Archive for Febbraio 3rd, 2016

  • L’allontanamento dal lavoro dell’operaio Electrolux con parziali limitazioni e il suo imminente licenziamento sono un atto gravissimo, di stampo similfascista. Sono l’ennesima dimostrazione, semmai ce ne fosse bisogno, che i lavoratori oggi come nei periodi più cupi dello schiavismo possono essere trattati alla stregua di materie prime e altre voci di bilancio, il tutto per i profitti del padrone. Non sei produttivo? Ti ammali? Hai problemi famigliari? Un calcio in culo e a casa. Questo è il trattamento riservato ai lavoratori grazie alla schiavitù 2.0 introdotta da norme vergognose come il Jobs Act e la cancellazione dell’articolo 18. Ogni […] 0

    SOLIDARIETÀ AL LAVORATORE ELECTROLUX INGIUSTAMENTE ALLONTANATO DAL LAVORO CACCIAMO CHI VERAMENTE NON LAVORA… IL PADRONATO!

    L’allontanamento dal lavoro dell’operaio Electrolux con parziali limitazioni e il suo imminente licenziamento sono un atto gravissimo, di stampo similfascista. Sono l’ennesima dimostrazione, semmai ce ne fosse bisogno, che i lavoratori oggi come nei periodi più cupi dello schiavismo possono essere trattati alla stregua di materie prime e altre voci di bilancio, il tutto per i profitti del padrone. Non sei produttivo? Ti ammali? Hai problemi famigliari? Un calcio in culo e a casa. Questo è il trattamento riservato ai lavoratori grazie alla schiavitù 2.0 introdotta da norme vergognose come il Jobs Act e la cancellazione dell’articolo 18. Ogni […]

    Continue Reading

  • Redazione, “Rilancio aziendale” con nuovi prodotti e “tempi rapidi” per la conversione produttiva. Il tutto pagato da due anni di cassa integrazione straordinaria per 89 operai, velocemente sottoscritto dai soliti sindacati (la notizia era nell’aria già da qualche mese, serviva solo la firma dopo finte trattative) Con la quantità di denaro tolto agli operai, la fabbrica farmaceutica la possono lasciare in mano a loro… P.S.: la nonna materna sempre ringrazia il krukko-padrone per le svariate masse anomale che ne compromettono salute e serenità, dopo pulridecennale, onorato servizio. Giù le mani dalla Lomellina Operaia. UPERARI URGANISA’ IN TRA LUUR, FORA […] 0

    FARMABIOS GROPELLO CAIROLI: 2 ANNI DI CIGS PER 89 OPERAI

    Redazione, “Rilancio aziendale” con nuovi prodotti e “tempi rapidi” per la conversione produttiva. Il tutto pagato da due anni di cassa integrazione straordinaria per 89 operai, velocemente sottoscritto dai soliti sindacati (la notizia era nell’aria già da qualche mese, serviva solo la firma dopo finte trattative) Con la quantità di denaro tolto agli operai, la fabbrica farmaceutica la possono lasciare in mano a loro… P.S.: la nonna materna sempre ringrazia il krukko-padrone per le svariate masse anomale che ne compromettono salute e serenità, dopo pulridecennale, onorato servizio. Giù le mani dalla Lomellina Operaia. UPERARI URGANISA’ IN TRA LUUR, FORA […]

    Continue Reading

  • dal corriere MONSELICE «Una vicenda iniziata male e gestita peggio: non credo che ci siano più spazi per una mediazione». Parola di Romeo Barutta di Filt Cgil, proprio mentre è in corso lo «sgombero» delle 26 ex-lavoratrici della cooperativa Libera, che occupano la Nek da circa un mese. Sono intervenute le forze dell’ordine. «A quanto se ne sa – continua Barutta – le ex lavoratrici volevano evitare lo svuotamento dell’azienda. Soprattutto nel piazzale, c’erano balle di materiale lavorato. Insomma, si sono barricate sopra cataste di plastica». La Nek infatti si occupa di trattamento e di gestione rifiuti. «Ma è […] 0

    LA NEK LICENZIA TUTTI GLI OPERAI

    dal corriere MONSELICE «Una vicenda iniziata male e gestita peggio: non credo che ci siano più spazi per una mediazione». Parola di Romeo Barutta di Filt Cgil, proprio mentre è in corso lo «sgombero» delle 26 ex-lavoratrici della cooperativa Libera, che occupano la Nek da circa un mese. Sono intervenute le forze dell’ordine. «A quanto se ne sa – continua Barutta – le ex lavoratrici volevano evitare lo svuotamento dell’azienda. Soprattutto nel piazzale, c’erano balle di materiale lavorato. Insomma, si sono barricate sopra cataste di plastica». La Nek infatti si occupa di trattamento e di gestione rifiuti. «Ma è […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, ha ragione R.P. gli imperialisti si stanno preparando per attaccare la Libia. Bombardamenti dei civili e unità speciali di mercenari. Ed esattamente dentro queste unità speciali troverebbero spazio le eccellenze militari italiane ?: Tornado e reparti speciali di piccole dimensioni ma di forte impatto operativo. Al solito la presenza di mercenari italiani viene spacciata con la solita balla degli istruttori della polizia In guerra si ucide e si viene uccisi Nessun piagnisteo nazionalistico Noi operai siamo contro la guerra portata avanti dai padroni italiani Un operaio   Facebook Comments 0

    RENZI PREPARA L’INTERVENTO MILITARE DEI PADRONI ITALIANI IN LIBIA

    Redazione di Operai Contro, ha ragione R.P. gli imperialisti si stanno preparando per attaccare la Libia. Bombardamenti dei civili e unità speciali di mercenari. Ed esattamente dentro queste unità speciali troverebbero spazio le eccellenze militari italiane ?: Tornado e reparti speciali di piccole dimensioni ma di forte impatto operativo. Al solito la presenza di mercenari italiani viene spacciata con la solita balla degli istruttori della polizia In guerra si ucide e si viene uccisi Nessun piagnisteo nazionalistico Noi operai siamo contro la guerra portata avanti dai padroni italiani Un operaio   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, in Italia la leva obbligatoria è stata abolita. Le forze armate sono costituite da ” volontari ” pagati con la rapina del lavoro non pagato agli operai Parte dello sfruttamento degli operai serve a pagare i mercenari al servizio dei padroni. Sono decine le missioni dfi guerra in cui è impiegato l’esercito dei padroni italiani. L’ITALIA aumenta il numero dei soldati in Iraq. I soldati italiani vanno in Iraq a difendere i profitti dei padroni italiani Sullo scenario iracheno, fra Erbil, Bagdad, Kirkuk e le forze dell’Aeronautica basate in Kuwait sono già operativi circa 700 […] 0

    L’ESERCITO AL SERVIZIO DELL’IMPERIALISMO DEI PADRONI ITALIANI

    Redazione di Operai Contro, in Italia la leva obbligatoria è stata abolita. Le forze armate sono costituite da ” volontari ” pagati con la rapina del lavoro non pagato agli operai Parte dello sfruttamento degli operai serve a pagare i mercenari al servizio dei padroni. Sono decine le missioni dfi guerra in cui è impiegato l’esercito dei padroni italiani. L’ITALIA aumenta il numero dei soldati in Iraq. I soldati italiani vanno in Iraq a difendere i profitti dei padroni italiani Sullo scenario iracheno, fra Erbil, Bagdad, Kirkuk e le forze dell’Aeronautica basate in Kuwait sono già operativi circa 700 […]

    Continue Reading

  • Dall’ANSA Piazza Affari subito in difficoltà con il Ftse Mib che cede lo 0,90% a 17.747 punti. Si tratta del minimo dal dicembre del 2014. Fca rientra in contrattazione dopo una breve sospensione per eccesso di ribasso e il titolo perde l’1,6%. Intanto il listino di Piazza Affari sta riducendo il calo col Ftse Mib che cede lo 0,18%. La Borsa di Francoforte apre in deciso calo con il Dax che perde l’1% a 9.475 punti. Apertura debole per la Borsa di Parigi con il Cac 40 che cede lo 0,66% a 4.254 punti. La Borsa di Londra parte in calo […] 0

    LA RIPRESA SECONDO IL MOSTRO PADOAN

    Dall’ANSA Piazza Affari subito in difficoltà con il Ftse Mib che cede lo 0,90% a 17.747 punti. Si tratta del minimo dal dicembre del 2014. Fca rientra in contrattazione dopo una breve sospensione per eccesso di ribasso e il titolo perde l’1,6%. Intanto il listino di Piazza Affari sta riducendo il calo col Ftse Mib che cede lo 0,18%. La Borsa di Francoforte apre in deciso calo con il Dax che perde l’1% a 9.475 punti. Apertura debole per la Borsa di Parigi con il Cac 40 che cede lo 0,66% a 4.254 punti. La Borsa di Londra parte in calo […]

    Continue Reading

  • Redazione, Oggi sciopero a EURODIFARM, magazzino di logistica farmaceutica di Casalmaiocco (Lodi). Gli operai lottano per l’applicazione del CCNL e contro la discriminazione operata in modo congiunto dal committente (DHL divisione Supply Chain) e fornitore (consorzio cooperativo UCSA). Ore straordinarie a profusione per i non iscritti al SI Cobas, a scapito del salario dei medesimi. 180 operai sono accorsi a sostenere la lotta nel lodigiano. Contemporaneamente, scioperi in solidarietà presso i magazzini SDA di Gorgonzola e Peschiera Borromeo (MI) ove opera il medesimo consorzio. Non abbiamo nulla da dichiarare; non abbiamo nulla da dimostrare. Ciò che abbiamo dichiarato e […] 0

    LODI: SCIOPERO IN EURODIFARM, 200 OPERAI AL PICCHETTO

    Redazione, Oggi sciopero a EURODIFARM, magazzino di logistica farmaceutica di Casalmaiocco (Lodi). Gli operai lottano per l’applicazione del CCNL e contro la discriminazione operata in modo congiunto dal committente (DHL divisione Supply Chain) e fornitore (consorzio cooperativo UCSA). Ore straordinarie a profusione per i non iscritti al SI Cobas, a scapito del salario dei medesimi. 180 operai sono accorsi a sostenere la lotta nel lodigiano. Contemporaneamente, scioperi in solidarietà presso i magazzini SDA di Gorgonzola e Peschiera Borromeo (MI) ove opera il medesimo consorzio. Non abbiamo nulla da dichiarare; non abbiamo nulla da dimostrare. Ciò che abbiamo dichiarato e […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, come dicevi “proviamo a far vivere Poletti con 320 euro al mese a famiglia”. Inoltre le Associazioni dell’alleanza contro la povertà, hanno scoperto che anche la miseria di 320 euro al mese è solo una sparata di Poletti. Infatti per mantenere questa promessa, servirebbero 7 miliardi di euro, mentre nella legge di stabilità Poletti, Renzi e Padoan hanno stanziati solo 1,5 miliardi. Il governo Renzi si prende gioco dei poveri, solleva fumo dicendo che gli aiuta ma è pura propaganda preventiva, nella speranza che il malcontento e la rabbia, rimanga latente e non si addensi in […] 0

    Renzi si prende gioco dei poveri

    Caro Operai Contro, come dicevi “proviamo a far vivere Poletti con 320 euro al mese a famiglia”. Inoltre le Associazioni dell’alleanza contro la povertà, hanno scoperto che anche la miseria di 320 euro al mese è solo una sparata di Poletti. Infatti per mantenere questa promessa, servirebbero 7 miliardi di euro, mentre nella legge di stabilità Poletti, Renzi e Padoan hanno stanziati solo 1,5 miliardi. Il governo Renzi si prende gioco dei poveri, solleva fumo dicendo che gli aiuta ma è pura propaganda preventiva, nella speranza che il malcontento e la rabbia, rimanga latente e non si addensi in […]

    Continue Reading