Archive for Novembre 10th, 2015

  • Redazione di Operai Contro, all’Isochimica c’è stata una strage di operai. Oggi doveva iniziare il processo ma è stato subito rinviato Vi chiedo di ripubblicare in articolo apparso su contro la cisi il 24 ottobre http://www.controlacrisi.org/notizia/Lavoro/2015/10/24/46027-isochimica-di-avellino-un-crimine-pari-a-quello-di-casale/ Si terrà il prossimo 10 novembre la nuova udienza preliminare del maxi processo sull’Isochimica di Avellino, appena cominciato. Tra gli operai (intervista a Carmine Di Sio) c’è un moderato ottimismo. Il pericolo della prescrizione, tuttavia, non è del tutto da scartare. E per scongiurarlo servono la mobilitazione e la pressione dell’opinione pubblica. Anche se non si è conquistata il clamore del caso Eternit, […] 0

    Isochimica di Avellino, un crimine pari a quello di Casale Monferrato

    Redazione di Operai Contro, all’Isochimica c’è stata una strage di operai. Oggi doveva iniziare il processo ma è stato subito rinviato Vi chiedo di ripubblicare in articolo apparso su contro la cisi il 24 ottobre http://www.controlacrisi.org/notizia/Lavoro/2015/10/24/46027-isochimica-di-avellino-un-crimine-pari-a-quello-di-casale/ Si terrà il prossimo 10 novembre la nuova udienza preliminare del maxi processo sull’Isochimica di Avellino, appena cominciato. Tra gli operai (intervista a Carmine Di Sio) c’è un moderato ottimismo. Il pericolo della prescrizione, tuttavia, non è del tutto da scartare. E per scongiurarlo servono la mobilitazione e la pressione dell’opinione pubblica. Anche se non si è conquistata il clamore del caso Eternit, […]

    Continue Reading

  • dal Mattino  CASERTA – Protesta a Caserta dei lavoratori della Firema, azienda che produce carrozze ferroviarie, con stabilimenti anche a Milano, Spello e Tito, acquistata nel luglio scorso dalla newco «TFA» formata dalla multinazionale indiana Titagarh e dalla società napoletana Adler. I dipendenti hanno dato vita a uno sciopero improvviso, bloccando anche la strada dove sorge il sito, in risposta alla decisione della direzione aziendale di sospendere per 6 giorni il delegato della Fiom-Cgil Giovanni Ianniello; un provvedimento che per i lavoratori sarebbe propedeutico al licenziamento.La sospensione del delegato sindacale è stata disposta dopo lo sciopero degli straordinari realizzato […] 0

    Caserta. Crisi Firema, sospeso delegato Fiom-Cgil: dipendenti bloccano strada

    dal Mattino  CASERTA – Protesta a Caserta dei lavoratori della Firema, azienda che produce carrozze ferroviarie, con stabilimenti anche a Milano, Spello e Tito, acquistata nel luglio scorso dalla newco «TFA» formata dalla multinazionale indiana Titagarh e dalla società napoletana Adler. I dipendenti hanno dato vita a uno sciopero improvviso, bloccando anche la strada dove sorge il sito, in risposta alla decisione della direzione aziendale di sospendere per 6 giorni il delegato della Fiom-Cgil Giovanni Ianniello; un provvedimento che per i lavoratori sarebbe propedeutico al licenziamento.La sospensione del delegato sindacale è stata disposta dopo lo sciopero degli straordinari realizzato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Francesco è andato a Prato. Francesco si è iscritto al M5S. Vuole il lavoro senza corruzione. Vuole il lavoro salariato onesto Vuole che i padroni si arricchiscano onestamente sfruttando gli operai. Francesco è il capo dello stato del Vaticano. Francesco se ne intende di corruzione Cardinali, vescovi e preti vivono da pascia, utilizzando le elemosine per i poveri cristi Vi invio un articolo Un lettore ANSA Piazza del Duomo e percorso papale erano già gremiti di pubblico e fedeli dalle 6 per l’arrivo di papa Francesco. Il Pontefice visita una città complessa, primo distretto manifatturiero […] 0

    Il papa a Prato: lavoro, accoglienza, no corruzione e illegalità

    Redazione di Operai Contro, Francesco è andato a Prato. Francesco si è iscritto al M5S. Vuole il lavoro senza corruzione. Vuole il lavoro salariato onesto Vuole che i padroni si arricchiscano onestamente sfruttando gli operai. Francesco è il capo dello stato del Vaticano. Francesco se ne intende di corruzione Cardinali, vescovi e preti vivono da pascia, utilizzando le elemosine per i poveri cristi Vi invio un articolo Un lettore ANSA Piazza del Duomo e percorso papale erano già gremiti di pubblico e fedeli dalle 6 per l’arrivo di papa Francesco. Il Pontefice visita una città complessa, primo distretto manifatturiero […]

    Continue Reading

  • *Descripcion en español sigue On November 10, join thousands of underpaid working people throughout the country as we stand together to demand racial and economic justice for all. We’ll call on rich corporations to pay their fair share and to respect our right to form unions without retaliation. People across the country will be standing up with fast-food workers, child care, home care, airport worker, adjunct professors, students, and all 64 million underpaid workers making less than $15, because it’s TIME for $15. Together, we can work to end racism and oppression & fight for work that is good […] 0

    FIGHT FOR $ 15

    *Descripcion en español sigue On November 10, join thousands of underpaid working people throughout the country as we stand together to demand racial and economic justice for all. We’ll call on rich corporations to pay their fair share and to respect our right to form unions without retaliation. People across the country will be standing up with fast-food workers, child care, home care, airport worker, adjunct professors, students, and all 64 million underpaid workers making less than $15, because it’s TIME for $15. Together, we can work to end racism and oppression & fight for work that is good […]

    Continue Reading

  • Metal İşçileri Birliği – MİB 8 novembre alle ore 22:13 · Modificato · Mücadele kesintisiz sürecek ama bu saatten sonra hedef 2017! 2017’ye kilitleneceğiz. Bugünden sıkı bir hazırlık yapacağız. 2017’ye daha güçlü, daha örgütlü, daha kararlı geleceğiz. Bu kez başladığımız işi bitireceğiz, haklarımızı alacağız, güzel günler göreceğiz. Lotta dura senza soluzione di continuità, ma questo e ‘ l’obiettivo 2017! 2017 ‘ mangia kilitleneceğiz. Oggi faremo una preparazione. 2017 e ‘ piu ‘ forte, piu ‘ organizzato, verremo più stabile. Questa volta finiamo quello che abbiamo iniziato, avremo i nostri diritti, bella giornata, vedremo. Traduzione automatica Facebook Comments 0

    OPERAI TURCHI

    Metal İşçileri Birliği – MİB 8 novembre alle ore 22:13 · Modificato · Mücadele kesintisiz sürecek ama bu saatten sonra hedef 2017! 2017’ye kilitleneceğiz. Bugünden sıkı bir hazırlık yapacağız. 2017’ye daha güçlü, daha örgütlü, daha kararlı geleceğiz. Bu kez başladığımız işi bitireceğiz, haklarımızı alacağız, güzel günler göreceğiz. Lotta dura senza soluzione di continuità, ma questo e ‘ l’obiettivo 2017! 2017 ‘ mangia kilitleneceğiz. Oggi faremo una preparazione. 2017 e ‘ piu ‘ forte, piu ‘ organizzato, verremo più stabile. Questa volta finiamo quello che abbiamo iniziato, avremo i nostri diritti, bella giornata, vedremo. Traduzione automatica Facebook Comments

    Continue Reading

  • Il 9 novembre 2015 in Ticino ci sarà un grande sciopero generale dell’edilizia, un appuntamento che ci permette di elaborare un’analisi su quanto sta accadendo ora nel mondo lavorativo ticinese. Le premesse di questo sciopero si sono viste nel tempo, con un susseguirsi sempre più pressante di scioperi e malcontenti da parte della classe operaia in ogni settore, elemento nuovo nel contesto ticinese, ma assolutamente giustificato dai soprusi che il padronato ha messo in atto. Abbiamo già avuto modo di notare come con la scusa del franco forte, tramite l’abbandono della soglia minima del cambio franco/euro da parte della […] 0

    BELLINZONA: SCIOPERO GENERALE DEGLI EDILI

    Il 9 novembre 2015 in Ticino ci sarà un grande sciopero generale dell’edilizia, un appuntamento che ci permette di elaborare un’analisi su quanto sta accadendo ora nel mondo lavorativo ticinese. Le premesse di questo sciopero si sono viste nel tempo, con un susseguirsi sempre più pressante di scioperi e malcontenti da parte della classe operaia in ogni settore, elemento nuovo nel contesto ticinese, ma assolutamente giustificato dai soprusi che il padronato ha messo in atto. Abbiamo già avuto modo di notare come con la scusa del franco forte, tramite l’abbandono della soglia minima del cambio franco/euro da parte della […]

    Continue Reading

  • Posted: 08 Nov 2015 01:13 PM PST Sergio Bellavita. Il direttivo nazionale Cgil di venerdì 6 novembre era chiamato a discutere della situazione generale, del giudizio sulla legge di stabilità e dell’attuazione delle decisioni assunte con il deliberato del 18 febbraio 2015, quello cioè che mise la parola fine alla mobilitazione contro il Jobs Act rimandando tutto al terreno di iniziativa referendaria, legislativa e contrattuale. Come spesso è accaduto negli ultimi anni la critica è tutta o quasi concentrata verso il governo Renzi, poco o nulla resta nei confronti del padronato, di Confindustria che pure intende liquidare ogni ruolo […] 0

    Direttivo Cgil: autunno freddo

    Posted: 08 Nov 2015 01:13 PM PST Sergio Bellavita. Il direttivo nazionale Cgil di venerdì 6 novembre era chiamato a discutere della situazione generale, del giudizio sulla legge di stabilità e dell’attuazione delle decisioni assunte con il deliberato del 18 febbraio 2015, quello cioè che mise la parola fine alla mobilitazione contro il Jobs Act rimandando tutto al terreno di iniziativa referendaria, legislativa e contrattuale. Come spesso è accaduto negli ultimi anni la critica è tutta o quasi concentrata verso il governo Renzi, poco o nulla resta nei confronti del padronato, di Confindustria che pure intende liquidare ogni ruolo […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, «L’Italia non è fatta da chi sa solo urlare e insultare per strada, basta con chi vuole bloccare il Paese: noi rimettiamo l’Italia al suo posto nel mondo». Questa è l’ultima sparata con cui Renzi ribalta la frittata. Invece è proprio quel “Paese” che Renzi difende e rappresenta che “blocca” la vita a: – milioni di operai e lavoratori sfruttati e con salari bassi, costretti a sopravvivere sul filo del rasoio; – 7 milioni di disoccupati; – 6,5 milioni di lavoratori precari; – 3 milioni di lavoratori irregolari ed in nero; – 3 milioni di famiglie […] 0

    Renzi: un delirio tira l’altro

    Caro Operai Contro, «L’Italia non è fatta da chi sa solo urlare e insultare per strada, basta con chi vuole bloccare il Paese: noi rimettiamo l’Italia al suo posto nel mondo». Questa è l’ultima sparata con cui Renzi ribalta la frittata. Invece è proprio quel “Paese” che Renzi difende e rappresenta che “blocca” la vita a: – milioni di operai e lavoratori sfruttati e con salari bassi, costretti a sopravvivere sul filo del rasoio; – 7 milioni di disoccupati; – 6,5 milioni di lavoratori precari; – 3 milioni di lavoratori irregolari ed in nero; – 3 milioni di famiglie […]

    Continue Reading