Operai Fiat in lotta

Caro Operai Contro, invio dalla rete la notizia che d’all’alba di ieri cinque operai licenziati dalla Fiat di Pomigliano sono saliti sulla gru più alta del cantiere della metropolitana di Napoli, piazza municipio. Sono vittime dei licenziamenti discriminatori, del Mobbing attuati da Marchionne. Relegati al reparto confino di Nola. Alcuni compagni si sono suicidati per la disperazione. I lavoratori resteranno sulla gru, mentre altri compagni hanno montato una tenda per appoggiare la protesta. Sandro Fucito, Elena Coccia, Peppe Rinaldi, Arnaldo Maurino, Tommaso Sodano, Parisi Gaetano, Troncone Gennaro, Esposito Francesco, Vernetti Carmine, Sgambati Enrico, Panini Enrico, Cirio Borriello, saluti da […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

invio dalla rete la notizia che d’all’alba di ieri cinque operai licenziati dalla Fiat di Pomigliano sono saliti sulla gru più alta del cantiere della metropolitana di Napoli, piazza municipio. Sono vittime dei licenziamenti discriminatori, del Mobbing attuati da Marchionne. Relegati al reparto confino di Nola. Alcuni compagni si sono suicidati per la disperazione. I lavoratori resteranno sulla gru, mentre altri compagni hanno montato una tenda per appoggiare la protesta. Sandro Fucito, Elena Coccia, Peppe Rinaldi, Arnaldo Maurino, Tommaso Sodano, Parisi Gaetano, Troncone Gennaro, Esposito Francesco, Vernetti Carmine, Sgambati Enrico, Panini Enrico, Cirio Borriello,

saluti da un lettore.

gru2

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.