Archive for Gennaio 13th, 2014

  • Redazione di Operai Contro, vi invio un articolo della gazzetta del mezzogiorno. Facciamola finita con la casualità e l’imprevedibile. Oltre lo stato le amministrazioni sono degli assassini di EMILIO OLIVA MATERA – È stato recuperato l’altra notte, intorno alle 2.30, il corpo di Antonella Favale, 31 anni, di Policoro, l’unica vittima del crollo di una palazzina di tre piani in vico Piave, una zona a ridosso dei Sassi. Era incastrato sotto due travi, una delle quali le imprigionava le caviglie. La donna, che lavorava a Matera in un Centro diurno per disabili mentali, sarebbe morta sul colpo. La salma […] 0

    Crollo a Matera Due i sopralluoghi e controlli ma fatti da chi e come?

    Redazione di Operai Contro, vi invio un articolo della gazzetta del mezzogiorno. Facciamola finita con la casualità e l’imprevedibile. Oltre lo stato le amministrazioni sono degli assassini di EMILIO OLIVA MATERA – È stato recuperato l’altra notte, intorno alle 2.30, il corpo di Antonella Favale, 31 anni, di Policoro, l’unica vittima del crollo di una palazzina di tre piani in vico Piave, una zona a ridosso dei Sassi. Era incastrato sotto due travi, una delle quali le imprigionava le caviglie. La donna, che lavorava a Matera in un Centro diurno per disabili mentali, sarebbe morta sul colpo. La salma […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, lo stato dei padroni per difendere i profitti ci condanna a morte. Due aziende sanitarie distanti nemmeno 30 km, Rovigo e Adria. Nel giro di 10 anni però, dal 1987 al 2007, la mortalità nei comuni dei due distretti sanitari sembra aver preso strade diverse. Da una parte risparmia e dall’altra colpisce: sotto il distretto sanitario di Adria – riferimento per la popolazione del Polesine su cui insiste la centrale di Porto Tolle  – la mortalità assoluta maschileregistra un aumento del 2,6% contro un calo del 6,2% nel distretto di Rovigo; quella femminile +19,2 contro un +10,2%. Su questo divario la procura di Adria, […] 0

    “La centrale Enel a olio di Porto Tolle ha causato danni per 3,6 miliardi”

    Redazione di Operai Contro, lo stato dei padroni per difendere i profitti ci condanna a morte. Due aziende sanitarie distanti nemmeno 30 km, Rovigo e Adria. Nel giro di 10 anni però, dal 1987 al 2007, la mortalità nei comuni dei due distretti sanitari sembra aver preso strade diverse. Da una parte risparmia e dall’altra colpisce: sotto il distretto sanitario di Adria – riferimento per la popolazione del Polesine su cui insiste la centrale di Porto Tolle  – la mortalità assoluta maschileregistra un aumento del 2,6% contro un calo del 6,2% nel distretto di Rovigo; quella femminile +19,2 contro un +10,2%. Su questo divario la procura di Adria, […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il codice del buffone Renzi ha previsto tutto, anche la ripresa dell’uccisione degli operai Una motrice in manovra è deragliata stanotte alla stazione Santa Maria Novella di Firenze mentre si stava formando un treno e ha travolto un operaio. Fabrizio Fabbri, 34 anni, dipendente delle Ferrovie, è morto sul colpo. Lascia la moglie e un figlio piccolo. Fabbri aveva funzioni di pilotaggio e manovra e secondo i compagni di lavoro era molto esperto e prudente. L’incidente è accaduto dopo mezzanotte al binario numero due dove era in formazione un convoglio. Un ferroviere Facebook Comments 0

    Firenze, treno in manovra esce dai binari Una motrice travolge e uccide un operaio

    Redazione di Operai Contro, il codice del buffone Renzi ha previsto tutto, anche la ripresa dell’uccisione degli operai Una motrice in manovra è deragliata stanotte alla stazione Santa Maria Novella di Firenze mentre si stava formando un treno e ha travolto un operaio. Fabrizio Fabbri, 34 anni, dipendente delle Ferrovie, è morto sul colpo. Lascia la moglie e un figlio piccolo. Fabbri aveva funzioni di pilotaggio e manovra e secondo i compagni di lavoro era molto esperto e prudente. L’incidente è accaduto dopo mezzanotte al binario numero due dove era in formazione un convoglio. Un ferroviere Facebook Comments

    Continue Reading

  • (per il dibattito) Uno dei motivi dei detrattori per una società egalitaria è l’incompatibilità di questa struttura sociale con la natura umana. Secondo questi opinionisti, una delle ragioni della definitiva vittoria del capitalismo sul comunismo, è dovuta: “alla maggiore compatibilità del primo con la natura umana: l’uomo tende ad essere spontaneamente egoista, individualista ed egocentrico, allora una società che si fonda sulla solidarietà e la collaborazione tra gli individui che la compongono non potrà mai essere creata, non potrebbe funzionare. È contro la natura umana, la storia l’ha dimostrato in modo definitivo, inutile sprecare energie in questo senso. Il […] 0

    NATURA UMANA E LOTTA DI CLASSE

    (per il dibattito) Uno dei motivi dei detrattori per una società egalitaria è l’incompatibilità di questa struttura sociale con la natura umana. Secondo questi opinionisti, una delle ragioni della definitiva vittoria del capitalismo sul comunismo, è dovuta: “alla maggiore compatibilità del primo con la natura umana: l’uomo tende ad essere spontaneamente egoista, individualista ed egocentrico, allora una società che si fonda sulla solidarietà e la collaborazione tra gli individui che la compongono non potrà mai essere creata, non potrebbe funzionare. È contro la natura umana, la storia l’ha dimostrato in modo definitivo, inutile sprecare energie in questo senso. Il […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Alfano, su De Girolamo intercettazioni abusive – “Nunzia De Girolamo, che all’epoca non era neanche ministro, è stata abusivamente e a nostro avviso illecitamente intercettata”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano, rispondendo alla domanda di un giornalista sulla vicenda che coinvolge il ministro per le Politiche agricole Nunzia De Girolamo. ”Conosco Nunzia, è una ragazza appassionata che ha sempre lavorato con impegno e rigore, si è battuta per togliere l’Imu agricola.. sono molto indignato e scandalizzato”: così Angelino Alfano a Che tempo che fa su Raitre, a proposito del caso De Girolamo. […] 0

    ALFANO CONOSCE BENE LA DE GIROLAMO

    Redazione di Operai Contro, Alfano, su De Girolamo intercettazioni abusive – “Nunzia De Girolamo, che all’epoca non era neanche ministro, è stata abusivamente e a nostro avviso illecitamente intercettata”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano, rispondendo alla domanda di un giornalista sulla vicenda che coinvolge il ministro per le Politiche agricole Nunzia De Girolamo. ”Conosco Nunzia, è una ragazza appassionata che ha sempre lavorato con impegno e rigore, si è battuta per togliere l’Imu agricola.. sono molto indignato e scandalizzato”: così Angelino Alfano a Che tempo che fa su Raitre, a proposito del caso De Girolamo. […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, 70 scuole a rischio perché troppo sporche. 2 sono già chiuse , mille bambini a casa. La Manutencoop, la stessa azienda che citavate ieri nell’articolo “Ridotti in schiavitù”, non solo a Roma ma anche a Venezia, impone drastiche condizioni di sfruttamento, pretende lo stesso lavoro in meno ore. ed inoltre non contenta, pur di “risparmiare”, ha tagliato anche il detersivo per la pulizia nelle scuole come denunciano gli operai delle pulizie: “ Ci hanno ridotto le ore e tolto i detersivi, puliamo i wc con getti d’acqua “ “La situazione oltre i limiti della tollerabilità”, denuncia […] 0

    Sfruttamento operaio e degrado nelle scuole.

    Caro Operai Contro, 70 scuole a rischio perché troppo sporche. 2 sono già chiuse , mille bambini a casa. La Manutencoop, la stessa azienda che citavate ieri nell’articolo “Ridotti in schiavitù”, non solo a Roma ma anche a Venezia, impone drastiche condizioni di sfruttamento, pretende lo stesso lavoro in meno ore. ed inoltre non contenta, pur di “risparmiare”, ha tagliato anche il detersivo per la pulizia nelle scuole come denunciano gli operai delle pulizie: “ Ci hanno ridotto le ore e tolto i detersivi, puliamo i wc con getti d’acqua “ “La situazione oltre i limiti della tollerabilità”, denuncia […]

    Continue Reading