Archive for Febbraio 18th, 2014

  • Dopo la fragile tregua dei giorni scorsi, piazza Indipendenza di Kiev si è di nuovo trasformata nel teatro di scontri e tra manifestanti e polizia. Il ministero dell’Interno riferisce che i morti sono in tutto tredici, di cui sei sono agenti. Centinaia i feriti. Facebook Comments 0

    CONTINUANO GLI SCONTRI IN UCRAINA

    Dopo la fragile tregua dei giorni scorsi, piazza Indipendenza di Kiev si è di nuovo trasformata nel teatro di scontri e tra manifestanti e polizia. Il ministero dell’Interno riferisce che i morti sono in tutto tredici, di cui sei sono agenti. Centinaia i feriti. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contrro, Operai: I gangster della sovrastruttura. Non fanno più presa sulla maggioranza del popolo. I capi dei gangster, ( i padroni) hanno chiesto e ottenuto, da Re Giorgio 1°, prima la testa di Enrico Letta e dopo la nomina di Matteo Renzi per far nascere un governo più dinamico e decisionista per portare avanti i loro interessi. Operai, il fatto che la maggioranza del popolo non crede più nei politicanti, è positivo, questo però non deve farci perdere di vista il nostro obiettivo; LIBERARCI DALLA SCHIAVITU’ DEL LAVORO SALARIATO. La dittatura borghese non si scompone per […] 0

    ASTENSIONISMO DILAGANTE? I GANGSTER DELLA POLITICA E I PADRONI “ ME NE FREGO”!!!

    Redazione di Operai Contrro, Operai: I gangster della sovrastruttura. Non fanno più presa sulla maggioranza del popolo. I capi dei gangster, ( i padroni) hanno chiesto e ottenuto, da Re Giorgio 1°, prima la testa di Enrico Letta e dopo la nomina di Matteo Renzi per far nascere un governo più dinamico e decisionista per portare avanti i loro interessi. Operai, il fatto che la maggioranza del popolo non crede più nei politicanti, è positivo, questo però non deve farci perdere di vista il nostro obiettivo; LIBERARCI DALLA SCHIAVITU’ DEL LAVORO SALARIATO. La dittatura borghese non si scompone per […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Artigiani e commercianti in piazza, Hanno fatto bene con le cinque associazioni che aderiscono a Rete Imprese Italia, per la prima volta insieme per una manifestazione, a Roma. “Siamo 60mila, arrivati da tutt’Italia”, stima l’organizzazione. “Senza impresa non c’è l’Italia. Riprendiamoci il futuro”, è lo slogan: “Vogliamo che il 2014 diventi l’anno di svolta”. Confcommercio, chiediamo rispetto – “Siamo stanchi, chiediamo rispetto perché meritiamo più rispetto” dice il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, dal palco. “Come dobbiamo dirlo che non c’è più tempo, non bastano le imprese che chiudono e le masse che perdono il lavoro?”, […] 0

    CRISI: ARTIGIANI E COMMERCIANTI IN PIAZZA

    Redazione di Operai Contro, Artigiani e commercianti in piazza, Hanno fatto bene con le cinque associazioni che aderiscono a Rete Imprese Italia, per la prima volta insieme per una manifestazione, a Roma. “Siamo 60mila, arrivati da tutt’Italia”, stima l’organizzazione. “Senza impresa non c’è l’Italia. Riprendiamoci il futuro”, è lo slogan: “Vogliamo che il 2014 diventi l’anno di svolta”. Confcommercio, chiediamo rispetto – “Siamo stanchi, chiediamo rispetto perché meritiamo più rispetto” dice il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, dal palco. “Come dobbiamo dirlo che non c’è più tempo, non bastano le imprese che chiudono e le masse che perdono il lavoro?”, […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Riprende l’assalto ai palazzi dei gangster. Quattro morti e almeno 150 feriti nella nuova giornata di scontri a Kiev. Nella capitale i dimostranti hanno assaltato la sede del partito di Ianukovich con molotov. Secondo i servizi sanitari della protesta, che ha dato notizia anche di tre vittime tra i dimostranti, circa 30 persone sarebbero ferite “seriamente”. Centinaia di dimostranti hanno lanciato sassi contro gli agenti, che hanno risposto con l’uso di gas lacrimogeni. I partiti dell’opposizione accusano quello del presidente Ianukovych di tenere in stallo la situazione sulle riforme costituzionali che dovrebbero dare al Parlamento […] 0

    UCRAINA RIPRENDE L’ASSALTO AI GANGSTER

    Redazione di Operai Contro, Riprende l’assalto ai palazzi dei gangster. Quattro morti e almeno 150 feriti nella nuova giornata di scontri a Kiev. Nella capitale i dimostranti hanno assaltato la sede del partito di Ianukovich con molotov. Secondo i servizi sanitari della protesta, che ha dato notizia anche di tre vittime tra i dimostranti, circa 30 persone sarebbero ferite “seriamente”. Centinaia di dimostranti hanno lanciato sassi contro gli agenti, che hanno risposto con l’uso di gas lacrimogeni. I partiti dell’opposizione accusano quello del presidente Ianukovych di tenere in stallo la situazione sulle riforme costituzionali che dovrebbero dare al Parlamento […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Matteo Renzi il presidente del consiglio incaricato a formare un nuovo governo afferma:. “Ci metterò tutta l’energia e il coraggio che ho, è la volta buona”, Il gangster Renzi non ha ancora fatto il governo che annuncia: una riforma al mese. – Prima di tutto, entro febbraio, la legge elettorale e le riforme istituzionali. La riforma è già fatta con l’accordo di Berlusconi – A  marzo tocca all’occupazione Addio articolo 18 per i nuovi assunti Incentivi sui posti ad alta innovazione  Entro marzo saranno varate le misure per rilanciare l’occupazione e riformare gli ammortizzatori sociali. Qualcuno, […] 0

    RENZI UNA RIFORMA AL MESE

    Redazione di Operai Contro, Matteo Renzi il presidente del consiglio incaricato a formare un nuovo governo afferma:. “Ci metterò tutta l’energia e il coraggio che ho, è la volta buona”, Il gangster Renzi non ha ancora fatto il governo che annuncia: una riforma al mese. – Prima di tutto, entro febbraio, la legge elettorale e le riforme istituzionali. La riforma è già fatta con l’accordo di Berlusconi – A  marzo tocca all’occupazione Addio articolo 18 per i nuovi assunti Incentivi sui posti ad alta innovazione  Entro marzo saranno varate le misure per rilanciare l’occupazione e riformare gli ammortizzatori sociali. Qualcuno, […]

    Continue Reading

  • Redazione, All’Electrolux il sindacato ha bloccato le mobilitazioni dopo che l’azienda ha fatto girare le voci che avrebbe ritirato il piano di licenziamenti e tagli dei salari. Electrolux presenta il nuovo piano: – 450 esuberi a Porcia su 1050 dipendenti – Taglio del salario di tre euro sul costo dell’ora lavorata – Contratto di solidarietà per compensare parzialmente il taglio del salario. Zanonato avverte che non ci sono risorse per finanziare i contratti di solidarietà. Da quando la lotta è ferma, il sindacato conta gli esuberi col padrone e si accorda sul taglio dei salari. Così la democrazia trionfa […] 0

    Licenziamenti democratici

    Redazione, All’Electrolux il sindacato ha bloccato le mobilitazioni dopo che l’azienda ha fatto girare le voci che avrebbe ritirato il piano di licenziamenti e tagli dei salari. Electrolux presenta il nuovo piano: – 450 esuberi a Porcia su 1050 dipendenti – Taglio del salario di tre euro sul costo dell’ora lavorata – Contratto di solidarietà per compensare parzialmente il taglio del salario. Zanonato avverte che non ci sono risorse per finanziare i contratti di solidarietà. Da quando la lotta è ferma, il sindacato conta gli esuberi col padrone e si accorda sul taglio dei salari. Così la democrazia trionfa […]

    Continue Reading