PENSIONI ADDIO

Redazione di Operai Contro, andremo in pensione a 70 anni. Allora l’INPS sarà fallita e non avremo nessuna pensione Un bilancio in rosso di quasi 10 miliardi di euro: è questo il risultato dell’incorporazione dell’Inpdap, soppressa a gennaio, nell’Inps. Nel 2012, l’istituto di previdenza ha registrato un disavanzo economico di 12,216 miliardi di euro, con un incremento di 9,955 miliardi rispetto al 2011. Per effetto del risultato economico di esercizio, il patrimonio netto dell’Inps al 31 dicembre 2012 risulta pari a 21,875 miliardi. E’ quanto emerge dalla nota che annuncia l’approvazione del bilancio da parte del Consiglio di indirizzo e vigilanza (Civ) dell’Inps. Contro l’approvazione del bilancio […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

andremo in pensione a 70 anni.

Allora l’INPS sarà fallita e non avremo nessuna pensione

Un bilancio in rosso di quasi 10 miliardi di euro: è questo il risultato dell’incorporazione dell’Inpdap, soppressa a gennaio, nell’Inps.

Nel 2012, l’istituto di previdenza ha registrato un disavanzo economico di 12,216 miliardi di euro, con un incremento di 9,955 miliardi rispetto al 2011. Per effetto del risultato economico di esercizio, il patrimonio netto dell’Inps al 31 dicembre 2012 risulta pari a 21,875 miliardi. E’ quanto emerge dalla nota che annuncia l’approvazione del bilancio da parte del Consiglio di indirizzo e vigilanza (Civ) dell’Inps.

Contro l’approvazione del bilancio hanno votato i rappresentanti della Uil nel Consiglio di indirizzo e vigilanza, che hanno voluto ancora una volta criticare l’incorporazione dell’Inpdap nell’Inps: “La confusione tra due sistemi pensionistici eterogenei con l’accollo, da parte del privato, dell’enorme situazione debitoria del pubblico, ha influenzato la gestione finanziaria ed economica, determinando un dimezzamento dalla situazione patrimoniale dell’Inps, con una riduzione di quasi20 miliardi di euro. Bisogna, dunque, evitare che si confondano i patrimoni dell’Inps, gestore della previdenza privata, con quello dell’Inpdap, gestore della previdenza pubblica: il grosso deficit di quest’ultimo deve essere coperto con interventi legislativi statali“.

“Il patrimonio si è dimezzato. Di questo passo il patrimonio netto dell’Inps si azzererà in un anno e mezzo”, è stato invece l’allarme del rappresentante della Cgil, Gianpaolo Patta.

Un pensionato

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.