Archive for Gennaio 4th, 2014

  • Caro Operai Contro, il governo Letta taglia i trasferimenti di denaro ai sindaci e alle regioni che si oppongono al gioco d’azzardo e ostacolano le slot maschines. Gli spot elettorali di Pd e Pdl scompaiono non appena è ora di fare cassa. E così nel decreto approvato recante misure finanziarie per gli enti locali, compare un provvedimento molto lungo e dettagliato dal punto di vista tecnico. Il testo riguarda i comuni o le regioni che emanano norme restrittive contro il gioco d’azzardo, diminuendo così le entrate dello Stato cravattaro. I trasferimenti verranno reintrodotti solo quando norme e regolamenti “scomodi” […] 0

    CRAVATTARI AL GOVERNO

    Caro Operai Contro, il governo Letta taglia i trasferimenti di denaro ai sindaci e alle regioni che si oppongono al gioco d’azzardo e ostacolano le slot maschines. Gli spot elettorali di Pd e Pdl scompaiono non appena è ora di fare cassa. E così nel decreto approvato recante misure finanziarie per gli enti locali, compare un provvedimento molto lungo e dettagliato dal punto di vista tecnico. Il testo riguarda i comuni o le regioni che emanano norme restrittive contro il gioco d’azzardo, diminuendo così le entrate dello Stato cravattaro. I trasferimenti verranno reintrodotti solo quando norme e regolamenti “scomodi” […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, vi invio un articolo del Fatto Quotidiano. E’ un articolo relativo ad  un ministro del governo Letta Un osservatore L’Asl di Benevento era cosa loro. Del ministro delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo e dei suoi fedelissimi. L’allora semplice deputata Pdl, che è bene chiarire subito non è indagata per i fatti che racconteremo, convocava a casa del padre i vertici dell’azienda sanitaria locale e persone di stretta fiducia. Con loro discuteva di come orientare l’affidamento milionario per il servizio 118, di dove ubicare presidi e strutture dell’Asl, ma anche di questioni spicciole come un sequestro di mozzarelle in un negozio di un “amico […] 0

    STRONZI

    Redazione di Operai Contro, vi invio un articolo del Fatto Quotidiano. E’ un articolo relativo ad  un ministro del governo Letta Un osservatore L’Asl di Benevento era cosa loro. Del ministro delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo e dei suoi fedelissimi. L’allora semplice deputata Pdl, che è bene chiarire subito non è indagata per i fatti che racconteremo, convocava a casa del padre i vertici dell’azienda sanitaria locale e persone di stretta fiducia. Con loro discuteva di come orientare l’affidamento milionario per il servizio 118, di dove ubicare presidi e strutture dell’Asl, ma anche di questioni spicciole come un sequestro di mozzarelle in un negozio di un “amico […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, a Phnom Penh continua la repressione della polizia contro gli operai tessili. Sabato 4 morti, decine di feriti e centinaia di arresti. La polizia è al servizio dei padroni Cambogiani e dei padroni occidentali.   Gli operai tessili chiedono il raddoppiamento del salario minimo . Si parla di paghe da fame, che si aggirano in media intorno agli 80 dollari al mese. Misura della nuova durezza del governo nei confronti delle proteste è stata una dichiarazione di ieri del ministero della Difesa, diffusa dopo la notizia dei quattro morti. Ha dichiarato che l’esercito intraprenderà ogni azione […] 0

    CAMBOGIA: CONTINUA LA REPRESSIONE DEGLI OPERAI

    Redazione di operai Contro, a Phnom Penh continua la repressione della polizia contro gli operai tessili. Sabato 4 morti, decine di feriti e centinaia di arresti. La polizia è al servizio dei padroni Cambogiani e dei padroni occidentali.   Gli operai tessili chiedono il raddoppiamento del salario minimo . Si parla di paghe da fame, che si aggirano in media intorno agli 80 dollari al mese. Misura della nuova durezza del governo nei confronti delle proteste è stata una dichiarazione di ieri del ministero della Difesa, diffusa dopo la notizia dei quattro morti. Ha dichiarato che l’esercito intraprenderà ogni azione […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il mazziere di Riva, Archinà, pagava e paga tutti i partiti e gli amministratori locali . L’ARPA è una agenzia governativa al soldo dell’ILVA T’invio un buon articolo della Gazzetta del Mezzogiorno di GIACOMO RIZZO TARANTO – Il cielo disegnava la fabbrica delle nuvole, ma era solo un fenomeno dovuto all’umidità secondo l’Ilva. I fumi che il giorno di capodanno si confondevano con le nuvole, creando un inquietante effetto scenico, non erano nocivi. Così dice l’azienda. «Nello stabilimento – viene spiegato nella nota che replica all’allarme lanciato da Peacelink – non risultano essersi riscontrati eventi […] 0

    Arpa: niente fungo atomico su Taranto solo umidità

    Redazione di Operai Contro, il mazziere di Riva, Archinà, pagava e paga tutti i partiti e gli amministratori locali . L’ARPA è una agenzia governativa al soldo dell’ILVA T’invio un buon articolo della Gazzetta del Mezzogiorno di GIACOMO RIZZO TARANTO – Il cielo disegnava la fabbrica delle nuvole, ma era solo un fenomeno dovuto all’umidità secondo l’Ilva. I fumi che il giorno di capodanno si confondevano con le nuvole, creando un inquietante effetto scenico, non erano nocivi. Così dice l’azienda. «Nello stabilimento – viene spiegato nella nota che replica all’allarme lanciato da Peacelink – non risultano essersi riscontrati eventi […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Generali e ammiragli brindano all’inizio di un nuovo anno di spese pazze in armamenti alla faccia della crisi. Nel 2014 la Difesa si prepara a spendere altri 5 miliardi di euro in cacciabombardieri, navi da guerra, blindati ed elicotteri da combattimento, cannoni, siluri, bombe, droni e satelliti spia. Impermeabili a ogni spending reviewe refrattari a qualsiasi controllo parlamentare, gli stati maggiori continuano a sentirsi intoccabili. Ma l’anno che viene potrebbe riservare loro qualche sorpresina. Il 2013 verrà ricordato come l’anno in cui il Parlamento, pungolato dall’opposizione di Sel e Cinque stelle e facendo leva su un’articolo della riforma militare del 2012, ha osato esercitare le proprie prerogative di controllo sui programmi di riarmo della Difesa. […] 0

    IL 2014 E’ L’ANNO DELLE ARMI

    Redazione di Operai Contro, Generali e ammiragli brindano all’inizio di un nuovo anno di spese pazze in armamenti alla faccia della crisi. Nel 2014 la Difesa si prepara a spendere altri 5 miliardi di euro in cacciabombardieri, navi da guerra, blindati ed elicotteri da combattimento, cannoni, siluri, bombe, droni e satelliti spia. Impermeabili a ogni spending reviewe refrattari a qualsiasi controllo parlamentare, gli stati maggiori continuano a sentirsi intoccabili. Ma l’anno che viene potrebbe riservare loro qualche sorpresina. Il 2013 verrà ricordato come l’anno in cui il Parlamento, pungolato dall’opposizione di Sel e Cinque stelle e facendo leva su un’articolo della riforma militare del 2012, ha osato esercitare le proprie prerogative di controllo sui programmi di riarmo della Difesa. […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore “Lo spread scende, l’Italia può ripartire” dice il capo del governo Enrico Letta. Ripartire? Quante volte abbiamo sentito questa storiella da Letta e dai suoi predecessori? Ogni volta sono andati aiuti alle banche, alle lobby amiche di padroni e faccendieri di ogni grado e risma. Per gli operai e poveri cristi sempre peggio. Ma perché dobbiamo continuare a farci prendere in giro con la favoletta che salvando l’Italia salveremmo i nostri interessi? Ci stanno riducendo alla fame. E’ ora che il nostro metro di misura ed il nostro agire cambi. Saluti da un operaio in pensione. Facebook […] 0

    LA RIPARTENZA DI LETTA

    Caro Direttore “Lo spread scende, l’Italia può ripartire” dice il capo del governo Enrico Letta. Ripartire? Quante volte abbiamo sentito questa storiella da Letta e dai suoi predecessori? Ogni volta sono andati aiuti alle banche, alle lobby amiche di padroni e faccendieri di ogni grado e risma. Per gli operai e poveri cristi sempre peggio. Ma perché dobbiamo continuare a farci prendere in giro con la favoletta che salvando l’Italia salveremmo i nostri interessi? Ci stanno riducendo alla fame. E’ ora che il nostro metro di misura ed il nostro agire cambi. Saluti da un operaio in pensione. Facebook […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, a inizio del 2013 aveva fatto scalpore l’annuncio che la Banca centrale tedesca avrebbe fatto rientrare entro il 2020 buona parte dei lingotti d’oro della sua riserva detenuti negli Usa, 300 tonnellate, e tutti quelli che stanno in Francia, 370 tonnellate. Fa specie nell’epoca della economia virtuale, delle transazioni tra computer, quando persino il denaro di carta sembra superato e comunque non prevede scambiabilità con l’oro, che una banca centrale di un paese rivoglia avere fisicamente nei propri forzieri i lingotti di oro della sua riserva che vicende storiche ed economiche hanno portato a essere […] 0

    ORO

    Redazione di Operai Contro, a inizio del 2013 aveva fatto scalpore l’annuncio che la Banca centrale tedesca avrebbe fatto rientrare entro il 2020 buona parte dei lingotti d’oro della sua riserva detenuti negli Usa, 300 tonnellate, e tutti quelli che stanno in Francia, 370 tonnellate. Fa specie nell’epoca della economia virtuale, delle transazioni tra computer, quando persino il denaro di carta sembra superato e comunque non prevede scambiabilità con l’oro, che una banca centrale di un paese rivoglia avere fisicamente nei propri forzieri i lingotti di oro della sua riserva che vicende storiche ed economiche hanno portato a essere […]

    Continue Reading