Archive for Gennaio 19th, 2014

  • Redazione di operai Contro, chiamate i dirigenti sindacali di CGIL-CISL.UIL sindacalisti mazzettari. D’accordo prendono le mazzette, ma vivono da nababbi perchè sono pagati dai padroni e dallo stato dei padroni. Vivono da nababbi come i parlamentari, godono dei rimborsi, hanno stipendi da favola. Operai dobbiamo cacciarli.  CGIL-CISL-UIL rappresentano i padroni t’invio un articolo Un operaio molti credono che i sindacati siano finanziati dalle quote dei propri iscritti. Nelle pieghe di bilanci – che per quanto riguarda le categorie o i comitati regionali non sono consultabili – si possono scoprire invece altre voci, diverse da quelle relative alle tessere degli iscritti. Voci […] 0

    CGIL -CISL- UIL PAGATI DAI PADRONI E DALLO STATO

    Redazione di operai Contro, chiamate i dirigenti sindacali di CGIL-CISL.UIL sindacalisti mazzettari. D’accordo prendono le mazzette, ma vivono da nababbi perchè sono pagati dai padroni e dallo stato dei padroni. Vivono da nababbi come i parlamentari, godono dei rimborsi, hanno stipendi da favola. Operai dobbiamo cacciarli.  CGIL-CISL-UIL rappresentano i padroni t’invio un articolo Un operaio molti credono che i sindacati siano finanziati dalle quote dei propri iscritti. Nelle pieghe di bilanci – che per quanto riguarda le categorie o i comitati regionali non sono consultabili – si possono scoprire invece altre voci, diverse da quelle relative alle tessere degli iscritti. Voci […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, A rischio ci sono circa 500 posti di lavoro nel settore dell’elettronica in Italia. La multinazionale statunitense Micron Technologies, si appresta a dichiarare un numero di esuberi pari al 50% del personale in attività in Italia. “Micron ha deliberato il taglio del 5% del personale a livello globale“, spiega Giuseppe Puliafito, della Rsu della sede di Catania. “La società ci ha comunicato che ci saranno degli esuberi, ma non ha specificato la quantità. In azienda però si parla del taglio del 50% del personale in Italia, quindi circa 500 persone”. Nel nostro Paese la società dà lavoro a più di mille persone […] 0

    la multinazionale Micron taglierà la metà del personale in Italia” :500 licenziati

    Redazione di operai Contro, A rischio ci sono circa 500 posti di lavoro nel settore dell’elettronica in Italia. La multinazionale statunitense Micron Technologies, si appresta a dichiarare un numero di esuberi pari al 50% del personale in attività in Italia. “Micron ha deliberato il taglio del 5% del personale a livello globale“, spiega Giuseppe Puliafito, della Rsu della sede di Catania. “La società ci ha comunicato che ci saranno degli esuberi, ma non ha specificato la quantità. In azienda però si parla del taglio del 50% del personale in Italia, quindi circa 500 persone”. Nel nostro Paese la società dà lavoro a più di mille persone […]

    Continue Reading

  • Il presidente della commissione elettorale centrale egiziana, Nabil Salib, ha annunciato i risultati ufficiali del voto sul referendum per la nuova Costituzione: affluenza al 38,6% con un 98,1% di ‘sì’. Non è bastata la violenza e le minacce. La maggioranza del popolo non è andata a votare: 61,4% I generali assassini, già al servizio di Mubarak, hanno poco da essere allegri e cantare vittoria. Hanno votato per i generali i soldati e i loro parenti. I leccaculo della stampa italiana che hanno parlato di libere elezioni sono srerviti Mohamed Facebook Comments 0

    LE ELEZIONI DEMOCRATICHE DEI GENERALI IN EGITTO

    Il presidente della commissione elettorale centrale egiziana, Nabil Salib, ha annunciato i risultati ufficiali del voto sul referendum per la nuova Costituzione: affluenza al 38,6% con un 98,1% di ‘sì’. Non è bastata la violenza e le minacce. La maggioranza del popolo non è andata a votare: 61,4% I generali assassini, già al servizio di Mubarak, hanno poco da essere allegri e cantare vittoria. Hanno votato per i generali i soldati e i loro parenti. I leccaculo della stampa italiana che hanno parlato di libere elezioni sono srerviti Mohamed Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, anche se lo avete già pubblicato è bene ripeterlo Oltre 515.000 lavoratori in cassa integrazione a zero ore nel 2013, con una pesante ripercussioni sui redditi, che hanno registrato una perdita complessiva di oltre 4,125 miliardi di euro, ovvero 8.000 euro in meno in busta paga per ogni singolo lavoratore. La cassa integrazione è l’anticamera del licenziamento Sindacalisti mazzettari  e padroni firmano I sindacalisti dichiarano vittoria Noi operai finiamo nella miseria Un operaio FIAT Facebook Comments 0

    8000 EURO IN MENO IN BUSTA PAGA

    Redazione di Operai Contro, anche se lo avete già pubblicato è bene ripeterlo Oltre 515.000 lavoratori in cassa integrazione a zero ore nel 2013, con una pesante ripercussioni sui redditi, che hanno registrato una perdita complessiva di oltre 4,125 miliardi di euro, ovvero 8.000 euro in meno in busta paga per ogni singolo lavoratore. La cassa integrazione è l’anticamera del licenziamento Sindacalisti mazzettari  e padroni firmano I sindacalisti dichiarano vittoria Noi operai finiamo nella miseria Un operaio FIAT Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, l’incontro fra Renzi e Berlusconi non si è concluso come pronosticava il segretario del Pd con un accordo sulla riforma della legge elettorale. Ma ha gettato le basi per trasformare il bipolarismo in duopolio. Ovvero un monopolio della politica diviso in 2 gruppi politici, o 2 partiti, o 2 coalizioni, che possono alternarsi al governo e all’opposizione, ma sostanzialmente sono d’accordo: 2 facce della stessa medaglia per difendere gli interessi di padroni e borghesi. Tra le misure anche lo sbarramento per i partiti che a livello nazionale non raggiungono l’8% dei voti. Con la riforma elettorale […] 0

    Renzi – Berlusconi: dal bipolarismo al duopolio.

    Caro Operai Contro, l’incontro fra Renzi e Berlusconi non si è concluso come pronosticava il segretario del Pd con un accordo sulla riforma della legge elettorale. Ma ha gettato le basi per trasformare il bipolarismo in duopolio. Ovvero un monopolio della politica diviso in 2 gruppi politici, o 2 partiti, o 2 coalizioni, che possono alternarsi al governo e all’opposizione, ma sostanzialmente sono d’accordo: 2 facce della stessa medaglia per difendere gli interessi di padroni e borghesi. Tra le misure anche lo sbarramento per i partiti che a livello nazionale non raggiungono l’8% dei voti. Con la riforma elettorale […]

    Continue Reading

  • Fabio Zerbini, sindacalista molto attivo nell’organizzazione dei lavoratori della logistica, ha subito pochi giorni fa una grave aggressione di stampo intimidatorio a Milano. Nell’intervista rilasciata a MicroMega spiega quali sono, a suo avviso, le motivazioni che stanno dietro a quest’atto odioso e come il movimento intende reagire.di Marco Zerbino «Basta assemblee operaie!». Non lasciano spazio a equivoci le parole gridate a Fabio Zerbini, del SiCobas, dai due energumeni che lo scorso 14 gennaio lo hanno attirato con uno stratagemma in zona Affori, alla periferia settentrionale di Milano, per poi pestarlo a sangue di fronte al figlio e alla sua compagna. Dietrol’aggressione subita dal […] 0

    “Sono degli illusi, noi non ci fermiamo”

    Fabio Zerbini, sindacalista molto attivo nell’organizzazione dei lavoratori della logistica, ha subito pochi giorni fa una grave aggressione di stampo intimidatorio a Milano. Nell’intervista rilasciata a MicroMega spiega quali sono, a suo avviso, le motivazioni che stanno dietro a quest’atto odioso e come il movimento intende reagire.di Marco Zerbino «Basta assemblee operaie!». Non lasciano spazio a equivoci le parole gridate a Fabio Zerbini, del SiCobas, dai due energumeni che lo scorso 14 gennaio lo hanno attirato con uno stratagemma in zona Affori, alla periferia settentrionale di Milano, per poi pestarlo a sangue di fronte al figlio e alla sua compagna. Dietrol’aggressione subita dal […]

    Continue Reading