Archive for Gennaio 5th, 2014

  • Operai contro, Nel 2013 sono 571 i morti sui luoghi di lavoro, ma oltre 1300 se si aggiungono anche i decessi sulle strade e in itinere (stima minima).Ricordiamo ancora una volta che intere categorie di lavoratori non sono annoverate tra gli assicurati dello Stato attraverso l’INAIL; tra questi morti invisibili ci sono anche i lavoratori con partita IVA individuale che spesso nascondono un lavoro dipendente. Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro cadutisullavoro.blogspot.se   Ciao Piero Facebook Comments 0

    bollettino di guerra del 2013…

    Operai contro, Nel 2013 sono 571 i morti sui luoghi di lavoro, ma oltre 1300 se si aggiungono anche i decessi sulle strade e in itinere (stima minima).Ricordiamo ancora una volta che intere categorie di lavoratori non sono annoverate tra gli assicurati dello Stato attraverso l’INAIL; tra questi morti invisibili ci sono anche i lavoratori con partita IVA individuale che spesso nascondono un lavoro dipendente. Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro cadutisullavoro.blogspot.se   Ciao Piero Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la resistenza Irakena contro l’occupazione americana non è mai terminata. Il governo di Baghdad ha perso il controllo di Falluja, ora nelle mani dei parigiani, Le truppe USA avevano compiuto stragi della popolazione per impossessarsi di Falluja. Bombardamenti con armi chimiche della città La realtà è che gli USA dovranno scappare dall’Iraq e dall’Afghanistan Un lettore Riporto un vecchio articolo del fatto quotidiano Sei in: Il Fatto Quotidiano > Mondo > Il massacro ame… Il massacro americano di Falluja ha avuto conseguenza peggiori anche di Hiroshima Uno studio americano rivela come dopo i bombardamenti le percentuali di tumori sono aumentati esponenzialmente, segno […] 4

    IRAQ: Falluja in mano alla resistenza

    Redazione di Operai Contro, la resistenza Irakena contro l’occupazione americana non è mai terminata. Il governo di Baghdad ha perso il controllo di Falluja, ora nelle mani dei parigiani, Le truppe USA avevano compiuto stragi della popolazione per impossessarsi di Falluja. Bombardamenti con armi chimiche della città La realtà è che gli USA dovranno scappare dall’Iraq e dall’Afghanistan Un lettore Riporto un vecchio articolo del fatto quotidiano Sei in: Il Fatto Quotidiano > Mondo > Il massacro ame… Il massacro americano di Falluja ha avuto conseguenza peggiori anche di Hiroshima Uno studio americano rivela come dopo i bombardamenti le percentuali di tumori sono aumentati esponenzialmente, segno […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, riparte il “Movimento 9 dicembre”. Non facciamoci fregare dal governo e dalla piccola borghesia. Strilleranno nuovamente attenti ai fascisti. Ma cosa hanno da perdere gli operai? Abbandonati dai sindacalisti mazzettari della CGIL-CISL-UIL, Licenziati dai padroni Pensionati ridotti alla fame Certo il Movimento del 9 Dicembre va a protestare anche per i loro interessi Gli operai devono unirsi alla lotta portando le loro rivendicazioni Operai non perdiamo quest’altra occasione, altrimenti non ci resta che scrivere le letterine a Napolitano e Francesco. ll direttivo nazionale del Comitato 9 Dicembre si è riunito a Soave (Verona) per dettare le condizioni al governo. […] 0

    LA PROTESTA CONTRO IL GOVERNO

    Redazione di Operai Contro, riparte il “Movimento 9 dicembre”. Non facciamoci fregare dal governo e dalla piccola borghesia. Strilleranno nuovamente attenti ai fascisti. Ma cosa hanno da perdere gli operai? Abbandonati dai sindacalisti mazzettari della CGIL-CISL-UIL, Licenziati dai padroni Pensionati ridotti alla fame Certo il Movimento del 9 Dicembre va a protestare anche per i loro interessi Gli operai devono unirsi alla lotta portando le loro rivendicazioni Operai non perdiamo quest’altra occasione, altrimenti non ci resta che scrivere le letterine a Napolitano e Francesco. ll direttivo nazionale del Comitato 9 Dicembre si è riunito a Soave (Verona) per dettare le condizioni al governo. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, La popolazione della terra dei fuochi è stata condannata a morte dallo stato dei padroni. Gli esecutori della condanna a morte sono i politici e gli amministratori della repubblica dei padroni. Il boia, i camorristi legati ai politici e agli amministratori. Il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, e i vescovi delle diocesi della Terra dei fuochi definiscono “ la condanna a morte” come dramma umanitario. Ma quale dramma umanitario. I vescovi vogliono salvare il culo ai politici e agli amministratori locali. I porporati hanno scritto una lettera aperta alle istituzioni locali: “Fate presto, sentiamo il dovere di dire […] 1

    CONDANNATI A MORTE DALLO STATO DEI PADRONI

    Redazione di Operai Contro, La popolazione della terra dei fuochi è stata condannata a morte dallo stato dei padroni. Gli esecutori della condanna a morte sono i politici e gli amministratori della repubblica dei padroni. Il boia, i camorristi legati ai politici e agli amministratori. Il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, e i vescovi delle diocesi della Terra dei fuochi definiscono “ la condanna a morte” come dramma umanitario. Ma quale dramma umanitario. I vescovi vogliono salvare il culo ai politici e agli amministratori locali. I porporati hanno scritto una lettera aperta alle istituzioni locali: “Fate presto, sentiamo il dovere di dire […]

    Continue Reading

  • Operai Contro, I lavoratori della Cementir di Taranto da ieri manterranno, insieme ai sindacati Feneal, Filca e Fillea, un presidio davanti ai cancelli del cementificio sulla statale 106 per protestare contro la decisione del gruppo Caltagirone di chiudere l’area a caldo dello stabilimento di Taranto e ridurre il personale. Il 9 gennaio, è previsto un incontro istituzionale che si terrà a Bari nella sede della Regione con i dirigenti dell’azienda del gruppo Caltagirone, sindacati e gli assessori regionali al lavoro Leo Caroli e sviluppo economico Loredana Capone. “Ci preoccupa all’inizio di un nuovo anno – sottolinea in una nota Vito […] 0

    La Cementir spegne l’altoforno presidio degli operai in fabbrica

    Operai Contro, I lavoratori della Cementir di Taranto da ieri manterranno, insieme ai sindacati Feneal, Filca e Fillea, un presidio davanti ai cancelli del cementificio sulla statale 106 per protestare contro la decisione del gruppo Caltagirone di chiudere l’area a caldo dello stabilimento di Taranto e ridurre il personale. Il 9 gennaio, è previsto un incontro istituzionale che si terrà a Bari nella sede della Regione con i dirigenti dell’azienda del gruppo Caltagirone, sindacati e gli assessori regionali al lavoro Leo Caroli e sviluppo economico Loredana Capone. “Ci preoccupa all’inizio di un nuovo anno – sottolinea in una nota Vito […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro E’ durata cinque ore la segreteria del Pd, riunitasi a Firenze. Intervistato alla fine, Renzi ha dichiarato: 1) per la legge elettorale la prossima settimana sarà decisiva. 2) se l’unico problema di Alfano sulle nostre proposte sono le unioni civili ci va di lusso. Questi sono le priorità del Pd al governo. Dov’è finita la sicumera e le soluzioni ai problemi che Renzi sventola in ogni occasione? Alla prova dei fatti Renzi si rivela per quel che è: un ciarlatano strapagato, il Berlusconi in erba del Pd. Fino quando durerà? Per quel che mi riguarda è […] 0

    Il saltimbanco di Firenze.

    Caro Operai Contro E’ durata cinque ore la segreteria del Pd, riunitasi a Firenze. Intervistato alla fine, Renzi ha dichiarato: 1) per la legge elettorale la prossima settimana sarà decisiva. 2) se l’unico problema di Alfano sulle nostre proposte sono le unioni civili ci va di lusso. Questi sono le priorità del Pd al governo. Dov’è finita la sicumera e le soluzioni ai problemi che Renzi sventola in ogni occasione? Alla prova dei fatti Renzi si rivela per quel che è: un ciarlatano strapagato, il Berlusconi in erba del Pd. Fino quando durerà? Per quel che mi riguarda è […]

    Continue Reading