax è la nuova tassa sulla casa. Metterà assieme IMU+Tares. I poveri cristi pagheranno il doppio Buon lavoro gangster Un operaio Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, La partecipazione di Susanna Camusso all’assemblea nazionale dei delegati Fiom, dopo 4 anni assenza sistematica, suggella il definitivo riallineamento di Landini alla confederazione e celebra il patto congressuale tra Fiom e Cgil. Dopo mesi di progressiva limatura delle differenze, dopo l’abbandono e l’abiura della scorsa battaglia congressuale sul documento alternativo e l’adesione totale all’accordo del 28 giugno 2011 sulle deroghe al contratto nazionale e al liberticida accordo del 31 maggio 2013 che accoglie integralmente il modello Marchionne sulla rappresentanza, la relazione introduttiva di Landini sancisce la mesta conclusione della lunga stagione dell’antagonismo Fiom avviata da […] 0

    ASSEMBLEA NAZIONALE FIOM, SUGELLATO L’ABBRACCIO LANDINI-CAMUSSO

    Redazione di Operai Contro, La partecipazione di Susanna Camusso all’assemblea nazionale dei delegati Fiom, dopo 4 anni assenza sistematica, suggella il definitivo riallineamento di Landini alla confederazione e celebra il patto congressuale tra Fiom e Cgil. Dopo mesi di progressiva limatura delle differenze, dopo l’abbandono e l’abiura della scorsa battaglia congressuale sul documento alternativo e l’adesione totale all’accordo del 28 giugno 2011 sulle deroghe al contratto nazionale e al liberticida accordo del 31 maggio 2013 che accoglie integralmente il modello Marchionne sulla rappresentanza, la relazione introduttiva di Landini sancisce la mesta conclusione della lunga stagione dell’antagonismo Fiom avviata da […]

    Continue Reading

  • PER IL DIBATTITO RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO  Le centinaia di morti della strage di migranti che si è consumata oggi si aggiungono alle migliaia degli ultimi vent’anni. Nonostante il variare dei numeri, queste stragi sono diventate la norma da quando l’Europa di Schengen, mentre celebrava la libertà di movimento al suo interno, ha armonizzato il sistema dei permessi di soggiorno e scaricato sui paesi di frontiera l’onere di fare da ‘filtro’ ai movimenti dei migranti. Del resto, la posizione espressa dal Consiglio d’Europa poche ore prima dell’ennesima strage mostra il vero volto dell’area Schengen: in sostanza, si accusa l’Italia di […] 0

    Migranti: un’altra strage politica

    PER IL DIBATTITO RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO  Le centinaia di morti della strage di migranti che si è consumata oggi si aggiungono alle migliaia degli ultimi vent’anni. Nonostante il variare dei numeri, queste stragi sono diventate la norma da quando l’Europa di Schengen, mentre celebrava la libertà di movimento al suo interno, ha armonizzato il sistema dei permessi di soggiorno e scaricato sui paesi di frontiera l’onere di fare da ‘filtro’ ai movimenti dei migranti. Del resto, la posizione espressa dal Consiglio d’Europa poche ore prima dell’ennesima strage mostra il vero volto dell’area Schengen: in sostanza, si accusa l’Italia di […]

    Continue Reading