Archive for Dicembre 17th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, Ci saranno i commercianti del mercato di Fondi, i piccoli imprenditori delle zone industriali del basso Lazio, agricoltori, ambulanti, artigiani. E ancora: studenti, infermieri precari, disoccupati. Ci saranno anche molti operai stanchi   delle processioni. Il governo di palle d’acciao Letta è preoccupato: verranno schierati 1.500 uomini delle forze dell’ordine. Nel frattempo, fino al 20 dicembre il prefetto Giuseppe Pecoraro ha vietato “l’assembramento di Tir in prossimità di caselli autostradali e anche la circolazione dei mezzi pesanti che non trasportano merci”. Aumentano le dichiarazione di non farsi coinvolgere dai fascisti da parte dei gruppastri. Ma […] 0

    18 DICEMBRE: GIORNATA DI PROTESTA A ROMA

    Redazione di Operai Contro, Ci saranno i commercianti del mercato di Fondi, i piccoli imprenditori delle zone industriali del basso Lazio, agricoltori, ambulanti, artigiani. E ancora: studenti, infermieri precari, disoccupati. Ci saranno anche molti operai stanchi   delle processioni. Il governo di palle d’acciao Letta è preoccupato: verranno schierati 1.500 uomini delle forze dell’ordine. Nel frattempo, fino al 20 dicembre il prefetto Giuseppe Pecoraro ha vietato “l’assembramento di Tir in prossimità di caselli autostradali e anche la circolazione dei mezzi pesanti che non trasportano merci”. Aumentano le dichiarazione di non farsi coinvolgere dai fascisti da parte dei gruppastri. Ma […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Renzi il ribelle è un genio ha trovato la soluzione per il lavoro. Cancellare i contratti precari, ma rendere più facili i licenziamenti e cancellare definitamente l’obbligo di reitegro C’è un unico problema: nessuno ci assume Le fabbriche licenziano Il genio non ha pensato a questa realtà Lui se ne frega è figlio di un padrone di Firenze. Non ha mai lavorato. E’ sempre vissuto con i solai della politica Le idee del giovane ribelle: – Cancellare le pensioni di reversibilità – Facilitare i licenziamenti Vi aggiornerò sulla prossima idea geniale Un precario Facebook Comments 0

    Il piano di Renzi per i giovani: licenziamenti più facili

    Redazione di Operai Contro, Renzi il ribelle è un genio ha trovato la soluzione per il lavoro. Cancellare i contratti precari, ma rendere più facili i licenziamenti e cancellare definitamente l’obbligo di reitegro C’è un unico problema: nessuno ci assume Le fabbriche licenziano Il genio non ha pensato a questa realtà Lui se ne frega è figlio di un padrone di Firenze. Non ha mai lavorato. E’ sempre vissuto con i solai della politica Le idee del giovane ribelle: – Cancellare le pensioni di reversibilità – Facilitare i licenziamenti Vi aggiornerò sulla prossima idea geniale Un precario Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazioni di Operai Contro, come ai bambini qualcuno racconta favole perché stiano  buoni. Vi riporto l’ultima Pippo E’ ”importante che l’Italia continui a essere governata, innanzitutto nel così impegnativo 2014 che sta per cominciare. L’Europa ci guarda ed è diffusa, tra gli italiani, la domanda di risposte ai loro scottanti problemi piuttosto che l’aspettativa di nuove elezioni anticipate dall’esito più che dubbio”. La crisi che ha colpito l’eurozona ha messo a dura prova la coesione sociale. Le più elaborate previsioni 2014 segnalano un rischio diffuso di tensioni e scosse sociali: un rischio che deve essere tenuto ben presente e […] 0

    LE FAVOLETTE

    Redazioni di Operai Contro, come ai bambini qualcuno racconta favole perché stiano  buoni. Vi riporto l’ultima Pippo E’ ”importante che l’Italia continui a essere governata, innanzitutto nel così impegnativo 2014 che sta per cominciare. L’Europa ci guarda ed è diffusa, tra gli italiani, la domanda di risposte ai loro scottanti problemi piuttosto che l’aspettativa di nuove elezioni anticipate dall’esito più che dubbio”. La crisi che ha colpito l’eurozona ha messo a dura prova la coesione sociale. Le più elaborate previsioni 2014 segnalano un rischio diffuso di tensioni e scosse sociali: un rischio che deve essere tenuto ben presente e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Al solito, dopo una catastrofe con morti, ci si dimentica di ciò che è avvenuto, con i morti si seppelliscono anche i problemi. Dei dissesti territoriali si tornerà a parlare con le prossime “calamità naturali”, le ferree leggi del giornalismo non si occupano dell’ordinario, di tutto di tutto ciò che sta in monte al disastro. Ancor meno si analizzano le cause di ciò che avviene. Nel periodo in cui i morti della Sardegna erano ancora caldi, si è sentito dire di tutto e il contrario di tutto: è colpa della mancata pulizia dei canali, della […] 0

    IL DEGRADO TERRITORIALE “ORDINARIO” DELLA PROVINCIA DI ENNA.

    Redazione di Operai Contro, Al solito, dopo una catastrofe con morti, ci si dimentica di ciò che è avvenuto, con i morti si seppelliscono anche i problemi. Dei dissesti territoriali si tornerà a parlare con le prossime “calamità naturali”, le ferree leggi del giornalismo non si occupano dell’ordinario, di tutto di tutto ciò che sta in monte al disastro. Ancor meno si analizzano le cause di ciò che avviene. Nel periodo in cui i morti della Sardegna erano ancora caldi, si è sentito dire di tutto e il contrario di tutto: è colpa della mancata pulizia dei canali, della […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai contro, Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, ha trovato la soluzione al problema della disoccupazione italiana. Nei cantieri navali di Castellamare di Stabia, settimana scorsa, ha illustrato le richieste presentate già da un anno al Parlamento affinché “arresti l’emorragia di navi in atto”. “Occorre subito un investimento di 10 miliardi per costruire 25 navi in 10 anni, in velocità, anche perché – ha spiegato l’ ammiraglio De Giorgi – ordinare tutti insieme motori e componenti consentirà di abbattere i costi”. Ai parlamentari ha anche fatto due conti. Si attiverebbero 25mila posti […] 0

    Lavoro, lavoro, lavoro …

    Redazione di operai contro, Il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, ha trovato la soluzione al problema della disoccupazione italiana. Nei cantieri navali di Castellamare di Stabia, settimana scorsa, ha illustrato le richieste presentate già da un anno al Parlamento affinché “arresti l’emorragia di navi in atto”. “Occorre subito un investimento di 10 miliardi per costruire 25 navi in 10 anni, in velocità, anche perché – ha spiegato l’ ammiraglio De Giorgi – ordinare tutti insieme motori e componenti consentirà di abbattere i costi”. Ai parlamentari ha anche fatto due conti. Si attiverebbero 25mila posti […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contrp, Sabato 14 dicembre 2013 ho visto la processione “La martesana per il lavoro”, promossa dai sindaci di Pioltello, Cernusco, Cassano, Vimodrone, Bussero, Cologno, Gorgonzola, nonché promossa da Rifondazione Comunista. Ho visto quindi, oltre alla fascia tricolore indossata dai sindaci, le bandiere di Rifondazione e di alcune altre nate dalla frammentazione di questo partito, e nientemeno del PD, il partito politico che ci ha allungato la vita lavorativa a quasi settanta anni. C’erano anche quelle della Fiom. Per fortuna, dopo vari insulti della gente, hanno pensato di far indietreggiare le bandiere tricolori del PD. Senza nessuna […] 0

    Basta con le processioni!

    Redazione di Operai Contrp, Sabato 14 dicembre 2013 ho visto la processione “La martesana per il lavoro”, promossa dai sindaci di Pioltello, Cernusco, Cassano, Vimodrone, Bussero, Cologno, Gorgonzola, nonché promossa da Rifondazione Comunista. Ho visto quindi, oltre alla fascia tricolore indossata dai sindaci, le bandiere di Rifondazione e di alcune altre nate dalla frammentazione di questo partito, e nientemeno del PD, il partito politico che ci ha allungato la vita lavorativa a quasi settanta anni. C’erano anche quelle della Fiom. Per fortuna, dopo vari insulti della gente, hanno pensato di far indietreggiare le bandiere tricolori del PD. Senza nessuna […]

    Continue Reading