Archive for Febbraio 13th, 2016

  • Redazione di Operai Contro, Al Sisi farà una brutta fine La violenza della polizia e dell’esercito, il servilismo della magistratura saranno spazzati via da una nuova rivolta. Un lettore 3 febbraio 2016, Nena News – Migliaia di dottori egiziani sono scesi in piazza ieri per protestare contro la violenza della polizia. I fatti che sono base dell’agitazione dei camici bianchi risalgono allo scorso 28 gennaio: dopo essersi rifiutato di trattare la ferita di un agente con dei punti, un dottore dell’ospedale Matariya al Cairo sarebbe stato aggredito, insieme ad un suo collega, prima da un agente e, successivamente, da altri […] 0

    AL SISI IL COMPARE DI RENZI DURERA’ POCO

    Redazione di Operai Contro, Al Sisi farà una brutta fine La violenza della polizia e dell’esercito, il servilismo della magistratura saranno spazzati via da una nuova rivolta. Un lettore 3 febbraio 2016, Nena News – Migliaia di dottori egiziani sono scesi in piazza ieri per protestare contro la violenza della polizia. I fatti che sono base dell’agitazione dei camici bianchi risalgono allo scorso 28 gennaio: dopo essersi rifiutato di trattare la ferita di un agente con dei punti, un dottore dell’ospedale Matariya al Cairo sarebbe stato aggredito, insieme ad un suo collega, prima da un agente e, successivamente, da altri […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i torturatori e gli assassini sono sempre stati i migliori servi dei padroni. Giulio Regeni è stato assassinato dopo essere stato torturato da una squadra di poliziotti al servizio di Al Sisi. Al Sisi è al servizio dei padroni egiziani e italiani che sfruttano gli operai egiziani Renzi ha fatto da piazzista ai nuovi padroni italiani che sono andati ad investire in Egitto Le foto ritraggono Renzi e Al Sisi sorridenti Il piazzista dei padroni italiani ha fatto accordi anche con il dittatore di Bagdad e con gli altri dittatori dell’Africa. L’imperialismo è questo e […] 0

    TORTURATORI E ASSASSINI SONO SEMPRE AL SERIZIO DEI PADRONI

    Redazione di Operai Contro, i torturatori e gli assassini sono sempre stati i migliori servi dei padroni. Giulio Regeni è stato assassinato dopo essere stato torturato da una squadra di poliziotti al servizio di Al Sisi. Al Sisi è al servizio dei padroni egiziani e italiani che sfruttano gli operai egiziani Renzi ha fatto da piazzista ai nuovi padroni italiani che sono andati ad investire in Egitto Le foto ritraggono Renzi e Al Sisi sorridenti Il piazzista dei padroni italiani ha fatto accordi anche con il dittatore di Bagdad e con gli altri dittatori dell’Africa. L’imperialismo è questo e […]

    Continue Reading

  • Di Matteo Miavaldi tratto da http://www.eastonline.eu/ In India sta succedendo qualcosa di molto, molto preoccupante, e sta succedendo sotto gli occhi di tutti. Le commistioni tra forze dell’ordine, governo di destra e amministrazioni universitarie si fanno ogni giorno più palesi, mostrando quello che sembra un piano ben preciso: sradicare il dissenso dal luogo designato per eccellenza al dibattito, anche estremo utilizzando la polizia e le denunce come deterrente contro la libera espressione del pensiero all’interno dei campus universitari. Oggi il braccio di ferro tra gli studenti e le autorità ha toccato un nuovo punto di non ritorno: il ministero degli […] 0

    In India è guerra aperta contro gli studenti «anti-nazionalisti»

    Di Matteo Miavaldi tratto da http://www.eastonline.eu/ In India sta succedendo qualcosa di molto, molto preoccupante, e sta succedendo sotto gli occhi di tutti. Le commistioni tra forze dell’ordine, governo di destra e amministrazioni universitarie si fanno ogni giorno più palesi, mostrando quello che sembra un piano ben preciso: sradicare il dissenso dal luogo designato per eccellenza al dibattito, anche estremo utilizzando la polizia e le denunce come deterrente contro la libera espressione del pensiero all’interno dei campus universitari. Oggi il braccio di ferro tra gli studenti e le autorità ha toccato un nuovo punto di non ritorno: il ministero degli […]

    Continue Reading

  • Quello che segue è l’ultimo articolo pubblicato in Italia da Giulio Regeni, il giovane ricercatore assassinato al Cairo. L’articolo è stato scritto più di un mese fa, è stato pubblicato con pseudonimo sul sito Nena news il 14 gennaio scorso e ripubblicato dal manifesto dopo la morte di Regeni. Che qui dà conto delle attività sindacali e delle lotte operaie represse dal governo egiziano; probabilmente Giulio Regeni è stato ucciso proprio per questo. In allegato un altro articolo sullo steso argomento pubblicato sotto pseudonimo sul manifesto del 3 luglio 2015. Al-Sisi ha ottenuto il controllo del parlamento con il […] 0

    Egitto, la seconda vita dei sindacati indipendenti

    Quello che segue è l’ultimo articolo pubblicato in Italia da Giulio Regeni, il giovane ricercatore assassinato al Cairo. L’articolo è stato scritto più di un mese fa, è stato pubblicato con pseudonimo sul sito Nena news il 14 gennaio scorso e ripubblicato dal manifesto dopo la morte di Regeni. Che qui dà conto delle attività sindacali e delle lotte operaie represse dal governo egiziano; probabilmente Giulio Regeni è stato ucciso proprio per questo. In allegato un altro articolo sullo steso argomento pubblicato sotto pseudonimo sul manifesto del 3 luglio 2015. Al-Sisi ha ottenuto il controllo del parlamento con il […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, in questi giorni sta riiniziando il processo all’ILVA. L’inchiesta era iniziata nel 1980. Gli imputati sono 47 e tre società (Ilva spa, Riva Fire e Riva Forni elettrici). Sono trascorsi 36 anni, l’assassino Riva è morto. I politici hanno fatto carriera, gli amministratori anche. I mazzieri vivono beati. I sindacalisti sono diventati ricchi In questi 36 anni noi operai abbiamo lavorato con la morte sulle spalle. Centinaia di noi sono morti. Abbiamo visto morire i nostri figli. La piccola borghesia ci chiede ancora di avere fiducia in questa società di merda Un operaio dell’ILVA Facebook […] 0

    ILVA: IL PROCESSO ETERNO PER PRENDERE PER IL CULO GLI OPERAI

    Redazione di Operai Contro, in questi giorni sta riiniziando il processo all’ILVA. L’inchiesta era iniziata nel 1980. Gli imputati sono 47 e tre società (Ilva spa, Riva Fire e Riva Forni elettrici). Sono trascorsi 36 anni, l’assassino Riva è morto. I politici hanno fatto carriera, gli amministratori anche. I mazzieri vivono beati. I sindacalisti sono diventati ricchi In questi 36 anni noi operai abbiamo lavorato con la morte sulle spalle. Centinaia di noi sono morti. Abbiamo visto morire i nostri figli. La piccola borghesia ci chiede ancora di avere fiducia in questa società di merda Un operaio dell’ILVA Facebook […]

    Continue Reading

  • Redazione Operai Contro, Quando nel 2006 la Star di Agrate Brianza venne acquisita dai padroni spagnoli di Gallina Blanca (GBFoods) i dipendenti erano circa 550, oggi nello stabilimento brianzolo lavorano poco più di 246 dipendenti. La direzione aziendale spagnola del settore alimentare ha dichiarato di voler rilanciare il sito produttivo di Agrate, investendo 25 milioni di euro in 4 anni ma riducendo ancora il numero dei dipendenti con una richiesta di 65 esuberi. Come al solito nella lotta alla competitività delle leggi del mercato commerciale,i padroni per ottenere i massimi profitti si fanno la guerra e chi ne fa […] 0

    Piano di rilancio alla Star di Agrate Brianza 65 operai verranno licenziati

    Redazione Operai Contro, Quando nel 2006 la Star di Agrate Brianza venne acquisita dai padroni spagnoli di Gallina Blanca (GBFoods) i dipendenti erano circa 550, oggi nello stabilimento brianzolo lavorano poco più di 246 dipendenti. La direzione aziendale spagnola del settore alimentare ha dichiarato di voler rilanciare il sito produttivo di Agrate, investendo 25 milioni di euro in 4 anni ma riducendo ancora il numero dei dipendenti con una richiesta di 65 esuberi. Come al solito nella lotta alla competitività delle leggi del mercato commerciale,i padroni per ottenere i massimi profitti si fanno la guerra e chi ne fa […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, ti mando dal Fatto Quotidiano, l’estratto di un articolo di Massimo Fini. Salutoni da un lettore. << “Noi siamo le vergini dai candidi manti/sfondate didietro ma sane davanti/Nell’arte sovrana di fare i pompini battiamo le troie di tutti i casini”. Le “vergini dai candidi manti” sono in questo caso i governi, i politici, i politologi, i geopolitici, gli intellettuali, i giornali, gli opinionisti, i commentatori, i giornalisti del mondo cosidetto democratico che si accorgono solo oggi, colpiti da improvvisa folgorazione, di chi è il generale Abd al-Fattah al-Sisi e solo perché in Egitto è stato torturato […] 0

    Le vergini dai candidi manti

    Caro Operai Contro, ti mando dal Fatto Quotidiano, l’estratto di un articolo di Massimo Fini. Salutoni da un lettore. << “Noi siamo le vergini dai candidi manti/sfondate didietro ma sane davanti/Nell’arte sovrana di fare i pompini battiamo le troie di tutti i casini”. Le “vergini dai candidi manti” sono in questo caso i governi, i politici, i politologi, i geopolitici, gli intellettuali, i giornali, gli opinionisti, i commentatori, i giornalisti del mondo cosidetto democratico che si accorgono solo oggi, colpiti da improvvisa folgorazione, di chi è il generale Abd al-Fattah al-Sisi e solo perché in Egitto è stato torturato […]

    Continue Reading

  • Redazione, LA VICENDA DELLA RAFFINERIA DI GELA E LA FINE DEI “POLI DI SVILUPPO”. La crisi della raffineria di Gela è stata per diverso tempo al centro dell’attenzione dei media, grazie anche all’azione degli operai che hanno bloccato le strade principali della zona. Per un po’ di tempo tutti si sono occupati del lavoro degli operai, persino la chiesa, i vescovi, i cardinali si sono preoccupati del lavoro degli operai: le messe e le veglie di preghiere si sono sprecate, insieme agli appelli alla calma e al buon senso, “ per non far precipitare la situazioni” . Nulla di […] 0

    LA VICENDA DELLA RAFFINERIA DI GELA E LA FINE DEI “POLI DI SVILUPPO”.

    Redazione, LA VICENDA DELLA RAFFINERIA DI GELA E LA FINE DEI “POLI DI SVILUPPO”. La crisi della raffineria di Gela è stata per diverso tempo al centro dell’attenzione dei media, grazie anche all’azione degli operai che hanno bloccato le strade principali della zona. Per un po’ di tempo tutti si sono occupati del lavoro degli operai, persino la chiesa, i vescovi, i cardinali si sono preoccupati del lavoro degli operai: le messe e le veglie di preghiere si sono sprecate, insieme agli appelli alla calma e al buon senso, “ per non far precipitare la situazioni” . Nulla di […]

    Continue Reading

  • Dopo le assemblee della settimana scorsa, il 25 e 26 gennaio si è svolto il referendum per l’approvazione dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto aziendale della Same di Treviglio, presidio storico della Fiom più radicale e combattiva. In un’epoca di crisi della partecipazione e di ritirata sindacale, i dati sul voto alla Same parlano meglio di tante parole. Su una media di 1.020 presenti, hanno votato 925 lavoratori (praticamente tutti!) e il 93% ha detto sì, approvando in massa l’accordo (865 sì e 53 no).La Same è una roccaforte della Fiom (meno di un mese fa, le […] 0

    Concordato il premio di risultato alla SAME di Treviglio: massimale premio 6.416 euro, di cui 4.205 fissi e garantiti!!

    Dopo le assemblee della settimana scorsa, il 25 e 26 gennaio si è svolto il referendum per l’approvazione dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto aziendale della Same di Treviglio, presidio storico della Fiom più radicale e combattiva. In un’epoca di crisi della partecipazione e di ritirata sindacale, i dati sul voto alla Same parlano meglio di tante parole. Su una media di 1.020 presenti, hanno votato 925 lavoratori (praticamente tutti!) e il 93% ha detto sì, approvando in massa l’accordo (865 sì e 53 no).La Same è una roccaforte della Fiom (meno di un mese fa, le […]

    Continue Reading