Archive for Febbraio 16th, 2016

  • dalla Stampa del 16 febbraio walter passerini Lo sapevamo, ma quando escono i dati suscitano sempre qualche fastidio. Le retribuzioni d’ingresso dei lavoratori italiani sono le più basse d’Europa. Sorridono invece i nostri vicini svizzeri: la Svizzera infatti mantiene la prima posizione; mentre nel Regno Unito scalano la classifica i middle manager. La conferma viene dall’indagine Global 50 Remuneration Planning Report di Willis Towers Watson, che svela dati alla mano che a livello europeo l’Italia rimane nelle ultime posizioni della classifica delle retribuzioni. Si tratta di dati medi e al lordo con particolare riguardo alle aziende medio-grandi.   L’indagine […] 0

    Gli stipendi degli italiani sono i più bassi d’Europa

    dalla Stampa del 16 febbraio walter passerini Lo sapevamo, ma quando escono i dati suscitano sempre qualche fastidio. Le retribuzioni d’ingresso dei lavoratori italiani sono le più basse d’Europa. Sorridono invece i nostri vicini svizzeri: la Svizzera infatti mantiene la prima posizione; mentre nel Regno Unito scalano la classifica i middle manager. La conferma viene dall’indagine Global 50 Remuneration Planning Report di Willis Towers Watson, che svela dati alla mano che a livello europeo l’Italia rimane nelle ultime posizioni della classifica delle retribuzioni. Si tratta di dati medi e al lordo con particolare riguardo alle aziende medio-grandi.   L’indagine […]

    Continue Reading

  • da rassegna.it Nuova manifestazione di protesta dei lavoratori dell’Alcoa di Portovesme (Sulcis Iglesiente) a Roma. Sono oltre 200 i lavoratori giunti nella capitale per manifestare oggi (martedì 16 febbraio) in piazza Montecitorio, per chiedere un incontro con la presidenza del Consiglio, in rappresentanza dei circa mille addetti di stabilimento e indotto. Operai e sindacati sperano in una soluzione definitiva della vertenza, in modo da riattivare lo stabilimento di alluminio primario ormai fermo da più di tre anni (precisamente dal 1 novembre 2012). Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil e Cub vogliono sapere dal governo quali strumenti intende mettere in […] 0

    Operai Alcoa a Roma: ora o mai più

    da rassegna.it Nuova manifestazione di protesta dei lavoratori dell’Alcoa di Portovesme (Sulcis Iglesiente) a Roma. Sono oltre 200 i lavoratori giunti nella capitale per manifestare oggi (martedì 16 febbraio) in piazza Montecitorio, per chiedere un incontro con la presidenza del Consiglio, in rappresentanza dei circa mille addetti di stabilimento e indotto. Operai e sindacati sperano in una soluzione definitiva della vertenza, in modo da riattivare lo stabilimento di alluminio primario ormai fermo da più di tre anni (precisamente dal 1 novembre 2012). Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil e Cub vogliono sapere dal governo quali strumenti intende mettere in […]

    Continue Reading

  •  Redazione di O.C. I borghesi pennivendoli della carta stampata italiana dimostrano costantemente il loro falso moralismo e il loro lamentoso piagnisteo buonista . Le grandi ed eminenti firme del Corriere della Sera, come Pierluigi Battista, dopo l’uccisione del ricercatore Italiano, torturato e ammazzato dai servizi segreti egiziani, piangono lacrime di coccodrillo sulle atrocità commesse da “regimi totalitari” o da “maligne teocrazie islamiche”, con cui il governo Renzi sta facendo affari per conto dei padroni italiani. Come se questi fossero gli unici governi capitalisti ad incarcerare, torturare e accoppare oppositori interni o semplici cittadini riottosi. La cui unica colpa è […] 0

    Ipocrisia e affari

     Redazione di O.C. I borghesi pennivendoli della carta stampata italiana dimostrano costantemente il loro falso moralismo e il loro lamentoso piagnisteo buonista . Le grandi ed eminenti firme del Corriere della Sera, come Pierluigi Battista, dopo l’uccisione del ricercatore Italiano, torturato e ammazzato dai servizi segreti egiziani, piangono lacrime di coccodrillo sulle atrocità commesse da “regimi totalitari” o da “maligne teocrazie islamiche”, con cui il governo Renzi sta facendo affari per conto dei padroni italiani. Come se questi fossero gli unici governi capitalisti ad incarcerare, torturare e accoppare oppositori interni o semplici cittadini riottosi. La cui unica colpa è […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, viviamo nel periodo dei piazzisti. E’ difficile vendere le merci e i padroni sono impegnati a trovare i migliori piazzisti. Francesco Dopo aver stretto le mani del dittatore messicano, Francesco ha detto: ” chiedo “perdono” ai popoli indigeni per le “sistematiche” incomprensioni ed esclusioni subite e per le spoliazioni delle loro terre. “Che tristezza! Quanto farebbe bene a tutti noi fare un esame di coscienza e imparare a dire: perdono!”, ha affermato nella messa con le comunità indigene a San Cristobal de Las Casas, nel Chiapas (Messico). “Il mondo di oggi, spogliato dalla cultura dello […] 0

    I PIAZZISTI

    Redazione di Operai Contro, viviamo nel periodo dei piazzisti. E’ difficile vendere le merci e i padroni sono impegnati a trovare i migliori piazzisti. Francesco Dopo aver stretto le mani del dittatore messicano, Francesco ha detto: ” chiedo “perdono” ai popoli indigeni per le “sistematiche” incomprensioni ed esclusioni subite e per le spoliazioni delle loro terre. “Che tristezza! Quanto farebbe bene a tutti noi fare un esame di coscienza e imparare a dire: perdono!”, ha affermato nella messa con le comunità indigene a San Cristobal de Las Casas, nel Chiapas (Messico). “Il mondo di oggi, spogliato dalla cultura dello […]

    Continue Reading

  • da infoaut.org Per il dibattito Ce lo porteremo dentro con il ricordo di un volto giovane, bello, simpatico ed intelligente. Un volto come quello di tantissimi giovani che sono morti negli ultimi decenni a causa della violenza terroristica promossa dagli Stati e dai loro tutori del disordine. Perché Giulio Regeni non è morto soltanto in qualche squallida stanza usata dai servizi segreti di Al Sisi per torturare, seviziare ed uccidere gli oppositori di un regime autoritario, sanguinario, corrotto e bugiardo. Giulio è morto nell’indifferenza italiana verso le reali condizioni di vita e di lavoro in un paese alleato di […] 0

    Quante volte dovrà ancora essere ucciso Giulio Regeni?

    da infoaut.org Per il dibattito Ce lo porteremo dentro con il ricordo di un volto giovane, bello, simpatico ed intelligente. Un volto come quello di tantissimi giovani che sono morti negli ultimi decenni a causa della violenza terroristica promossa dagli Stati e dai loro tutori del disordine. Perché Giulio Regeni non è morto soltanto in qualche squallida stanza usata dai servizi segreti di Al Sisi per torturare, seviziare ed uccidere gli oppositori di un regime autoritario, sanguinario, corrotto e bugiardo. Giulio è morto nell’indifferenza italiana verso le reali condizioni di vita e di lavoro in un paese alleato di […]

    Continue Reading

  • Metal İşçileri Birliği – MİB 16 h · Reno ekip 3: Para yoksa üretim de yok! 15 şubat Squadra 3: Reno. Niente soldi, niente  produzione! Febbraio 15 Traduzione dalla seguente lingua: Turco -2:22 2,8 mila visualizzazioni Piace a 90 persone4 commenti17 condivisioni Mi piace Facebook Comments 0

    OPERAI TURCHI

    Metal İşçileri Birliği – MİB 16 h · Reno ekip 3: Para yoksa üretim de yok! 15 şubat Squadra 3: Reno. Niente soldi, niente  produzione! Febbraio 15 Traduzione dalla seguente lingua: Turco -2:22 2,8 mila visualizzazioni Piace a 90 persone4 commenti17 condivisioni Mi piace Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, i leccaculo dei crociati di Obama denunciano i massacri della popolazione in Siria ad opera dei Padroni Russi e Iraniani. In contemporanea i crociati di Obama bombardano e massacrano la popolazione civile in Siria. Crociati USA e Crociati Russi massacrano donne e bambini, ma hanno una scusante combattono l’ISIS L’ISIS sono terroristi, crociati USA e Crociati Russi sono benefattori della civiltà Crociati USA e Crociati Russi hanno paura di mandare i loro uomini a combattere sul terreno l’ISIS. La guerra in Siria prosegue Un lettore dall’Ansa E’ di quasi 50 civili uccisi il bilancio dei […] 0

    SIRIA: MASSACRO DELLA POPOLAZIONE

    Redazione di operai Contro, i leccaculo dei crociati di Obama denunciano i massacri della popolazione in Siria ad opera dei Padroni Russi e Iraniani. In contemporanea i crociati di Obama bombardano e massacrano la popolazione civile in Siria. Crociati USA e Crociati Russi massacrano donne e bambini, ma hanno una scusante combattono l’ISIS L’ISIS sono terroristi, crociati USA e Crociati Russi sono benefattori della civiltà Crociati USA e Crociati Russi hanno paura di mandare i loro uomini a combattere sul terreno l’ISIS. La guerra in Siria prosegue Un lettore dall’Ansa E’ di quasi 50 civili uccisi il bilancio dei […]

    Continue Reading

  • Redazione, qualcuno anni fa cantava della “crisi di valori”. Ebbene, ogni ricetta sembra diventare utile, fuorchè la seria ripresa dello studio operaio del materialismo scientifico dei maestri Marx, Engels e Lenin. La sciorciatoia facile, ora come allora, passa dai profeti del “sessantotto”. Così accade che nel 2016 all’alba del nuovo conflitto mondiale e nel pieno della crisi sistemica di sovrapproduzione scatti di nuovo la ridicola trappola del postmodernismo. Con Tronti ormai fuori gioco per essere confluito nel PD al Senato ed avere votato a favore del Jobs Act, qualche allocco ci riprova con Toni Negri, sbattendo di nuovo in […] 0

    POSTMODERNISMO E NECESSITA’ OPERAI

    Redazione, qualcuno anni fa cantava della “crisi di valori”. Ebbene, ogni ricetta sembra diventare utile, fuorchè la seria ripresa dello studio operaio del materialismo scientifico dei maestri Marx, Engels e Lenin. La sciorciatoia facile, ora come allora, passa dai profeti del “sessantotto”. Così accade che nel 2016 all’alba del nuovo conflitto mondiale e nel pieno della crisi sistemica di sovrapproduzione scatti di nuovo la ridicola trappola del postmodernismo. Con Tronti ormai fuori gioco per essere confluito nel PD al Senato ed avere votato a favore del Jobs Act, qualche allocco ci riprova con Toni Negri, sbattendo di nuovo in […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, le forze dell’ordine hanno scortato in azienda i crumiri che non hanno aderito allo sciopero. Vigilantes privati pagati dall’azienda, hanno provocato gli operai. Le rivendicazioni degli operai sembrerebbero agli albori del capitalismo, ma siamo nel 2016. Tutte le “grandi conquiste” si sono rivelate di cartapesta. Gli operai si trovano ancora a dover rivendicare: il riconoscimento di una rappresentanza sindacale di sito, una corretta applicazione contrattuale, nonché la cosiddetta “clausola sociale”, cioè la conservazione del posto di lavoro in caso di cambio appalto, situazione che si verifica periodicamente. Renzi il governo dei negrieri ha fatto un buon […] 0

    Castelnuovo: La Polizia scorta i crumiri che entrano a lavorare

    Caro Operai Contro, le forze dell’ordine hanno scortato in azienda i crumiri che non hanno aderito allo sciopero. Vigilantes privati pagati dall’azienda, hanno provocato gli operai. Le rivendicazioni degli operai sembrerebbero agli albori del capitalismo, ma siamo nel 2016. Tutte le “grandi conquiste” si sono rivelate di cartapesta. Gli operai si trovano ancora a dover rivendicare: il riconoscimento di una rappresentanza sindacale di sito, una corretta applicazione contrattuale, nonché la cosiddetta “clausola sociale”, cioè la conservazione del posto di lavoro in caso di cambio appalto, situazione che si verifica periodicamente. Renzi il governo dei negrieri ha fatto un buon […]

    Continue Reading

  • Redazione di O.C. La borghesia milanese ha risolto il problema del controllo dell’amministrazione comunale. Se prima doveva ricorrere alla forma di mediazione di partito, per formare il comitato di gestione che curava i loro affari, nominando un burocrate a difesa dei loro interessi, con tutti i rischi che le mediazioni con i partiti comportano. Dall’elezione della giunta Albertini in poi, la borghesia milanese ha deciso di intervenire esplicitamente nel controllo diretto della città, gestendo così direttamente al meglio i propri affari. Nella corsa alla poltrona di sindaco di Milano corrono in campi avversi due bei borghesi, che hanno curato […] 0

    IL SINDACO DEI PADRONI

    Redazione di O.C. La borghesia milanese ha risolto il problema del controllo dell’amministrazione comunale. Se prima doveva ricorrere alla forma di mediazione di partito, per formare il comitato di gestione che curava i loro affari, nominando un burocrate a difesa dei loro interessi, con tutti i rischi che le mediazioni con i partiti comportano. Dall’elezione della giunta Albertini in poi, la borghesia milanese ha deciso di intervenire esplicitamente nel controllo diretto della città, gestendo così direttamente al meglio i propri affari. Nella corsa alla poltrona di sindaco di Milano corrono in campi avversi due bei borghesi, che hanno curato […]

    Continue Reading