Archive for Gennaio 11th, 2016

  • Redazione di Operai Contro, Renzi mette in vendita l’ILVA, ma in realtà cerca un modo per licenziare gli operai. Gli operai dell’ILVA di Genova Occupano il comune Sono 3510 gli esuberi temporanei indicati dall’Ilva ai sindacati durante l’incontro odierno, che si tiene nello stabilimento di Taranto, relativo all’avvio della consultazione per la proroga dei contratti solidarietà. Nello specifico: 1713 nell’area Laminazione e tubifici, 975 nell’Area Servizi, Staff e Manutenzioni e 831 nell’area fusoria. La fermata potrà essere totale o completa, sia pure per periodi parziali, per tutti gli altri reparti alimentati dalle produzioni area a caldo dello stabilimento di […] 0

    ILVA?

    Redazione di Operai Contro, Renzi mette in vendita l’ILVA, ma in realtà cerca un modo per licenziare gli operai. Gli operai dell’ILVA di Genova Occupano il comune Sono 3510 gli esuberi temporanei indicati dall’Ilva ai sindacati durante l’incontro odierno, che si tiene nello stabilimento di Taranto, relativo all’avvio della consultazione per la proroga dei contratti solidarietà. Nello specifico: 1713 nell’area Laminazione e tubifici, 975 nell’Area Servizi, Staff e Manutenzioni e 831 nell’area fusoria. La fermata potrà essere totale o completa, sia pure per periodi parziali, per tutti gli altri reparti alimentati dalle produzioni area a caldo dello stabilimento di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, ciò che è accaduto a Colonia e in altre citta tedesche il 31 Dicembre diviene un alibi per i padroni. La polizia tedesca ha permesso che un migliaio di emigranti commettesse reati contro le donne. Un migliaio su oltre un milione. Tutti gli emigranti sono sotto ricatto Angela Merkel ha subito proposto l’espulsione per gli emigranti che commettono un reato. Prima la Merkel ha voluto gli emigranti in Germania. Dovevano servire come ricatto contro gli operai tedeschi. Ora li minaccia di espulsioni. Una volta i padroni tedeschi consegnevano gli operai turchi ai dittatori turchi. Ora […] 0

    I FATTI DI COLONIA

    Redazione di Operai Contro, ciò che è accaduto a Colonia e in altre citta tedesche il 31 Dicembre diviene un alibi per i padroni. La polizia tedesca ha permesso che un migliaio di emigranti commettesse reati contro le donne. Un migliaio su oltre un milione. Tutti gli emigranti sono sotto ricatto Angela Merkel ha subito proposto l’espulsione per gli emigranti che commettono un reato. Prima la Merkel ha voluto gli emigranti in Germania. Dovevano servire come ricatto contro gli operai tedeschi. Ora li minaccia di espulsioni. Una volta i padroni tedeschi consegnevano gli operai turchi ai dittatori turchi. Ora […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, Putin chiede : “Una coalizione mondiale contro il terrorismo” I padroni Russi si rilanciano come principale forza di polizia a difesa del capitalismo – Il popolo Ceceno in nome della lotta al terrorismo continuerà ad essere massacrato – il dittatore Siriano Assad potrà, con l’appoggio dei padroni Russi, continuare a massacrare il popolo Siriano – Gli operai Russi ogni volta che si ribelleranno saranno chiamati terroristi I padroni USA, i padroni occidentali, ringraziano Putin e i padroni Russi Un lettore Facebook Comments 0

    IL PADRONE RUSSO: COALIZIONE MONDIALE CONTRO IL TERRORE

    Redazione di operai Contro, Putin chiede : “Una coalizione mondiale contro il terrorismo” I padroni Russi si rilanciano come principale forza di polizia a difesa del capitalismo – Il popolo Ceceno in nome della lotta al terrorismo continuerà ad essere massacrato – il dittatore Siriano Assad potrà, con l’appoggio dei padroni Russi, continuare a massacrare il popolo Siriano – Gli operai Russi ogni volta che si ribelleranno saranno chiamati terroristi I padroni USA, i padroni occidentali, ringraziano Putin e i padroni Russi Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro, Renzi per dare una mano ai padroni ha messo in vendita l’Ilva in tutta Italia. Questo miserabile buffone aveva firmato un patto garantendo la continuità retributiva. Renzi si è rimangiato l’accordo. Noi operai gli faremo ingoiare l’accordo Operai questo è il capitalismo: non esistono diritti per gli operai. Un operaio dell’ILVA di Genova Cronaca Genova 11 Gennaio ‘Pacta sunt servanda’: con l’enunciazione del principio cardine del diritto civile scritto su uno striscione è iniziato il corteo di alcune centinaia di lavoratori dell’Ilva di Genova che dallo stabilimento di Cornigliano sta raggiungendo il centro cittadino. ‘L’accordo […] 0

    Corteo lavoratori Ilva, rispettare patti

    Redazione di Operai contro, Renzi per dare una mano ai padroni ha messo in vendita l’Ilva in tutta Italia. Questo miserabile buffone aveva firmato un patto garantendo la continuità retributiva. Renzi si è rimangiato l’accordo. Noi operai gli faremo ingoiare l’accordo Operai questo è il capitalismo: non esistono diritti per gli operai. Un operaio dell’ILVA di Genova Cronaca Genova 11 Gennaio ‘Pacta sunt servanda’: con l’enunciazione del principio cardine del diritto civile scritto su uno striscione è iniziato il corteo di alcune centinaia di lavoratori dell’Ilva di Genova che dallo stabilimento di Cornigliano sta raggiungendo il centro cittadino. ‘L’accordo […]

    Continue Reading

  • Cara Redazione, ti mando dalla rete una lettera di Giorgio Cremaschi, sull’ipocrisia dei lecchini del governo Renzi, riguardo i suoi presunti successi nel far pagare le tasse alle grandi aziende. Saluti da un vostro lettore.   Lettera La propaganda di regime presenta come un grande successo del governo il fatto che la Apple si sia accordata con il fisco italiano per pagare una parte delle tasse finora eluse. Vediamo i conti. Con il trucco della sede fiscale all’estero, pare in Irlanda, la casa della mela morsa non ha pagato allo stato italiano 880 milioni di euro. Ora l’accordo raggiunto […] 0

    Renzi: Rubare ai poveri per dare ai ricchi

    Cara Redazione, ti mando dalla rete una lettera di Giorgio Cremaschi, sull’ipocrisia dei lecchini del governo Renzi, riguardo i suoi presunti successi nel far pagare le tasse alle grandi aziende. Saluti da un vostro lettore.   Lettera La propaganda di regime presenta come un grande successo del governo il fatto che la Apple si sia accordata con il fisco italiano per pagare una parte delle tasse finora eluse. Vediamo i conti. Con il trucco della sede fiscale all’estero, pare in Irlanda, la casa della mela morsa non ha pagato allo stato italiano 880 milioni di euro. Ora l’accordo raggiunto […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Assassini USA e assassini dell’arabia saudita fanno a gara nel bombardare ospedali e ammazzare civili. Un lettore   dal Corriere Un razzo ha centrato in Yemen una clinica gestita da Medici senza frontiere (Msf) nel nord, nella zona di Razeh nella provincia di Saada. Il bilancio iniziale è di 4 morti e 10 feriti. Lo riferisce l’organizzazione internazionale, ricordando che negli ultimi mesi almeno altre due delle sue strutture sono state colpite dai bombardamenti della coalizione araba anti houthi, guidata dall’Arabia Saudita. La zona bersagliata è il principale feudo dei ribelli sciiti houthi. Nella nota […] 0

    I SAUDITI BOMBARDANO ANCORA UN OSPEDALE IN YEMEN: 4 morti e 10 feriti

    Redazione di Operai Contro, Assassini USA e assassini dell’arabia saudita fanno a gara nel bombardare ospedali e ammazzare civili. Un lettore   dal Corriere Un razzo ha centrato in Yemen una clinica gestita da Medici senza frontiere (Msf) nel nord, nella zona di Razeh nella provincia di Saada. Il bilancio iniziale è di 4 morti e 10 feriti. Lo riferisce l’organizzazione internazionale, ricordando che negli ultimi mesi almeno altre due delle sue strutture sono state colpite dai bombardamenti della coalizione araba anti houthi, guidata dall’Arabia Saudita. La zona bersagliata è il principale feudo dei ribelli sciiti houthi. Nella nota […]

    Continue Reading

  • Redazione, la banda PD-LEGACOOP di governo deve dare un altro colpo di pala alle statistiche su morti e infortuni del lavoro. Il lei motivè sempre quello: semplificazione. Come lo fu con le modifiche alla 626, e quelle che hanno picconato il testo unico sul lavoro partorito nel 2008 e già stravolto l’anno dopo dal governo berlusconi appena rientrato a Palazzo Chigi. L’INAIL compiacente ci tiene a precisare che comunque i padroni dovranno segnalare all’ente ogni evento del genere: troppa grazia. E per gli “addetti ai lavori” sarà a disposizione con accesso riservato un registro eventi telematico dal 23 dicembre […] 0

    ABOLITO OBBLIGO REGISTRO INFORTUNI SUL LAVORO

    Redazione, la banda PD-LEGACOOP di governo deve dare un altro colpo di pala alle statistiche su morti e infortuni del lavoro. Il lei motivè sempre quello: semplificazione. Come lo fu con le modifiche alla 626, e quelle che hanno picconato il testo unico sul lavoro partorito nel 2008 e già stravolto l’anno dopo dal governo berlusconi appena rientrato a Palazzo Chigi. L’INAIL compiacente ci tiene a precisare che comunque i padroni dovranno segnalare all’ente ogni evento del genere: troppa grazia. E per gli “addetti ai lavori” sarà a disposizione con accesso riservato un registro eventi telematico dal 23 dicembre […]

    Continue Reading

  • Redazione, Inizio anno con botto per le borse di tutto il mondo. In 5 giorni si stima siano stati bruciati 2.300 miliardi di dollari. La prima settimana dell’anno si è chiusa con forti perdite in tutti i mercati. Per il Financial Times si tratta del peggior inizio anno da 20 anni a questa parte con un -6,1% dell’indice mondiale Ftse All-World. Perdite fedelmente riportate su tutte le piazze internazionali: -6,79% per lo S&P500 americano, -5,5% per il Dax tedesco, -6,1% per il Ftse100 inglese, -5,96% per il Nikkey giapponese, -5,41% per il Hang Seng di Hong Kong, -6,22% per […] 0

    Il crollo delle borse nell’ “anno della ripresa”

    Redazione, Inizio anno con botto per le borse di tutto il mondo. In 5 giorni si stima siano stati bruciati 2.300 miliardi di dollari. La prima settimana dell’anno si è chiusa con forti perdite in tutti i mercati. Per il Financial Times si tratta del peggior inizio anno da 20 anni a questa parte con un -6,1% dell’indice mondiale Ftse All-World. Perdite fedelmente riportate su tutte le piazze internazionali: -6,79% per lo S&P500 americano, -5,5% per il Dax tedesco, -6,1% per il Ftse100 inglese, -5,96% per il Nikkey giapponese, -5,41% per il Hang Seng di Hong Kong, -6,22% per […]

    Continue Reading