I PADRONI CI POSSONO LICENZIARE QUANDO VOGLIONO

Redazione di Operai Contro, A fine gennaio i dipendenti della Agrati di Collegno, provincia di Torino, hanno ricevuto la conferma del premio produttività: massima qualità e massimo impiego delle strutture. Due giorni dopo “un fulmine a ciel sereno”: arriva la notizia che l’azienda chiuderà lasede di Collegno. 82 dipendenti in mobilità. Non è prevista né cassa integrazione, né contratto di solidarietà. Ancora 75 giorni e poi la fine definitiva della produzione. Operai ciò che ci raccontano sui diritti degli operai sono cazzate Operai è ora di licenziare i padroni, questa è la vera democrazia   un operaio di Collegno Facebook Comments
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

A fine gennaio i dipendenti della Agrati di Collegno, provincia di Torino, hanno ricevuto la conferma del premio produttività: massima qualità e massimo impiego delle strutture.

Due giorni dopo “un fulmine a ciel sereno”: arriva la notizia che l’azienda chiuderà lasede di Collegno. 82 dipendenti in mobilità.

Non è prevista né cassa integrazione, né contratto di solidarietà.

Ancora 75 giorni e poi la fine definitiva della produzione.

Operai ciò che ci raccontano sui diritti degli operai sono cazzate

Operai è ora di licenziare i padroni, questa è la vera democrazia

 

un operaio di Collegno

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.