Archive for Aprile 25th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, Letta si prepara a formare il governo di Mapolitano. Berlusconi fa sapere che se vuole fare il governo Letta deve accettare i suoi otto punti. Questi sono gli otto punti di Berlusconi: 1. L’abrogazione dell’Imu sulla prima casa, sui terreni e sui fabbricati funzionali alle attività agricole e la restituzione degli importi versati nel 2012. 2. La revisione dei poteri di Equitalia, con particolare riferimento alle sanzioni, alle maggiorazioni di interessi e ai meccanismi di rateizzazione. 3. Il riconoscimento alle imprese – per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani, disoccupati e cassintegrati – di una […] 1

    IL PROGRAMMA DI BERLUSCONI

    Redazione di Operai Contro, Letta si prepara a formare il governo di Mapolitano. Berlusconi fa sapere che se vuole fare il governo Letta deve accettare i suoi otto punti. Questi sono gli otto punti di Berlusconi: 1. L’abrogazione dell’Imu sulla prima casa, sui terreni e sui fabbricati funzionali alle attività agricole e la restituzione degli importi versati nel 2012. 2. La revisione dei poteri di Equitalia, con particolare riferimento alle sanzioni, alle maggiorazioni di interessi e ai meccanismi di rateizzazione. 3. Il riconoscimento alle imprese – per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di giovani, disoccupati e cassintegrati – di una […]

    Continue Reading

  • Alla Ferrari di Maranello non si fanno solo macchine di lusso, ma si sperimenta anche la repressione nei confronti di attivisti sindacali che ogni giorno si impegnano perché i diritti fondamentali dei lavoratori siano riconosciuti. Nel 2012, con l’applicazione del nuovo contratto Fiat in Ferrari, la Fiom, il primo sindacato in Ferrari in termini di adesioni, è stata espulsa dalla fabbrica: la delegazione sindacale della Fiom ha perso il diritto a convocare assemblee, ad utilizzare bacheche sindacali, a partecipare alle trattative. La mancanza di agibilità sindacale per i delegati Fiom si traduce in una disciplina militare in fabbrica, con […] 0

    APPELLO PER LA DEMOCRAZIA SINDACALE IN FERRARI

    Alla Ferrari di Maranello non si fanno solo macchine di lusso, ma si sperimenta anche la repressione nei confronti di attivisti sindacali che ogni giorno si impegnano perché i diritti fondamentali dei lavoratori siano riconosciuti. Nel 2012, con l’applicazione del nuovo contratto Fiat in Ferrari, la Fiom, il primo sindacato in Ferrari in termini di adesioni, è stata espulsa dalla fabbrica: la delegazione sindacale della Fiom ha perso il diritto a convocare assemblee, ad utilizzare bacheche sindacali, a partecipare alle trattative. La mancanza di agibilità sindacale per i delegati Fiom si traduce in una disciplina militare in fabbrica, con […]

    Continue Reading

  • Non è un caso che alcune delle più profonde ed estese lotte operaie e sociali si siano sviluppate nel contesto dei lavoratori delle cooperative, soprattutto nel settore della logistica. Il sistema delle cooperative è molto poco controllato e mal regolamentato e proprio su questo giocano i padroni e le grosse imprese per ottenere profitti sempre più ampi, con  casi di veri e propri furti sulle buste paga che sono molto spesso la norma e non l’eccezione. Anche la gestione dei turni di lavoro e l’utilizzo della cassa integrazione va ad esclusivo vantaggio dei padroni, che aumentano i carichi e […] 0

    LE COOPERATIVE DI LAVORO: NUOVA FORMA DI SFRUTTAMENTO DEI LAVORATORI

    Non è un caso che alcune delle più profonde ed estese lotte operaie e sociali si siano sviluppate nel contesto dei lavoratori delle cooperative, soprattutto nel settore della logistica. Il sistema delle cooperative è molto poco controllato e mal regolamentato e proprio su questo giocano i padroni e le grosse imprese per ottenere profitti sempre più ampi, con  casi di veri e propri furti sulle buste paga che sono molto spesso la norma e non l’eccezione. Anche la gestione dei turni di lavoro e l’utilizzo della cassa integrazione va ad esclusivo vantaggio dei padroni, che aumentano i carichi e […]

    Continue Reading

  • Cara Redazione di Operai Contro, non so chi sia Enrico Letta e non me ne frega. Sono un pensionato alla canna del gas. Non sono andato a votare. Quello che mi interessa è che Berlusconi ora che va al governo deve mantenere le promesse fatte in campagna elettorale. Berlusconi ha promesso di abolire l’IMU sulla prima casa e restituirci quella pagata nel 2012. Letta o non Letta, Berlusconi deve mantenere le promesse Un pensionato   Facebook Comments 2

    BERLUSCONI MANTENGA LE PROMESSE

    Cara Redazione di Operai Contro, non so chi sia Enrico Letta e non me ne frega. Sono un pensionato alla canna del gas. Non sono andato a votare. Quello che mi interessa è che Berlusconi ora che va al governo deve mantenere le promesse fatte in campagna elettorale. Berlusconi ha promesso di abolire l’IMU sulla prima casa e restituirci quella pagata nel 2012. Letta o non Letta, Berlusconi deve mantenere le promesse Un pensionato   Facebook Comments

    Continue Reading

  • A volte ritornano. Stephen King lo sapeva già anni fa e ora lo sanno pure al Secolo d’Italia, dove però non l’hanno presa bene. Giornalisti e poligrafici del quotidiano che fu del Msi, fondato nel 1952 e pubblicato solo online dal dicembre scorso, sono infatti in fibrillazione sindacale per il ritorno a carico del giornale di quattro ex parlamentari di lungo corso (in aspettativa da anni) e, forse, di un membro dello staff di Gianfranco Fini. Perché si agitano? Il Secolo è in crisi ormai da anni: nel 2011 – per dire – chiuse con un rosso da 2,1 milioni di euro nonostante un contributo statale(all’epoca) di quasi 2,5 milioni. […] 0

    I FASCISTI TROMBATI PASSANO ALLA CASSA

    A volte ritornano. Stephen King lo sapeva già anni fa e ora lo sanno pure al Secolo d’Italia, dove però non l’hanno presa bene. Giornalisti e poligrafici del quotidiano che fu del Msi, fondato nel 1952 e pubblicato solo online dal dicembre scorso, sono infatti in fibrillazione sindacale per il ritorno a carico del giornale di quattro ex parlamentari di lungo corso (in aspettativa da anni) e, forse, di un membro dello staff di Gianfranco Fini. Perché si agitano? Il Secolo è in crisi ormai da anni: nel 2011 – per dire – chiuse con un rosso da 2,1 milioni di euro nonostante un contributo statale(all’epoca) di quasi 2,5 milioni. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) nel 2012 ha toccato il record assoluto. Il livello si è, infatti, attestato al 35,3%, il livello più alto da 35 anni, ovvero dal 1977, inizio delle serie storiche ricostruite dell’Istat. In Italia il tasso di disoccupazione é passato dal 6,4% del 1977 al 10,7% del 2012. In 35 anni il Mezzogiorno ha mostrato la crescita maggiore, con il tasso più che raddoppiato: dall’8,0% del 1977 al 17,2% del 2012. Lo rileva l’Istat. Operai Contro, abbiamo davanti due strade: – morire di fame – costruire il partito operaio […] 0

    IL PADRONE CI CONDANNA ALLA FAME

    Redazione di Operai Contro, Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) nel 2012 ha toccato il record assoluto. Il livello si è, infatti, attestato al 35,3%, il livello più alto da 35 anni, ovvero dal 1977, inizio delle serie storiche ricostruite dell’Istat. In Italia il tasso di disoccupazione é passato dal 6,4% del 1977 al 10,7% del 2012. In 35 anni il Mezzogiorno ha mostrato la crescita maggiore, con il tasso più che raddoppiato: dall’8,0% del 1977 al 17,2% del 2012. Lo rileva l’Istat. Operai Contro, abbiamo davanti due strade: – morire di fame – costruire il partito operaio […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro Alla fine la data e l’ora dell’incontro sono uscite. La sorpresa degli operai licenziati ex Jabil, arrivati nel pomeriggio in Regione Lombardia, ha pagato. Con le prime ore serali, preso atto che non si schiodavano dal salone che avevano occupato, Melazzini assessore delle attività produttive, ha dovuto fissare la data dell’incontro in cui, dare atto degli impegni presi in precedenza davanti agli operai. Incalziamo la nuova giunta regionale, il tempo delle risposte evasive è scaduto. Saluti dal Presidio Jabil   Facebook Comments 0

    JABIL, BLITZ IN REGIONE

    Caro Operai Contro Alla fine la data e l’ora dell’incontro sono uscite. La sorpresa degli operai licenziati ex Jabil, arrivati nel pomeriggio in Regione Lombardia, ha pagato. Con le prime ore serali, preso atto che non si schiodavano dal salone che avevano occupato, Melazzini assessore delle attività produttive, ha dovuto fissare la data dell’incontro in cui, dare atto degli impegni presi in precedenza davanti agli operai. Incalziamo la nuova giunta regionale, il tempo delle risposte evasive è scaduto. Saluti dal Presidio Jabil   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Testo del volantino distribuito in  occasione dell’assemblea PROGRAMMA DI LOTTA CONTRO I LICENZIAMENTI DECISI DA FIAT E SINDACATI COMPIACENTI UILM FIM FISMIC UGL Per Marchionne a Pomigliano non c’è lavoro per tutti: gli ex ERGOM, i 316 di Nola, ma anche buona parte dei cassintegrati di Pomigliano sono di troppo. Il problema della FIAT è come buttarci fuori senza scatenare la rivolta. A luglio finisce la cassa integrazione, con l’accordo sul ritorno alla vecchia società firmato da UILM FIM FISMIC UGL, solo ai 1400 operai di Pomigliano viene prorogata automaticamente. Per gli altri, Marchionne ha ottenuto che fossero tacitamente […] 0

    VOLANTINO COMITATO OPERAIO

    Testo del volantino distribuito in  occasione dell’assemblea PROGRAMMA DI LOTTA CONTRO I LICENZIAMENTI DECISI DA FIAT E SINDACATI COMPIACENTI UILM FIM FISMIC UGL Per Marchionne a Pomigliano non c’è lavoro per tutti: gli ex ERGOM, i 316 di Nola, ma anche buona parte dei cassintegrati di Pomigliano sono di troppo. Il problema della FIAT è come buttarci fuori senza scatenare la rivolta. A luglio finisce la cassa integrazione, con l’accordo sul ritorno alla vecchia società firmato da UILM FIM FISMIC UGL, solo ai 1400 operai di Pomigliano viene prorogata automaticamente. Per gli altri, Marchionne ha ottenuto che fossero tacitamente […]

    Continue Reading

  • Poggioreale 24/04. Redazione di Operai Contro Di fronte allo stabilimento dell’ex ERGOM, al presidio operaio, si è tenuta un’assemblea proposta da un gruppo di operai FIAT che fanno capo al “Comitato di lotta cassintegrati e licenziati FIAT di Pomigliano”. Gli operai di Pomigliano hanno sottolineato che la posizione dei cassintegrati FIAT, dei 316 di Nola e quello degli ex ERGOM, è identica. Per tutti loro, la direzione aziendale non prevede un futuro lavorativo nel gruppo. L’unica possibilità che hanno per non essere messi fuori è quella di organizzare un unico fronte di lotta che abbia come obiettivo l’integrazione nello […] 0

    CRONACHE DA POMIGLIANO

    Poggioreale 24/04. Redazione di Operai Contro Di fronte allo stabilimento dell’ex ERGOM, al presidio operaio, si è tenuta un’assemblea proposta da un gruppo di operai FIAT che fanno capo al “Comitato di lotta cassintegrati e licenziati FIAT di Pomigliano”. Gli operai di Pomigliano hanno sottolineato che la posizione dei cassintegrati FIAT, dei 316 di Nola e quello degli ex ERGOM, è identica. Per tutti loro, la direzione aziendale non prevede un futuro lavorativo nel gruppo. L’unica possibilità che hanno per non essere messi fuori è quella di organizzare un unico fronte di lotta che abbia come obiettivo l’integrazione nello […]

    Continue Reading