Due settimane di fermo alla Fiat di Melfi 5000 operai in cig

Redazione di Operai Contro, ancora due settimane di cassa integrazione, ancora tagli al salario. A causa dei lavori di ristrutturazione necessari per adeguare le linee alla produzione di due nuovi modelli (il Suv Jeep e la 500X), la Fiat ha deciso il fermo produttivo dello stabilimento di Melfi (Potenza) dal 7 al 20 ottobre prossimi. La Fiat ha una perdita del mercato delle immatricolazioni che ad oggi sfiora il -17% rispetto al mese di settembre del 2012. Allora a cosa serve ristrutturare? Probabilmente la Fiat vuole più produzione con meno operai. Adesso che è aumentata l’IVa e l’accise sulla […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

ancora due settimane di cassa integrazione, ancora tagli al salario.

A causa dei lavori di ristrutturazione necessari per adeguare le linee alla produzione di due nuovi modelli (il Suv Jeep e la 500X), la Fiat ha deciso il fermo produttivo dello stabilimento di Melfi (Potenza) dal 7 al 20 ottobre prossimi.

La Fiat ha una perdita del mercato delle immatricolazioni che ad oggi sfiora il -17% rispetto al mese di settembre del 2012.

Allora a cosa serve ristrutturare?

Probabilmente la Fiat vuole più produzione con meno operai.

Adesso che è aumentata l’IVa e l’accise sulla benzina le vendite di automobili continueranno a diminuire.

Noi operai abbiamo prodotto troppe auto, i piazzali si riempono.

I sindacati cosa fanno? Non fanno niente e non dicono niente.

Un operaio della FIAT di Melfi

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.