FRANCIA, GIAPPONE, CINA, AFRICA

RASSEGNA STAMPA Francia e Giappone formano un’alleanza contro l’influenza cinese in Africa Kumaran Ira –        Seconda tappa del dialogo Francia-Giappone, dopo l’accordo della scorsa estate: –        concordata una cooperazione economica e militare tra Francia e Giappone; –        decisa la creazione di un comitato congiunto per discutere lo sviluppo di equipaggiamento militare e per l’export di armamenti (reattori nucleari). –        Il Giappone è interessato alla tecnologia militare francese, in particolare agli elicotteri di prossima generazione, alla propulsione dei sottomarini e ai droni subacquei. –        Il Giappone si è impegnato a sostenere le guerre francesi in corso nelle due ex colonie […]
Condividi:

RASSEGNA STAMPA

Francia e Giappone formano un’alleanza contro l’influenza cinese in Africa

Kumaran Ira

–        Seconda tappa del dialogo Francia-Giappone, dopo l’accordo della scorsa estate:

–        concordata una cooperazione economica e militare tra Francia e Giappone;

–        decisa la creazione di un comitato congiunto per discutere lo sviluppo di equipaggiamento militare e per l’export di armamenti (reattori nucleari).

–        Il Giappone è interessato alla tecnologia militare francese, in particolare agli elicotteri di prossima generazione, alla propulsione dei sottomarini e ai droni subacquei.

–        Il Giappone si è impegnato a sostenere le guerre francesi in corso nelle due ex colonie francesi, Mali e Rep. Centrafricana (CAR).

–        Ha fornito €735mn per l’intervento francese in Mali; Parigi si attende un aiuto fianziario anche per la CAR.

–        L’accordo giunge in un periodo di crescenti tensioni militari tra le potenze, e contribuisce ad accrescerle:

–        Giappone e Cina, disputa sulle isole Sensaku/Diaoyu, nel Mar Cinese Orientale,

alimentata dagli Usa, che cercano un’alleanza militare con Giappone, Australia, India e altre potenze regionali per accerchiare la Cina.

–        L’incontro attuale si è concentrato su un maggior intervento imperialista in Africa per contrastare la crescente influenza della Cina, e mette a nudo i piani francesi nell’Africa Subsahariana

–        L’imperialismo francese ha accresciuto l’intervento militare in Africa, temendo la crescente influenza cinese e il calo di competitività dei suoi gruppi.

–        Le guerre francesi in Costa d’Avorio (2011) e nella CAR sono state contro regime che stavo sviluppando legami più stretti con la Cina,

–        che è divenuta il maggior partner commerciale singolo dell’Africa, investe fortemente nel settore minerario, è il maggior importatore di petrolio e minerali africani, sta partecipando in modo significativo alla costruzione di infrastrutture, autostrade, ferrovie etc.

Il Giappone, compete con la Cina in Asia, ma anche in Africa; il suo primo ministro, Shinzo Abe, ha fatto un tour di 5 giorni nell’Africa Subsahariana (Costa d’Avorio, Etiopia e Mozambico), la prima in 8 anni di un primo ministro giapp.

–        Le crescenti tensioni in Asia e Africa produrranno scontri tra le potenze europee:

significativamente, i funzionari giapponesi in Europa hanno avuto colloqui in Spagna, Francia, ma non nella maggiore potenza europea, la Germania.
Nella disputa sino-giapp sulle Sensaku, la Francia si è esplicitamente allineata con il Giap., mentre la Germania ha consentito al primo ministro cinese, Keqiang, di esprimere pubblicamente a Berlino la rivendicazione per le isole.

–        Per le potenze europee, Germania e Francia comprese, le crescenti tensioni e la ripresa del militarismo giapponese significano interessanti opportunità di esportazione delle armi;

–        il Pacifico, dopo il Golfo, sta divenendo uno maggiori dei mercati in crescita per gli armamenti; Cina, Sud Corea e Singapore sono 3 dei 5 maggiori importatori mondiali di armi.

[R+T]

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.