Archive for Aprile 24th, 2013

  • Spunta anche uno “yacht del valore di 2,5 milioni di euro” acquistato da Riccardo Bossi, figlio di Umberto, nell’inchiesta milanese che stamani ha portato in carcere l’ex tesoriere della Lega, Belsito. Lo yacht, stando all’ordinanza del gip, sarebbe stato comprato con l’appropriazione indebita dei fondi del Carroccio. L’ex tesoriere della Lega Nord è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per associazione a delinquere e truffa aggravata in relazione all’inchiesta sui fondi del Carroccio. Un “comitato d’affari” che utilizzava la propria influenza per gestire presunti rapporti illeciti nel mondo dell’imprenditoria italiana. Lo ipotizza la Procura di Milano nel filone di […] 0

    BOSSI, IL LADRONE

    Spunta anche uno “yacht del valore di 2,5 milioni di euro” acquistato da Riccardo Bossi, figlio di Umberto, nell’inchiesta milanese che stamani ha portato in carcere l’ex tesoriere della Lega, Belsito. Lo yacht, stando all’ordinanza del gip, sarebbe stato comprato con l’appropriazione indebita dei fondi del Carroccio. L’ex tesoriere della Lega Nord è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per associazione a delinquere e truffa aggravata in relazione all’inchiesta sui fondi del Carroccio. Un “comitato d’affari” che utilizzava la propria influenza per gestire presunti rapporti illeciti nel mondo dell’imprenditoria italiana. Lo ipotizza la Procura di Milano nel filone di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, • Gianni Letta è nato ad Avezzano (L’Aquila) 15 aprile 1935. Dice di se: «Nella mia vita sono stato un avvocato mancato e un giornalista perduto». • Sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel Berlusconi I (1994-1995), II (2001-2005), III (2005-2006), IV (2008-). Dal 29 giugno 2007 Gentiluomo di Sua Santità, accompagna daBenedetto XVI capi di Stato e di governo durante le visite ufficiali in Vaticano (unico politico italiano al quale sia stato concesso l’onore di entrare in uno dei “club” più esclusivi del mondo, per secoli riservato alla nobiltà papalina). Dal 2007 nell’advisory board della Goldman Sachs (una delle più grandi banche […] 0

    GIANNI LETTA

    Redazione di Operai Contro, • Gianni Letta è nato ad Avezzano (L’Aquila) 15 aprile 1935. Dice di se: «Nella mia vita sono stato un avvocato mancato e un giornalista perduto». • Sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel Berlusconi I (1994-1995), II (2001-2005), III (2005-2006), IV (2008-). Dal 29 giugno 2007 Gentiluomo di Sua Santità, accompagna daBenedetto XVI capi di Stato e di governo durante le visite ufficiali in Vaticano (unico politico italiano al quale sia stato concesso l’onore di entrare in uno dei “club” più esclusivi del mondo, per secoli riservato alla nobiltà papalina). Dal 2007 nell’advisory board della Goldman Sachs (una delle più grandi banche […]

    Continue Reading

  • Nonostante la giovane età, Enrico Letta gode già di un curriculum non indifferente. Enrico Letta è il nipote di Gianni Letta il più stimato consigliere del puttaniere Berluscxoni. Enrico Letta ha grande esperienza? L’unica è quella di sbafare ben pagato dallo stato, al servizio dei padroni. Il curriculum politico di Enrico Letta: La sua carriera politica è iniziata nel Partito Popolare Italiano, di cui è stato vicesegretario dal 1997 al 1998. È stato eletto alla Camera per la prima volta nel 2001 con la Margherita, nel 2004 è stato eletto al Parlamento europeo. Alla guida delle Politiche Comunitarie del […] 0

    LETTA PRESIDENTE, L’INCIUCIO PUO’ CONTINUARE

    Nonostante la giovane età, Enrico Letta gode già di un curriculum non indifferente. Enrico Letta è il nipote di Gianni Letta il più stimato consigliere del puttaniere Berluscxoni. Enrico Letta ha grande esperienza? L’unica è quella di sbafare ben pagato dallo stato, al servizio dei padroni. Il curriculum politico di Enrico Letta: La sua carriera politica è iniziata nel Partito Popolare Italiano, di cui è stato vicesegretario dal 1997 al 1998. È stato eletto alla Camera per la prima volta nel 2001 con la Margherita, nel 2004 è stato eletto al Parlamento europeo. Alla guida delle Politiche Comunitarie del […]

    Continue Reading

  • di Gaia Scacciavillani | 23 aprile 2013 Quasi 100 milioni di euro. Tanto hanno complessivamente incassato nel 2012 amministratori, sindaci e dirigenti con responsabilità strategiche delle prime cinque banche italiane. Per la precisione, i vertici di Intesa Sanpaolo, Unicredit,Monte dei Paschi di Siena, Ubi e Banco Popolare lo scorso anno sono costati agli istituti di credito un totale di 96.201.224 euro. Cioè 4,4 milioni in più rispetto del 2011. A fare la parte del leone, come spesso accade, sono stati i manager di Intesa Sanpaolo, dove il consigliere delegato Enrico Cucchiani con i suoi 3,037 milioni è il banchiere più pagato d’Italia. La cifra si compone di 2,3 milioni di compensi […] 0

    Banche e stipendi, alle prime 5 italiane i manager costano 100 milioni

    di Gaia Scacciavillani | 23 aprile 2013 Quasi 100 milioni di euro. Tanto hanno complessivamente incassato nel 2012 amministratori, sindaci e dirigenti con responsabilità strategiche delle prime cinque banche italiane. Per la precisione, i vertici di Intesa Sanpaolo, Unicredit,Monte dei Paschi di Siena, Ubi e Banco Popolare lo scorso anno sono costati agli istituti di credito un totale di 96.201.224 euro. Cioè 4,4 milioni in più rispetto del 2011. A fare la parte del leone, come spesso accade, sono stati i manager di Intesa Sanpaolo, dove il consigliere delegato Enrico Cucchiani con i suoi 3,037 milioni è il banchiere più pagato d’Italia. La cifra si compone di 2,3 milioni di compensi […]

    Continue Reading

  • Il grande vecchio, “così serio, garante della democrazia, rappresentante di tutti gli italiani” si è dimostrato per quello che è: l’uomo che negli anni ha saputo tenere insieme puttanieri al governo e falsi oppositori, padroni e sindacati venduti, speculatori e banchieri, evasori ed esattori unificandoli in un unico interesse quello di assicurare gli utili su ogni capitale investito. Gli hanno chiesto di ritornare a fare il presidente, non riuscivano a trovare un altro altrettanto capace. Garante? Degli interessi dei  borghesi più ricchi, più potenti, più corrotti e finalmente getta la maschera, non saremo più costretti, come operai, a farci […] 0

    CIO’ CHE NON SI CAPISCE IN TANTI ANNI SI PUO’ CAPIRE IN POCHE ORE

    Il grande vecchio, “così serio, garante della democrazia, rappresentante di tutti gli italiani” si è dimostrato per quello che è: l’uomo che negli anni ha saputo tenere insieme puttanieri al governo e falsi oppositori, padroni e sindacati venduti, speculatori e banchieri, evasori ed esattori unificandoli in un unico interesse quello di assicurare gli utili su ogni capitale investito. Gli hanno chiesto di ritornare a fare il presidente, non riuscivano a trovare un altro altrettanto capace. Garante? Degli interessi dei  borghesi più ricchi, più potenti, più corrotti e finalmente getta la maschera, non saremo più costretti, come operai, a farci […]

    Continue Reading

  • I padroni della FIAT hanno spostato il centro della propria attività verso l’America. Tuttavia rimane il settimo produttore globale e il limite di 6 milioni di veicoli, indicato dallo stesso Marchionne come soglia di sopravvivenza, è ancora molto lontano, dato che nel 2012 il gruppo ha venduto 4,2 milioni di veicoli. I problemi di Fiat, negli ultimi anni, sono sempre venuti dal “fronte europeo”, mentre l’americanaChrysler continuava a crescere e a macinare i profitti necessari a salvare la casa madre. Per questa ragione la notizia del ritiro di oltre 260mila veicoli da parte della casa di Detroit per problemi elettronici e meccanici rischia di essere un […] 0

    FIAT ALLA DERIVA: LA CRISI AVANZA

    I padroni della FIAT hanno spostato il centro della propria attività verso l’America. Tuttavia rimane il settimo produttore globale e il limite di 6 milioni di veicoli, indicato dallo stesso Marchionne come soglia di sopravvivenza, è ancora molto lontano, dato che nel 2012 il gruppo ha venduto 4,2 milioni di veicoli. I problemi di Fiat, negli ultimi anni, sono sempre venuti dal “fronte europeo”, mentre l’americanaChrysler continuava a crescere e a macinare i profitti necessari a salvare la casa madre. Per questa ragione la notizia del ritiro di oltre 260mila veicoli da parte della casa di Detroit per problemi elettronici e meccanici rischia di essere un […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro L’altro giorno, l’inseguimento per strada dei dirigenti Nokia, da parte degli operai licenziati da Jabil, è stato interrotto dall’intervento dei carabinieri. Oggi in Prefettura l’incontro è sortito meno spigoloso, ma sotto la cenere il fuoco è più vivo che mai. Tra le imminenti “spedizioni”, il nuovo assessore delle “attività produttive” della Regione Lombardia, Melazzini, dovrà rendere conto dell’impegno preso davanti agli stessi operai Jabil. I nodi vengono al pettine e nessuno può scendere dal mondo. Sostenitori della lotta operaia Jabil   Facebook Comments 0

    JABIL A TUTTO CAMPO

    Caro Operai Contro L’altro giorno, l’inseguimento per strada dei dirigenti Nokia, da parte degli operai licenziati da Jabil, è stato interrotto dall’intervento dei carabinieri. Oggi in Prefettura l’incontro è sortito meno spigoloso, ma sotto la cenere il fuoco è più vivo che mai. Tra le imminenti “spedizioni”, il nuovo assessore delle “attività produttive” della Regione Lombardia, Melazzini, dovrà rendere conto dell’impegno preso davanti agli stessi operai Jabil. I nodi vengono al pettine e nessuno può scendere dal mondo. Sostenitori della lotta operaia Jabil   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro, Da No Muos Siracusa comitato cittadino Arrestati Turi e Nicola per resistenza a pubblico ufficiale… chiunque abbia a disposizione un video che dimostra che non c’è stata nessuna violenza lo metta su facebook. Ci appelliamo a qualche parlamentare LIBERO: andate in carcere a Caltagirone a trovare Turi e Nicola.Fate girare questo post. E’ semplicemente una vergogna perché Turi e Nicola si sono consegnati volontariamente alle 17.30 e non hanno opposto nessuna resistenza né hanno usato violenza. Dopo la consegna sono stati portati al commissariato bagnati fradici…. MA LA BANDIERA NO MUOS DI NICOLA E’ RIMASTA […] 2

    LA SICILIA DEL PD DI CROCETTA

    Redazione di Operai contro, Da No Muos Siracusa comitato cittadino Arrestati Turi e Nicola per resistenza a pubblico ufficiale… chiunque abbia a disposizione un video che dimostra che non c’è stata nessuna violenza lo metta su facebook. Ci appelliamo a qualche parlamentare LIBERO: andate in carcere a Caltagirone a trovare Turi e Nicola.Fate girare questo post. E’ semplicemente una vergogna perché Turi e Nicola si sono consegnati volontariamente alle 17.30 e non hanno opposto nessuna resistenza né hanno usato violenza. Dopo la consegna sono stati portati al commissariato bagnati fradici…. MA LA BANDIERA NO MUOS DI NICOLA E’ RIMASTA […]

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Brics, rapporti potenza, monete Wsj          130327      I Brics si muovono verso lo scambio di valute, Una banca PATRICK MCGROARTY e DEVON MAYLIE Alcuni paesi del gruppo dei BRICS per facilitare lo scambio delle loro monete e creare una Banca comune di sviluppo, per contrastare l’influenza dei paesi sviluppati sull’economia internazionale. –       Brasile e Cina hanno concordato di usare le rispettive banche centrali per scambiare nei prossimi tre anni fino a $30MD di real brasiliani e yuan cinesi, per consentire ai rispettivi gruppi  economici di commerciare senza convertire le rispettive valute in $. In corso la […] 0

    BRICS

    RASSEGNA STAMPA Brics, rapporti potenza, monete Wsj          130327      I Brics si muovono verso lo scambio di valute, Una banca PATRICK MCGROARTY e DEVON MAYLIE Alcuni paesi del gruppo dei BRICS per facilitare lo scambio delle loro monete e creare una Banca comune di sviluppo, per contrastare l’influenza dei paesi sviluppati sull’economia internazionale. –       Brasile e Cina hanno concordato di usare le rispettive banche centrali per scambiare nei prossimi tre anni fino a $30MD di real brasiliani e yuan cinesi, per consentire ai rispettivi gruppi  economici di commerciare senza convertire le rispettive valute in $. In corso la […]

    Continue Reading