Archive for Aprile 4th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, viene da ridere pensando a Bersani che si sentiva il futuro presidente del Consiglio. Bersani ha governato con il puttaniere Berlusconi per un intero anno appoggiando il governo Monti. Il risultato è stato un violento attacco agli operai, ai pensionati, ai lavoratori. Il padroncino Matteo Renzi chiede: ” O un patto con Berlusconi o elezioni anticipate. I partiti dei padroni si sfasciano e noi operai non possiamo che esserne contenti. Avanti con la costruzione del partito degli operai Un operaio di Torino   Facebook Comments 1

    IL PD ALLO SFASCIO

    Redazione di Operai Contro, viene da ridere pensando a Bersani che si sentiva il futuro presidente del Consiglio. Bersani ha governato con il puttaniere Berlusconi per un intero anno appoggiando il governo Monti. Il risultato è stato un violento attacco agli operai, ai pensionati, ai lavoratori. Il padroncino Matteo Renzi chiede: ” O un patto con Berlusconi o elezioni anticipate. I partiti dei padroni si sfasciano e noi operai non possiamo che esserne contenti. Avanti con la costruzione del partito degli operai Un operaio di Torino   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Quasi 7 milioni di euro. Tanto ha incassato, nel 2012, l’ex amministratore delegato della Saipem, Pietro Franco Tali. Il manager del gruppo pubblico, in quanto controllato dall’Eni che a sua volta fa capo al ministero del Tesoro, si era dimesso lo scorso 5 dicembre dopo l’avvio delle indagini a suo carico per le presunte tangenti pagate dalla società in Algeria. Un’inchiesta che da febbraio di quest’anno vede indagato anche il numero uno di Eni, Paolo Scaroni. Nel dettaglio Tali nel 2012 ha percepito compensi per 6,95 milioni di euro. La retribuzione del manager, si legge nella relazione sulla remunerazione depositata dalla società, include unabuonuscita di 3,81 […] 0

    ENI,7 MILIONI DI EURO ALL’AMMINISTRATORE DISONESTO DI SAIPEM

    Quasi 7 milioni di euro. Tanto ha incassato, nel 2012, l’ex amministratore delegato della Saipem, Pietro Franco Tali. Il manager del gruppo pubblico, in quanto controllato dall’Eni che a sua volta fa capo al ministero del Tesoro, si era dimesso lo scorso 5 dicembre dopo l’avvio delle indagini a suo carico per le presunte tangenti pagate dalla società in Algeria. Un’inchiesta che da febbraio di quest’anno vede indagato anche il numero uno di Eni, Paolo Scaroni. Nel dettaglio Tali nel 2012 ha percepito compensi per 6,95 milioni di euro. La retribuzione del manager, si legge nella relazione sulla remunerazione depositata dalla società, include unabuonuscita di 3,81 […]

    Continue Reading

  • La fine della seconda guerra mondiale è lontana La 1 guerra di Corea fu un evento bellico verificatosi nella penisola coreana dal 1950 al 1953 che determinò una delle fasi più acute della guerra fredda, durante la quale il mondo rimase con il fiato sospeso, temendo lo scoppio di un nuovo conflitto mondiale con l’uso delle bombe nucleari, da parte degli USA, già sperimentate durante la seconda guerra mondiale a Hiroshima e Nagasaki. Il numero delle vittime causate dal conflitto è stimato in 2.800.000, tra morti, feriti e dispersi, metà dei quali civili Oggi gli USA non sono più l’unica grande potenza mondiale. I loro caccia e bombardieri dislocati nel sud Corea come […] 0

    LA GUERRA IN COREA

    La fine della seconda guerra mondiale è lontana La 1 guerra di Corea fu un evento bellico verificatosi nella penisola coreana dal 1950 al 1953 che determinò una delle fasi più acute della guerra fredda, durante la quale il mondo rimase con il fiato sospeso, temendo lo scoppio di un nuovo conflitto mondiale con l’uso delle bombe nucleari, da parte degli USA, già sperimentate durante la seconda guerra mondiale a Hiroshima e Nagasaki. Il numero delle vittime causate dal conflitto è stimato in 2.800.000, tra morti, feriti e dispersi, metà dei quali civili Oggi gli USA non sono più l’unica grande potenza mondiale. I loro caccia e bombardieri dislocati nel sud Corea come […]

    Continue Reading