REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO

Redazione di Operai Contro, Napolitano afferma: “Dobbiamo essere  una Repubblica all’altezza dell’articolo 1 della Costituzione, quel primo articolo ebbe grande significato. Si discusse moltissimo in assemblea costituente e si scelse questa dizione anziché l’altra ‘e’ una Repubblica dei lavoratorì. ‘Fondata sul lavoro’ é qualcosa di più, c’é un principio regolatore a cui si debbono uniformare tutti gli attori sociali e tutte le rappresentanze politiche”. Anche Napolitano si preoccupa. Senza il lavoro degli operai, schiavi salariati, padroni e politici rischiano di non poter accumulare denaro. Per noi operai il lavoro salariato è una costrizione. Noi operai lavoriamo per poter avere […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Napolitano afferma:

“Dobbiamo essere  una Repubblica all’altezza dell’articolo 1 della Costituzione, quel primo articolo ebbe grande significato. Si discusse moltissimo in assemblea costituente e si scelse questa dizione anziché l’altra ‘e’ una Repubblica dei lavoratorì. ‘Fondata sul lavoro’ é qualcosa di più, c’é un principio regolatore a cui si debbono uniformare tutti gli attori sociali e tutte le rappresentanze politiche”.

Anche Napolitano si preoccupa. Senza il lavoro degli operai, schiavi salariati, padroni e politici rischiano di non poter accumulare denaro.

Per noi operai il lavoro salariato è una costrizione.

Noi operai lavoriamo per poter avere un salario

Noi operai lavoriamo per sopravvivere

I padroni comprano il nostro lavoro per accumulare profitti. I politici dei padroni ne ricevono una parte

Ora dopo averci licenziato e condannati a morire di fame, padroni e politici, scoprono che senza il nostro lavoro di schiavi salariati si avvicina la loro fine

Un operaio

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.