Archive for Febbraio 10th, 2014

  • da http://www.infoaut.org/ Venerdì la polizia ha ucciso un lavoratore delle miniere Anglo American Platinum (Amplats) durante una protesta messa in campo dagli operai in sciopero poco lontano dal sito lavorativo in Limpopo. L’uomo era anche un rappresentante sindacale di Association of Mineworkers and Construction Union (Amcu), il sindacato che ha indetto lo sciopero dal 23 gennaio per richiedere l’aumento salariale da 335 a 840 euro. Venerdì mattina i minatori hanno chiuso la strada che porta alle miniere con pneumatici, la polizia ha deciso di sgomberarla con le maniere forti, caricando i lavoratori e sparando . Questi ultimi hanno reagito […] 0

    Sud Africa: ucciso un minatore in sciopero

    da http://www.infoaut.org/ Venerdì la polizia ha ucciso un lavoratore delle miniere Anglo American Platinum (Amplats) durante una protesta messa in campo dagli operai in sciopero poco lontano dal sito lavorativo in Limpopo. L’uomo era anche un rappresentante sindacale di Association of Mineworkers and Construction Union (Amcu), il sindacato che ha indetto lo sciopero dal 23 gennaio per richiedere l’aumento salariale da 335 a 840 euro. Venerdì mattina i minatori hanno chiuso la strada che porta alle miniere con pneumatici, la polizia ha deciso di sgomberarla con le maniere forti, caricando i lavoratori e sparando . Questi ultimi hanno reagito […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la crisi economica del capitalismo avanza. Gli svizzeri hanno approvato un referendum ”contro l’immigrazione ” La Commissione europea ”si rammarica del fatto che un’iniziativa per l’introduzione di limiti quantitativi all’immigrazione sia stata approvata. Questo va contro il principio della libera circolazione delle persone tra l’Ue e la Svizzera”. Così la Commissione Ue commenta l’esito del referendum svizzero che limita l’immigrazione di massa. I padroni europei si rammaricano? La libera circolazione delle persone? In Italia abbiamo costruito i campi di concentramento per immigrati, i famigerati CIE. I padroni di tutti i paesi europei sono delle canaglie […] 1

    SVIZZERA APPROVA LE QUOTE ALL’INGRESSO DEGLI IMMIGRATI

    Redazione di Operai Contro, la crisi economica del capitalismo avanza. Gli svizzeri hanno approvato un referendum ”contro l’immigrazione ” La Commissione europea ”si rammarica del fatto che un’iniziativa per l’introduzione di limiti quantitativi all’immigrazione sia stata approvata. Questo va contro il principio della libera circolazione delle persone tra l’Ue e la Svizzera”. Così la Commissione Ue commenta l’esito del referendum svizzero che limita l’immigrazione di massa. I padroni europei si rammaricano? La libera circolazione delle persone? In Italia abbiamo costruito i campi di concentramento per immigrati, i famigerati CIE. I padroni di tutti i paesi europei sono delle canaglie […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Letta afferma: “inaccettabile l’imputazione proposta dalle autorità indiane. L’uso del concetto di terrorismo da rifiutare in toto, l’Italia e l’Ue reagiranno”. Così il premier Enrico Letta su Twitter commenta la richiesta, giunta dalla Procura indiana, di applicare la legge antiterrorismo nei confronti dei due marò. Redazione di Operai Contro, sono d’accordo sullo scambio. Consegniamo alla magistratura Indiana i veri responsabili dell’uccisione dei due pescatori del Kerala Consegniamo alla magistratura indiana i gangster della politica che hanno affittato i marò agli armatori navali Un osservatore Facebook Comments 0

    LETTA MINACCIA L’INDIA

    Redazione di Operai Contro, Letta afferma: “inaccettabile l’imputazione proposta dalle autorità indiane. L’uso del concetto di terrorismo da rifiutare in toto, l’Italia e l’Ue reagiranno”. Così il premier Enrico Letta su Twitter commenta la richiesta, giunta dalla Procura indiana, di applicare la legge antiterrorismo nei confronti dei due marò. Redazione di Operai Contro, sono d’accordo sullo scambio. Consegniamo alla magistratura Indiana i veri responsabili dell’uccisione dei due pescatori del Kerala Consegniamo alla magistratura indiana i gangster della politica che hanno affittato i marò agli armatori navali Un osservatore Facebook Comments

    Continue Reading

  • [dal sito http://dndf.org/]Pubblichiamo qui uno dei “proclami” provenienti dalla Bosnia-Herzegovina, che abbiamo trovato sul sito “Le Jura Libertaire”: “Le richieste della popolazione di Tuzla, Sarajevo e Bihac”. Queste richieste prefigurano la situazione con cui un movimento insurrezionale si dovrà confrontare (cfr. Riff-Raff, “Le pas suspendu de la communisation”): – La lotta per “ricondurre alla ragione” le frazioni del proletariato più attive sul piano dell’espropriazione del capitale, sarà tanto più violenta in quanto si presenterà come la difesa della rivoluzione democratica, volta ad impedire che delle “minoranze” compromettano le conquiste della maggioranza. – Si costituirà un’istanza para-statale volta a difendere […] 0

    LETTERA DALLA BOSNIA-HERZEGOVINA

    [dal sito http://dndf.org/]Pubblichiamo qui uno dei “proclami” provenienti dalla Bosnia-Herzegovina, che abbiamo trovato sul sito “Le Jura Libertaire”: “Le richieste della popolazione di Tuzla, Sarajevo e Bihac”. Queste richieste prefigurano la situazione con cui un movimento insurrezionale si dovrà confrontare (cfr. Riff-Raff, “Le pas suspendu de la communisation”): – La lotta per “ricondurre alla ragione” le frazioni del proletariato più attive sul piano dell’espropriazione del capitale, sarà tanto più violenta in quanto si presenterà come la difesa della rivoluzione democratica, volta ad impedire che delle “minoranze” compromettano le conquiste della maggioranza. – Si costituirà un’istanza para-statale volta a difendere […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, da un recente rapporto dell’Inps ho saputo che gli esodati che hanno effettivamente ottenuto la pensione sono 33 mila a fronte di 162 mila classificati come “salvaguardati”. Ma i salvaguardati sono solo una parte degli esodati stimati in poco meno di 400mila. Dove sono finiti tutti questi me compreso? Come mai l’Inps non ne parla nel suo rapporto? Nel dettaglio l’Inps fa sapere l’anno di decorrenza: nel 2013 sono stati 33 mila i pensionati esodati,  nel 2014 ne sono previsti 23.294, nel 2015 altri 13.488. A seguire 5.902 andranno in pensione nel 2016, mentre 2.474 nel […] 0

    Dove mi avete nascosto?

    Caro Operai Contro, da un recente rapporto dell’Inps ho saputo che gli esodati che hanno effettivamente ottenuto la pensione sono 33 mila a fronte di 162 mila classificati come “salvaguardati”. Ma i salvaguardati sono solo una parte degli esodati stimati in poco meno di 400mila. Dove sono finiti tutti questi me compreso? Come mai l’Inps non ne parla nel suo rapporto? Nel dettaglio l’Inps fa sapere l’anno di decorrenza: nel 2013 sono stati 33 mila i pensionati esodati,  nel 2014 ne sono previsti 23.294, nel 2015 altri 13.488. A seguire 5.902 andranno in pensione nel 2016, mentre 2.474 nel […]

    Continue Reading

  • Dal 6 febbraio scorso più di 12 Operai della IACOBUCCI MK SRL di Lecce occupano il capannone che una volta fu sede della produzione della multinazionale del tabacco BAT (British American Tobacco). IACOBUCCI è marchio quarantennale presente in Italia, capace di creare un piccolo impero suddiviso tra SRL e SPA varie attraverso l’apertura di numerosi fondi finanziari, cui si fa fatica a stare appresso. Partito con la costruzione di carrelli portavivande per aerei e treni, si è poi espanso da metà anni ’90 nella produzione di macchine da caffè per aeromobili (nel 2000 inizia la collaborazione con NESTLÈ ) sino a dare vita nel 2010 alla linea […] 0

    Operai IACOBUCCI Lecce OCCUPANO la fabbrica

    Dal 6 febbraio scorso più di 12 Operai della IACOBUCCI MK SRL di Lecce occupano il capannone che una volta fu sede della produzione della multinazionale del tabacco BAT (British American Tobacco). IACOBUCCI è marchio quarantennale presente in Italia, capace di creare un piccolo impero suddiviso tra SRL e SPA varie attraverso l’apertura di numerosi fondi finanziari, cui si fa fatica a stare appresso. Partito con la costruzione di carrelli portavivande per aerei e treni, si è poi espanso da metà anni ’90 nella produzione di macchine da caffè per aeromobili (nel 2000 inizia la collaborazione con NESTLÈ ) sino a dare vita nel 2010 alla linea […]

    Continue Reading

  • A seguire il secondo articolo della newsletter autogestita degli Operai del Gurgaon indiano: questa volta si affronta la panoramica sulla crisi nel settore della produzione di automobili nel Paese, inquadrando nello specifico l’avanguardista lotta operaia alla MARUTI SUZUKI capace di estendersi fino all’indotto.   CRISI AUTOMOBILISTICA IN INDIA: UNA PANORAMICA GENERALE SULLA SITUAZIONE NEL PAESE ED UNA FOTOGRAFIA DELLA SITUAZIONE ALLA MARUTI SUZUKI E SUO INDOTTO CALO DELLE VENDITE   Tra il 2005-2006 ed il 2010-2011 le vendite di autovetture in India sono cresciute ad un tasso del 15,6% annuo, sceso poi al 4,7% nel 2011-2012 e diminuito ulteriormente […] 0

    CRISI DELL’AUTO IN INDIA ED IL CASO MARUTI SUZUKI

    A seguire il secondo articolo della newsletter autogestita degli Operai del Gurgaon indiano: questa volta si affronta la panoramica sulla crisi nel settore della produzione di automobili nel Paese, inquadrando nello specifico l’avanguardista lotta operaia alla MARUTI SUZUKI capace di estendersi fino all’indotto.   CRISI AUTOMOBILISTICA IN INDIA: UNA PANORAMICA GENERALE SULLA SITUAZIONE NEL PAESE ED UNA FOTOGRAFIA DELLA SITUAZIONE ALLA MARUTI SUZUKI E SUO INDOTTO CALO DELLE VENDITE   Tra il 2005-2006 ed il 2010-2011 le vendite di autovetture in India sono cresciute ad un tasso del 15,6% annuo, sceso poi al 4,7% nel 2011-2012 e diminuito ulteriormente […]

    Continue Reading

  • Durante gli anni settanta i paesi a capitalismo avanzato sono impegnati a varare una serie di leggi che sanciscono l’uguaglianza formale fra maschi e femmine in materia di lavoro e ad abolire qualsiasi discriminazione tra i due sessi. In Italia la legge sulla “Parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro” viene varata nel 77. Ora le donne sono “libere” di vendere la loro forza lavoro come l’operaio maschio. operaie PUBBLICHIAMO UNO SCRITTO DA OPERAICONTRO 7 MAGGIO 2008 – N° 128 Facebook Comments 0

    OPERAIE E CAPITALE

    Durante gli anni settanta i paesi a capitalismo avanzato sono impegnati a varare una serie di leggi che sanciscono l’uguaglianza formale fra maschi e femmine in materia di lavoro e ad abolire qualsiasi discriminazione tra i due sessi. In Italia la legge sulla “Parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro” viene varata nel 77. Ora le donne sono “libere” di vendere la loro forza lavoro come l’operaio maschio. operaie PUBBLICHIAMO UNO SCRITTO DA OPERAICONTRO 7 MAGGIO 2008 – N° 128 Facebook Comments

    Continue Reading

  • Armamenti, Asia, MO, potenze Gfp     140206 I futuri mercati di guerra + Faz   140205 Produzione di armamenti – Cinesi, russi e sauditi si armano molto velocemente + Die Welt     140203 Il predominio cinese scatena la corsa agli armamenti in Asia  Analisi IHS Jane’s Annual Defence Budgets Review (rivista/agenzia britannica, acquisita nel 2007 dal gruppo americano IHS, specializzata su questioni della Difesa, raccoglie i bilanci di 77 dei maggiori acquirenti statali, pari al 97% del mercato mondiale).  –  Nel 2014, per la prima volta dal 2009, aumenterà la spesa militare globale. –  Quattro dei cinque mercati in maggior crescita per […] 0

    ARMAMENTI E POTENZE

    Armamenti, Asia, MO, potenze Gfp     140206 I futuri mercati di guerra + Faz   140205 Produzione di armamenti – Cinesi, russi e sauditi si armano molto velocemente + Die Welt     140203 Il predominio cinese scatena la corsa agli armamenti in Asia  Analisi IHS Jane’s Annual Defence Budgets Review (rivista/agenzia britannica, acquisita nel 2007 dal gruppo americano IHS, specializzata su questioni della Difesa, raccoglie i bilanci di 77 dei maggiori acquirenti statali, pari al 97% del mercato mondiale).  –  Nel 2014, per la prima volta dal 2009, aumenterà la spesa militare globale. –  Quattro dei cinque mercati in maggior crescita per […]

    Continue Reading