L’AQUILA PUO’ ASPETTARE

Redazione di Operai Contro, Due sono le cose sicure dell’Aquila: – il sindaco Cialente minaccia di dimettersi, ma non si dimette – la ricostruzione è un buon affare per politici e padroni Concluso il primo mandato (quinquennio 2007-2012), Cialente fu rieletto nel maggio 2012 alballottaggio, con il 59,20% dei voti. Solo un mese dopo una nuova minaccia: “Se Chiodi (presidente della Regione Abruzzo) rimane come commissario per la ricostruzione vado via io”. A maggio 2013, sempre per il mancato arrivo dei fondi per la ricostruzione, la clamorosa protesta – con minaccia di dimissioni – della fascia tricolore rispedita al Quirinale e […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Due sono le cose sicure dell’Aquila:

– il sindaco Cialente minaccia di dimettersi, ma non si dimette

– la ricostruzione è un buon affare per politici e padroni

Concluso il primo mandato (quinquennio 2007-2012), Cialente fu rieletto nel maggio 2012 alballottaggio, con il 59,20% dei voti. Solo un mese dopo una nuova minaccia: “Se Chiodi (presidente della Regione Abruzzo) rimane come commissario per la ricostruzione vado via io”. A maggio 2013, sempre per il mancato arrivo dei fondi per la ricostruzione, la clamorosa protesta – con minaccia di dimissioni – della fascia tricolore rispedita al Quirinale e delle bandiere tricolori ammainate dagli uffici pubblici. L’anno scorso, a settembre, dopo nuovi sfaldamenti nella sua coalizione, un nuovo avvertimento: “Non ho più la maggioranza, se si va avanti così sarà giusto restituire la parola ai cittadini”.

Povero Cialente non si accorge di niente

Lui dice che è onesto, ma si circonda di ladri

Un Aquilano

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.