LA GUERRA DEGLI EMIGRANTI

Redazione di Operai Contro, tutto ciò che dicono i padroni e i loro politici sono chiacchiere di reazionari La realtà è che vogliono sterminare gli emigranti Noi operai siamo dalla parte degli emigranti Operai organizziamoci per fare la guerra ai padroni Un operaio cronaca ANSA Gruppi di migranti sono riusciti a sfondare un tratto della barriera al confine tra la Grecia e la Macedonia per cercare di entrare in Macedonia. E’ quanto mostrano le immagini delle emittenti televisive internazionali sul posto. La tensione è alta da questa mattina. Decine di migranti hanno tentato di sfondare la barriera con dei […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

tutto ciò che dicono i padroni e i loro politici sono chiacchiere di reazionari

La realtà è che vogliono sterminare gli emigranti

Noi operai siamo dalla parte degli emigranti

Operai organizziamoci per fare la guerra ai padroni

Un operaio

cronaca ANSA

Gruppi di migranti sono riusciti a sfondare un tratto della barriera al confine tra la Grecia e la Macedonia per cercare di entrare in Macedonia. E’ quanto mostrano le immagini delle emittenti televisive internazionali sul posto. La tensione è alta da questa mattina. Decine di migranti hanno tentato di sfondare la barriera con dei pali di legno. La polizia macedone ha sparato gas lacrimogeni.

La situazione a Idomeni, al confine tra la Grecia e la Macedonia è drammatica. Nei giorni scorsi l’allarme della Grecia: tra i “50.000 e i 70.000” rischiano di rimanere bloccati nel Paese a marzo dopo la stretta agli ingressi decisa dai Paesi balcanici. “La Grecia – ha detto ministro delle politiche migratorie di Atene, Ioannis Mouzalas – non accetterà di diventare il Libano d’Europa e di trasformarsi in un magazzino di anime, anche se questo comporta un aumento di fondi”.

 

SGOMBERO DELLA GIUNGLA DI CALAIS

Via allo sgombero della Giungla di Calais. Secondo i media francesi, circa 55 automezzi della polizia sono arrivati nella tendopoli più grande di Francia. Gli agenti hanno ordinato ai migranti di lasciare volontariamente la parte sud del campo o saranno o costretti all’uso della forza.

Secondo il giornalista del Figaro, Jean-Marc Leclerc, sul posto ci sono circa duecento agenti “in azione”. Giovedì scorso, il tribunale amministrativo di Lille aveva dato il proprio via libera all’ordinanza della polizia per l’evacuazione della parte sud della ‘Jungle’ di Calais. Il governo di Francois Hollande ha assicurato che a tutti i migranti mandati via verrà proposta un’alternativa tra container riscaldati e centri d’accoglienza, ma le Ong che operano sul posto ritengono che i posti letto non siano sufficienti. Secondo le associazioni, sono oltre 3.400 i rifugiati e richiedenti asilo che devono lasciare la parte sud del campo, circa un migliaio secondo la prefettura.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.