226 MILIONI DI EURO PER DUE MESI PER LA GUERRA

Redazione di Operai Contro, il Consiglio dei ministri del governo Letta rifinanzia con  226 milioni di euro le missioni internazionali delle Forze armate e di polizia. I ministri si sono riuniti venerdì, giorno del lutto nazionale, rispettando un minuto di silenzio per le vittime del naufragio a mezzo miglio dall’Isola dei Conigli. Ore 14.20. Un minuto dopo approvavano su richiesta del ministro della Difesa Mario Mauro e del ministro degli Esteri Emma Bonino ( la radicale pacifista)il rifinanziamento di 25 missioni per due mesi, dal 1 ottobre al 31 dicembre 2013. 226 MILIONI DI EURO PER DUE MESI PER FARE LA GUERRA NON UN EURO […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

il Consiglio dei ministri del governo Letta rifinanzia con  226 milioni di euro le missioni internazionali delle Forze armate e di polizia.

I ministri si sono riuniti venerdì, giorno del lutto nazionale, rispettando un minuto di silenzio per le vittime del naufragio a mezzo miglio dall’Isola dei Conigli. Ore 14.20.

Un minuto dopo approvavano su richiesta del ministro della Difesa Mario Mauro e del ministro degli Esteri Emma Bonino ( la radicale pacifista)il rifinanziamento di 25 missioni per due mesi, dal 1 ottobre al 31 dicembre 2013.

226 MILIONI DI EURO PER DUE MESI PER FARE LA GUERRA NON UN EURO PER AIUTARE GLI IMMIGRATI

I COCCODRILLI DEL Pd – Pdl RIDEVANO ALTRO CHE LACRIME

Avete scritto che la strage di Lampedusa  è una strage voluta dai politici e avete ragione.

Una questione emersa subito, quando ci si è chiesti come sia stato possibile che il barcone arrivasse a 800 metri dalla costa senza essere intercettato dai servizi di pattuglia e motovedetta. A porla, senza veli e filtri, è stato proprio il sindaco di Lampedusa accogliendo il ministro degli Interni,Angelino Alfano: “Anche noi siamo l’Italia”, ha scandito Giusi Nicoli. E ancora: “Caro Letta, venga con me a contare i morti”. Ma la politica, scossa dalle immagini, ha reagito ributtando la questione nel campo dell’Europa, rea di aver lesinato fondi. E quella è la linea al momento. Così non stupisce che mentre tutto questo accadeva il Consiglio dei ministri desse il via libera al rifinanziamento delle missioni militari.

Il ministro Kyenge fa parte di un governo che ha la responsabilità della strage di Lampedusa

Un senegalese

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.