Archive for Aprile 17th, 2013

  • Caro Operai Contro Nel salone del Municipio di Cassina De’ Pecchi, l’incontro fra le Rsu della Jabil con i rappresentanti istituzionali di tutti i livelli, e i dirigenti di Jabil e Nokia Siemes, è risultato ancora una volta interlocutorio. Le operaie e gli operai incazzati, ad un certo punto hanno interrotto la riunione irrompendo nel salone, per chiedere senza giri di parole, una soluzione in breve tempo della vertenza che sta andando troppo per le lunghe. Le forme di lotta già delineate verranno affinate nell’assemblea convocata dal presidio Jabil per domani. Saluti dal presidio Jabil di Cassina dé Pecchi […] 0

    JABIL INCONTRO CON LE ISTITUZIONI

    Caro Operai Contro Nel salone del Municipio di Cassina De’ Pecchi, l’incontro fra le Rsu della Jabil con i rappresentanti istituzionali di tutti i livelli, e i dirigenti di Jabil e Nokia Siemes, è risultato ancora una volta interlocutorio. Le operaie e gli operai incazzati, ad un certo punto hanno interrotto la riunione irrompendo nel salone, per chiedere senza giri di parole, una soluzione in breve tempo della vertenza che sta andando troppo per le lunghe. Le forme di lotta già delineate verranno affinate nell’assemblea convocata dal presidio Jabil per domani. Saluti dal presidio Jabil di Cassina dé Pecchi […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro Ho scoperto che esistono anche le “quirinarie”. Che bella la democrazia, una farsa quotidiana se non avessimo a che fare con la cassa integrazione che sta finendo e siamo senza prospettive. Fornero insiste: con il governo in scadenza niente decreti per la cassa integrazione”, in compenso la Gabanelli ha vinto le “quirinarie”, e “Grillo si tiene anche la carta Rotodà”. Operai, dobbiamo contare sulle nostre forze, resistiamo ai licenziamenti, occupiamo le fabbriche. Operai della Valseriana. in cassa integrazione.   Facebook Comments 0

    LE QUIRINARIE

    Caro Operai Contro Ho scoperto che esistono anche le “quirinarie”. Che bella la democrazia, una farsa quotidiana se non avessimo a che fare con la cassa integrazione che sta finendo e siamo senza prospettive. Fornero insiste: con il governo in scadenza niente decreti per la cassa integrazione”, in compenso la Gabanelli ha vinto le “quirinarie”, e “Grillo si tiene anche la carta Rotodà”. Operai, dobbiamo contare sulle nostre forze, resistiamo ai licenziamenti, occupiamo le fabbriche. Operai della Valseriana. in cassa integrazione.   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il sindacato USB interviene sull’aggressione della polizia contro i lavoratori che protestavano per le prime 40 lettere di licenziamento. L’USB chiede alla neo eletta Regione Lombardia di entrare in campo, per impedire che le colpe degli amministratori ricadano sui lavoratori e sull’utenza, ed invita tutte le forze sindacali e sociali a manifestare accanto a chi sta difendendo il proprio posto di lavoro e la salute dei cittadini. USB Unione Sindacale di Base Povera USB, non è a conoscenza che quelle che chiama ” colpe degli amministratori” era il sistematico ladrocinio degli amministratori con l’assenso di […] 1

    USB VECCHIO SINDACALISMO VESTITO DA NUOVO

    Redazione di Operai Contro, Il sindacato USB interviene sull’aggressione della polizia contro i lavoratori che protestavano per le prime 40 lettere di licenziamento. L’USB chiede alla neo eletta Regione Lombardia di entrare in campo, per impedire che le colpe degli amministratori ricadano sui lavoratori e sull’utenza, ed invita tutte le forze sindacali e sociali a manifestare accanto a chi sta difendendo il proprio posto di lavoro e la salute dei cittadini. USB Unione Sindacale di Base Povera USB, non è a conoscenza che quelle che chiama ” colpe degli amministratori” era il sistematico ladrocinio degli amministratori con l’assenso di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, siamo alla fame. Nel 2011 quasi la meta’ dei pensionati, circa 7,4 milioni, il 44,1% del totale, riceve redditi da pensione per un importo mensile inferiore a 1.000 euro. Per 2,2 milioni (il 13,3%) le prestazioni non superano i 500 euro. Le donne rappresentano il 52,9% dei pensionati e percepiscono assegni d’importo medio pari a 13.228 euro, inferiori del 30,5% rispetto a quanto ricevuto dagli uomini (19.022 euro). Lo comunica l’Istat in un report condotto con l’Inps. In aggiunta, viene sottolineato nello studio, oltre la metà delle donne (53,4%) riceve meno di mille euro al […] 0

    LA MISERIA DEI PENSIONATI

    Redazione di Operai Contro, siamo alla fame. Nel 2011 quasi la meta’ dei pensionati, circa 7,4 milioni, il 44,1% del totale, riceve redditi da pensione per un importo mensile inferiore a 1.000 euro. Per 2,2 milioni (il 13,3%) le prestazioni non superano i 500 euro. Le donne rappresentano il 52,9% dei pensionati e percepiscono assegni d’importo medio pari a 13.228 euro, inferiori del 30,5% rispetto a quanto ricevuto dagli uomini (19.022 euro). Lo comunica l’Istat in un report condotto con l’Inps. In aggiunta, viene sottolineato nello studio, oltre la metà delle donne (53,4%) riceve meno di mille euro al […]

    Continue Reading

  • VENERDI’ 19 APRILE, AL CINEMA ACADEMY ASTRA, VIA MEZZOCANNONE 109, NAPOLI, PROIEZIONE DEL FILM “DELL’ARTEDELLAGUERRA” CON LA PRESENZA DEI REGISTI E DEGLI OPERAI DELL’INNSE Cosa ha reso possibile la lotta della INNSE ? La risposta è semplice, alla INNSE ha agito il partito operaio. La risposta è semplice ma contiene tanti e tanti problemi teorici da far venire il capogiro a chiunque voglia capire. Intanto, quando parliamo del gruppo di operai che ha gestito direttamente il lungo conflitto non parliamo di rappresentanti sindacali e degli organismi che li identificano, delle RSU, che pure erano presenti, ma parliamo di altro. Era chiaro fin dall’inizio che alla INNSE […] 0

    LOTTE OPERAIE E CRITICA DELL’ECONOMIA POLITICA

    VENERDI’ 19 APRILE, AL CINEMA ACADEMY ASTRA, VIA MEZZOCANNONE 109, NAPOLI, PROIEZIONE DEL FILM “DELL’ARTEDELLAGUERRA” CON LA PRESENZA DEI REGISTI E DEGLI OPERAI DELL’INNSE Cosa ha reso possibile la lotta della INNSE ? La risposta è semplice, alla INNSE ha agito il partito operaio. La risposta è semplice ma contiene tanti e tanti problemi teorici da far venire il capogiro a chiunque voglia capire. Intanto, quando parliamo del gruppo di operai che ha gestito direttamente il lungo conflitto non parliamo di rappresentanti sindacali e degli organismi che li identificano, delle RSU, che pure erano presenti, ma parliamo di altro. Era chiaro fin dall’inizio che alla INNSE […]

    Continue Reading

  • di MASSIMILIANO SCAGLIARINI BARI – Avevano giurato: i vitalizi spariranno dal 1° gennaio. E avevano approvato una legge, il 30 novembre, proprio per eliminare quel privilegio, sulla base del sentimento anticasta che si respira ormai in Italia. Beh, dopo 4 mesi ci hanno ripensato: al vitalizio rinunceranno, eventualmente, i prossimi consiglieri regionali della Puglia. Perché quelli che ci sono oggi – e anche molti dei loro ex colleghi che hanno salutato e sono andati in Parlamento – si terranno stretti la pensioncina. Che poi non è nemmeno tanto «ina». Il 3 aprile al Consiglio regionale sono bastati un minuto e […] 0

    IL MIRACOLO DELL’ONESTO VENDOLA OVVERO I LADRI E IMBROGLIONI

    di MASSIMILIANO SCAGLIARINI BARI – Avevano giurato: i vitalizi spariranno dal 1° gennaio. E avevano approvato una legge, il 30 novembre, proprio per eliminare quel privilegio, sulla base del sentimento anticasta che si respira ormai in Italia. Beh, dopo 4 mesi ci hanno ripensato: al vitalizio rinunceranno, eventualmente, i prossimi consiglieri regionali della Puglia. Perché quelli che ci sono oggi – e anche molti dei loro ex colleghi che hanno salutato e sono andati in Parlamento – si terranno stretti la pensioncina. Che poi non è nemmeno tanto «ina». Il 3 aprile al Consiglio regionale sono bastati un minuto e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Siamo al grottesco. Durante la trasmissione “Un giorno da pecora”, su Radio2. Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, incalzato dalle domande di conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, tiene una lezione sul risparmio energetico e sulle modalità migliori in cui farsi una doccia. “Bisogna innanzitutto spogliarsi” – esordisce il ministro – “e appendere le proprie cose in modo che prendano aria e non sia necessario metterle sempre in lavatrice, così si risparmia. Dopo ci si asciuga” – continua – “rigorosamente con gli asciugamani del giorno prima. Poi bisogna rimettersi le mutande, possibilmente usate da quattro giorni, alle quali però hai fatto […] 0

    IL RISPARMIO ENERGETICO DEL MINISTRO CLINI IL SERVO DELL’ASSASSINO RIVA

    Redazione di Operai Contro, Siamo al grottesco. Durante la trasmissione “Un giorno da pecora”, su Radio2. Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, incalzato dalle domande di conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, tiene una lezione sul risparmio energetico e sulle modalità migliori in cui farsi una doccia. “Bisogna innanzitutto spogliarsi” – esordisce il ministro – “e appendere le proprie cose in modo che prendano aria e non sia necessario metterle sempre in lavatrice, così si risparmia. Dopo ci si asciuga” – continua – “rigorosamente con gli asciugamani del giorno prima. Poi bisogna rimettersi le mutande, possibilmente usate da quattro giorni, alle quali però hai fatto […]

    Continue Reading

  • Non s’arresta il calo sul mercato dell’auto europeo. Per il diciottesimo mese consecutivo, a marzo, nell’Europa a 27, si è registrata una flessione annua del 10,2% e del 10,3% considerando anche i Paesi dell’Efta. Nel primo trimestre del 2013, le immatricolazioni sono state pari a 2,989 milioni di unità con una contrazione del 9,8% rispetto allo stesso periodo del 2012. E’ questo il quadro che emerge dai dati diffusi oggi dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei. Facebook Comments 0

    Auto, il mercato scende ancora. Per il diciottesimo mese consecutivo

    Non s’arresta il calo sul mercato dell’auto europeo. Per il diciottesimo mese consecutivo, a marzo, nell’Europa a 27, si è registrata una flessione annua del 10,2% e del 10,3% considerando anche i Paesi dell’Efta. Nel primo trimestre del 2013, le immatricolazioni sono state pari a 2,989 milioni di unità con una contrazione del 9,8% rispetto allo stesso periodo del 2012. E’ questo il quadro che emerge dai dati diffusi oggi dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, le illusioni sono alla fine. Non ci sono più soldi per la cassa integrazione. CGIL-CISL e UIL hanno firmato milioni di ore per aiutare i padroni.  Per noi operai la cassa era incertezza dei pagamenti e riduzione di salario. Almeno 2,3 miliardi, occorrono per la tecnica dei padroni Elsa Fornero, per la cassa integrazione in deroga nel 2013. Mentre ieri annunciava che i soldi sarebbero stati trovati ora dichiara che: “Il nostro è un governo in scadenza“, “non facciamo decreti”. Il reperimento dei fondi e il conseguente finanziamento dovrebbe quindi toccare al prossimo esecutivo. Quindi da nessuno. Operai in cassa e […] 0

    LA FINE DELLE ILLUSIONI

    Caro Operai Contro, le illusioni sono alla fine. Non ci sono più soldi per la cassa integrazione. CGIL-CISL e UIL hanno firmato milioni di ore per aiutare i padroni.  Per noi operai la cassa era incertezza dei pagamenti e riduzione di salario. Almeno 2,3 miliardi, occorrono per la tecnica dei padroni Elsa Fornero, per la cassa integrazione in deroga nel 2013. Mentre ieri annunciava che i soldi sarebbero stati trovati ora dichiara che: “Il nostro è un governo in scadenza“, “non facciamo decreti”. Il reperimento dei fondi e il conseguente finanziamento dovrebbe quindi toccare al prossimo esecutivo. Quindi da nessuno. Operai in cassa e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, continuano gli inciuci sottobanco e su Internet per l’elezioni del presidente della Repubblica dei padroni. Pd, Pdl, M5S, vogliono convincerci che bisogna scegliere un uomo al di sopra dei partiti che rappresenti tutti gli Italiani. Chiunque venga eletto sarà sempre il presidente dell’Italia dei Padroni come lo  sono stati i precedenti. Chiunque venga eletto non porterà l’Italia fuori dalla crisi Per noi operai c’è una unica possibilità: costruire il nostro Partito e preparare il nostro esercito Un operaio Facebook Comments 0

    IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEI PADRONI

    Redazione di Operai Contro, continuano gli inciuci sottobanco e su Internet per l’elezioni del presidente della Repubblica dei padroni. Pd, Pdl, M5S, vogliono convincerci che bisogna scegliere un uomo al di sopra dei partiti che rappresenti tutti gli Italiani. Chiunque venga eletto sarà sempre il presidente dell’Italia dei Padroni come lo  sono stati i precedenti. Chiunque venga eletto non porterà l’Italia fuori dalla crisi Per noi operai c’è una unica possibilità: costruire il nostro Partito e preparare il nostro esercito Un operaio Facebook Comments

    Continue Reading