Grillo come Vanna Marchi

Caro Direttore Grillo è contro l’abolizione del reato di clandestinità, perché l’abolizione di questo reato, farebbe perdere un sacco di voti al M5S. Lo spiega il sociologo Piergiorgio Corbetta, autore con Elisabetta Gualmini del saggio: “Il partito di Grillo”. A Grillo come tutti i partiti borghesi interessano i voti, non importa cosa si deve raccontare alla gente per prendere voti. I “vaffanculo” di Grillo erano solo per prendere voti. I parlamentari 5 stelle sono saliti sul tetto della Camera per difendere il proprio cadreghino. Saluti operai Facebook Comments
Condividi:

Caro Direttore

Grillo è contro l’abolizione del reato di clandestinità, perché l’abolizione di questo reato, farebbe perdere un sacco di voti al M5S.

Lo spiega il sociologo Piergiorgio Corbetta, autore con Elisabetta Gualmini del saggio: “Il partito di Grillo”.

A Grillo come tutti i partiti borghesi interessano i voti, non importa cosa si deve raccontare alla gente per prendere voti.

I “vaffanculo” di Grillo erano solo per prendere voti.

I parlamentari 5 stelle sono saliti sul tetto della Camera per difendere il proprio cadreghino.

Saluti operai

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.