Archive for Aprile 14th, 2013

  • La CGIL della socialista Camusso apre con progressività alla richiesta di unione arrivata da Confindustria per bocca del suo presidente, Giorgio Squinzi. Il prossimo Primo Maggio potrebbe essere l’occasione per presentare la nuova supposta per gli operai ed i lavoratori tutti: i tre segretari confederali infatti starebbero già trattando su una sintesi comune. La posizione supina e ferocemente ipocrita e farisea delle cosiddette “parti sociali” viene dimostrata per l’ennesima volta quando Squinzi alza appena un po’ di più il tono di voce, dichiarando che “si è perso già un punto di PIL” e soprattutto che “la pazienza è scaduta”. […] 1

    anche LA CGIL VA A MORIRE

    La CGIL della socialista Camusso apre con progressività alla richiesta di unione arrivata da Confindustria per bocca del suo presidente, Giorgio Squinzi. Il prossimo Primo Maggio potrebbe essere l’occasione per presentare la nuova supposta per gli operai ed i lavoratori tutti: i tre segretari confederali infatti starebbero già trattando su una sintesi comune. La posizione supina e ferocemente ipocrita e farisea delle cosiddette “parti sociali” viene dimostrata per l’ennesima volta quando Squinzi alza appena un po’ di più il tono di voce, dichiarando che “si è perso già un punto di PIL” e soprattutto che “la pazienza è scaduta”. […]

    Continue Reading

  • Guardate che l’Inps è messo male, fate qualcosa quanto prima. È il 22 marzo quando il presidenteAntonio Mastrapasqua – certo, in termini più gentili – mette nero su bianco il concetto in una lettera ai ministri dell’Economia e del Lavoro, Vittorio Grilli e Elsa Fornero. La storia è in parte nota, ma l’allarme del pluripoltronato capo supremo del più grande ente previdenziale d’Europa testimonia che la situazione è persino più grave del previsto, tanto più che sia Mastrapasqua che Fornero hanno sempre sostenuto in questi mesi che i conti dell’Inps non destano alcuna preoccupazione. Invece, il nostro comincia la sua missiva – di cui […] 0

    SE LO STATO NON PAGA, INPS E PENSIONI A RISCHIO

    Guardate che l’Inps è messo male, fate qualcosa quanto prima. È il 22 marzo quando il presidenteAntonio Mastrapasqua – certo, in termini più gentili – mette nero su bianco il concetto in una lettera ai ministri dell’Economia e del Lavoro, Vittorio Grilli e Elsa Fornero. La storia è in parte nota, ma l’allarme del pluripoltronato capo supremo del più grande ente previdenziale d’Europa testimonia che la situazione è persino più grave del previsto, tanto più che sia Mastrapasqua che Fornero hanno sempre sostenuto in questi mesi che i conti dell’Inps non destano alcuna preoccupazione. Invece, il nostro comincia la sua missiva – di cui […]

    Continue Reading

  • Pubblichiamo una lettera da Modena Compagni: per motivi di salute sono fuori dal dibattito politico a livello nazionale dal 2000, comunque sul territorio di Modena e su quello regionale ero presente soprattutto davanti alle fabbriche dove gli operai lottavano per difendere il posto di lavoro; in una di queste occasioni ho rivisto con piacere 2 compagni di operai contro. Ho da poco comprato un PC. e Vi scrivo per dire quello che penso sulla crisi e sui compagni . Tutti e quanto, dico tutti, intendo: padroni, politici di mestiere, sindacati , mass-media, si sono schierati, e hanno schierato a […] 0

    DIBATTITO SUL PARTITO

    Pubblichiamo una lettera da Modena Compagni: per motivi di salute sono fuori dal dibattito politico a livello nazionale dal 2000, comunque sul territorio di Modena e su quello regionale ero presente soprattutto davanti alle fabbriche dove gli operai lottavano per difendere il posto di lavoro; in una di queste occasioni ho rivisto con piacere 2 compagni di operai contro. Ho da poco comprato un PC. e Vi scrivo per dire quello che penso sulla crisi e sui compagni . Tutti e quanto, dico tutti, intendo: padroni, politici di mestiere, sindacati , mass-media, si sono schierati, e hanno schierato a […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro, Esplode la richiesta di ore di cassa integrazione a marzo. Con poco meno di 100 milioni di ore registrate lo scorso mese, la cig aumenta in tutti i suoi segmenti (ordinaria, straordinaria e deroga), sia sul mese che sull’anno. Le 96.973.927 ore registrate a marzo segnano infatti un incremento consistente su febbraio (pari ad un +22,44%), mentre da inizio anno il monte ore complessivo è pari a 265.043.645 per un +11,98% sul primo trimestre del 2012. Dietro questa mole di ore sono coinvolti da inizio anno circa 520mila lavoratori, che hanno subito un taglio del salario per 1 […] 0

    CASSA INTEGRAZIONE ALLE STELLE

    Redazione di Operai contro, Esplode la richiesta di ore di cassa integrazione a marzo. Con poco meno di 100 milioni di ore registrate lo scorso mese, la cig aumenta in tutti i suoi segmenti (ordinaria, straordinaria e deroga), sia sul mese che sull’anno. Le 96.973.927 ore registrate a marzo segnano infatti un incremento consistente su febbraio (pari ad un +22,44%), mentre da inizio anno il monte ore complessivo è pari a 265.043.645 per un +11,98% sul primo trimestre del 2012. Dietro questa mole di ore sono coinvolti da inizio anno circa 520mila lavoratori, che hanno subito un taglio del salario per 1 […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il MoVimento 5 Stelle ha indicato i suoi nomi per il Quirinale I dieci candidati scelti sono, in ordine alfabetico: – Bonino Emma – Caselli Gian Carlo – Fo Dario – Gabanelli Milena Jole – Grillo Giuseppe Piero detto Beppe – Imposimato Ferdinando – Prodi Romano – Rodotà Stefano – Strada Luigi detto Gino – Zagrebelsky Gustavo Lunedì 15 gli iscritti al M5S potranno votare tra questi nomi il candidato per il Quirinale che sarà proposto in aula dai suoi parlamentari. Mentre la coppia Berlusconi e Bersani decideva in segreto il presidente dell’inciucio, forse uno […] 0

    M5S: inciucio a porte aperte

    Redazione di Operai Contro, Il MoVimento 5 Stelle ha indicato i suoi nomi per il Quirinale I dieci candidati scelti sono, in ordine alfabetico: – Bonino Emma – Caselli Gian Carlo – Fo Dario – Gabanelli Milena Jole – Grillo Giuseppe Piero detto Beppe – Imposimato Ferdinando – Prodi Romano – Rodotà Stefano – Strada Luigi detto Gino – Zagrebelsky Gustavo Lunedì 15 gli iscritti al M5S potranno votare tra questi nomi il candidato per il Quirinale che sarà proposto in aula dai suoi parlamentari. Mentre la coppia Berlusconi e Bersani decideva in segreto il presidente dell’inciucio, forse uno […]

    Continue Reading

  • Cara redazione di Operai Contro, tutte le volte che i potenti sono nella merda nominano una commissione di saggi. Lo fece Mussolini dopo l’assassinio del deputato socialista Matteotti. Lo ha fatto Napolitano Lo fa Francesco Il Papa a un mese dalla sua elezione  ha costituito un gruppo di 8 “cardinali per consigliarlo nel governo della Chiesa universale e per studiare un progetto di revisione della “Pastor Bonus”, la costituzione sulla curia romana”. Il gruppo di 8 cardinali costituito dal Papa per “consigliarlo nel governo della curia e studiare un progetto di revisione della” costituzione sulla curia, avrà come coordinatore […] 0

    I SAGGI: DA MUSSOLINI A PAPA FRANCESCO

    Cara redazione di Operai Contro, tutte le volte che i potenti sono nella merda nominano una commissione di saggi. Lo fece Mussolini dopo l’assassinio del deputato socialista Matteotti. Lo ha fatto Napolitano Lo fa Francesco Il Papa a un mese dalla sua elezione  ha costituito un gruppo di 8 “cardinali per consigliarlo nel governo della Chiesa universale e per studiare un progetto di revisione della “Pastor Bonus”, la costituzione sulla curia romana”. Il gruppo di 8 cardinali costituito dal Papa per “consigliarlo nel governo della curia e studiare un progetto di revisione della” costituzione sulla curia, avrà come coordinatore […]

    Continue Reading

  • I democratici borghesi e piccolo borghesi fingono di aver dimenticato Guantanamo. I padroni americani hanno incarcerato a Guantanamo centinaia di uomini sequestrati  tutto il mondo La loro colpa è quella di essere mussulmani Il criminale di guerra Obama aveva promesso che avrebbe chiuso Guantanamo, niente di più falso Al momento il carcere nella base Usa a Cusa di Guantanamo ci sono  166 detenuti e un numero cospicuo di loro rifiuta il rancio da mesi. Facebook Comments 0

    GUANTANAMO

    I democratici borghesi e piccolo borghesi fingono di aver dimenticato Guantanamo. I padroni americani hanno incarcerato a Guantanamo centinaia di uomini sequestrati  tutto il mondo La loro colpa è quella di essere mussulmani Il criminale di guerra Obama aveva promesso che avrebbe chiuso Guantanamo, niente di più falso Al momento il carcere nella base Usa a Cusa di Guantanamo ci sono  166 detenuti e un numero cospicuo di loro rifiuta il rancio da mesi. Facebook Comments

    Continue Reading

  • “Lo spread , la detestata spia del costo del debito, continua a sgonfiarsi fino a sotto i livelli di prima delle elezioni dall’esito più surreale nella storia repubblicana. La Borsa nel frattempo sta registrando segnali di ottimismo. Nell’ultimo anno, mentre il lavoro e le imprese vivevano la più grande devastazione registrata in tempo di pace, il principale listino di Milano è positivo: chi avesse investito un anno fa, oggi starebbe guadagnando un invidiabile 6,7%”. E’ un breve estratto di un editoriale apparso ieri sul Corriere on-line, dal titolo L’illusione di avere tempo, firmato da Federico Fubini. Sembra un paradosso per […] 0

    L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLO SPREAD

    “Lo spread , la detestata spia del costo del debito, continua a sgonfiarsi fino a sotto i livelli di prima delle elezioni dall’esito più surreale nella storia repubblicana. La Borsa nel frattempo sta registrando segnali di ottimismo. Nell’ultimo anno, mentre il lavoro e le imprese vivevano la più grande devastazione registrata in tempo di pace, il principale listino di Milano è positivo: chi avesse investito un anno fa, oggi starebbe guadagnando un invidiabile 6,7%”. E’ un breve estratto di un editoriale apparso ieri sul Corriere on-line, dal titolo L’illusione di avere tempo, firmato da Federico Fubini. Sembra un paradosso per […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore In un summit convocato a Torino dalla Confindustria, i padroni propongono un “Un patto con i sindacati per salvarci e per salvare il paese”. Ma i profitti dove sono finiti? Chi li ha messi in tasca? Le migliaia di operai finiti sul lastrico sono un dettaglio irrilevante? Confindustria propone al sindacato la riedizione delle Corporazioni di mussoliniana memoria. Diffidiamo il sindacato dal seguire questa strada. Saluti operai in mobilità della Campania. Facebook Comments 0

    FACCE DI MERDA A GOGO’

    Caro Direttore In un summit convocato a Torino dalla Confindustria, i padroni propongono un “Un patto con i sindacati per salvarci e per salvare il paese”. Ma i profitti dove sono finiti? Chi li ha messi in tasca? Le migliaia di operai finiti sul lastrico sono un dettaglio irrilevante? Confindustria propone al sindacato la riedizione delle Corporazioni di mussoliniana memoria. Diffidiamo il sindacato dal seguire questa strada. Saluti operai in mobilità della Campania. Facebook Comments

    Continue Reading