LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA

OPERAI CONTRO, “L’ennesima tragedia che vede spezzata la vita di uomini, donne e bambini è il risultato anche di leggi ingiuste e della politica delle indifferenze a scapito della salvaguardia dei diritti e dignità delle persone” “Questa tragedia ha le caratteristiche di un vero crimine e non di una mera fatalità della natura, inumana conseguenza del fatto che  intere nazioni e vaste regioni vengono condannate a vivere sempre  sotto la politica delle guerre, degli accordi bilaterali all’insegna della costruzione dei campi etnici dentro e fuori della fortezza Europa come si è visto in Libia. “Giù la maschera delle lacrime […]
Condividi:

OPERAI CONTRO,

“L’ennesima tragedia che vede spezzata la vita di uomini, donne e bambini è il risultato anche di leggi ingiuste e della politica delle indifferenze a scapito della salvaguardia dei diritti e dignità delle persone”
“Questa tragedia ha le caratteristiche di un vero crimine e non di una mera fatalità della natura, inumana conseguenza del fatto che  intere nazioni e vaste regioni vengono condannate a vivere sempre  sotto la politica delle guerre, degli accordi bilaterali all’insegna della costruzione dei campi etnici dentro e fuori della fortezza Europa come si è visto in Libia.

“Giù la maschera delle lacrime di coccodrillo e dell’ipocrisia. Perché il tessuto legislativo dentro il quale noi migranti e rifugiati ci troviamo oggi è fatto sempre di più di norme xenofobe che alimentano lo sfruttamento come la legge Bossi-Fini, di norme che chiudono i rifugiati all’interno di una gabbia come il famigerato Dublino II diventato oggi Dublino III, di partiti e forze politiche razziste  e xenofobe che hanno fatto della loro ragione d’essere la caccia ai diversi come i rom, i migranti, i rifugiati e domani i precari e disoccupati”.

un immigrato

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.