La libertà di coscienza dei maiali

Cara Operai Contro, con la legge sulle unioni civili in ballo, fanno un gran parlare di “libertà di coscienza”. Ma quale coscienza? In questi giorni due disoccupati in altrettanti luoghi si sono suicidati, ma  in Parlamento hanno continuato come niente fosse. La coscienza dei maiali ha altre sensibilità, non si occupa di quisquiglie come la disoccupazione che in Italia riguarda quasi sette milioni di persone.   Anche Bagnasco capo della Cei, il Parlamento dei Vescovi, spinge per il voto segreto in modo che ogni parlamentare possa votare “secondo coscienza” e non dover dire a nessuno cosa ha votato, perché […]
Condividi:

Cara Operai Contro,

con la legge sulle unioni civili in ballo, fanno un gran parlare di “libertà di coscienza”. Ma quale coscienza? In questi giorni due disoccupati in altrettanti luoghi si sono suicidati, ma  in Parlamento hanno continuato come niente fosse. La coscienza dei maiali ha altre sensibilità, non si occupa di quisquiglie come la disoccupazione che in Italia riguarda quasi sette milioni di persone.

 

Anche Bagnasco capo della Cei, il Parlamento dei Vescovi, spinge per il voto segreto in modo che ogni parlamentare possa votare “secondo coscienza” e non dover dire a nessuno cosa ha votato, perché è una questione di coscienza.

 

Sono più i giorni che il Parlamento italiano è mezzo vuoto, un vero covo dell’assenteismo, qui non c’è “coscienza” che tenga, i maiali l’hanno divorata. Gente votata dai padroni e dagli strati agiati, strapagata con soldi pubblici, che gioca fingendo di litigare per carpire l’attenzione degli allocchi e dei loro voti. S’incazzano veramente solo se qualcuno si azzarda a parlare del loro portafogli, delle loro proprietà, a volte “a loro insaputa”. Fanno affari anche, come ha dimostrato la Magistratura, con ambienti malavitosi, vedi Mafia Capitale, le retate sull’Expo ecc.

 

Di questi tempi hanno deciso che il tema più urgente, siano le cosidette “unioni civili”, le “coppie di fatto” e le “adozioni del figliastro”, (brutto sporco e cattivo).

In Parlamento qualsiasi argomento viene affrontato in modo capovolto. Il problema può essere anche reale, ma è il punto di vista con cui lo si affronta che è sempre dalla parte dei padroni.

Per il resto fanno leggi per cambiare in peggio, o non cambiare niente. O meglio per complicare la vita a chi già deve fare salti mortali per campare.

 

Fanno tante storie sulle adozioni, sproloquiano sulla “famiglia naturale” per poi indignarsi dei bambini dei migranti che annegano. Ma i migranti annegano quotidianamente perché manca una politica dell’accoglienza, che proprio gli invocatori di “libertà di coscienza”, non hanno mai voluto, chissà se per una “questione di coscienza”.

E non da ultimo. 10 mila bambini migranti che, senza genitori sono sbarcati in Italia, risultano ufficialmente scomparsi. La “libertà di coscienza”, divorata dai maiali non se n’è accorta.

 

Basta col mondo capovolto. Organizziamoci nel Partito Operaio.

Saluti operai

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.