Il marchese Del Grillo in piazza

Egregio Direttore “Io so io, e voi non siete un cazzo”. Berlusconi come il marchese Del Grillo, sfida sulla pubblica piazza i giudici che lo hanno ricondannato. Con l’adunata convocata domani a Brescia, Berlusconi presentandosi come vittima delle “toghe rosse”, vuole arginare l’opinione ampiamente diffusa per la quale “sarebbe già in carcere in un qualsiasi altro paese”. Ma anche e sopratutto, mira a esorcizzare, sempre nel ruolo di vittima, il rischio di essere condannato anche nel processo di Napoli (e altri) dove è imputato e rinviato a giudizio, per avere comprato senatori per sabotare e far saltare l’allora governo […]
Condividi:

Egregio Direttore

“Io so io, e voi non siete un cazzo”.

Berlusconi come il marchese Del Grillo, sfida sulla pubblica piazza i giudici che lo hanno ricondannato.

Con l’adunata convocata domani a Brescia, Berlusconi presentandosi come vittima delle “toghe rosse”, vuole arginare l’opinione ampiamente diffusa per la quale “sarebbe già in carcere in un qualsiasi altro paese”.

Ma anche e sopratutto, mira a esorcizzare, sempre nel ruolo di vittima, il rischio di essere condannato anche nel processo di Napoli (e altri) dove è imputato e rinviato a giudizio, per avere comprato senatori per sabotare e far saltare l’allora governo Prodi.

Sandro Bondi è venuto in soccorso a Berlusconi definendo la compravendita di parlamentari, “un’opera di convincimento politico di cui se ne assume tutte le responsabilità”.

Bondi, offrendosi come vittima sacrificale, riuscirà a salvare il suo padrone da nuove condanne?

Saluti da Portici

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.