Archive for Luglio 13th, 2013

  • di Enrico Piovesana Con tre mesi di ritardo, il governo ha finalmente trasmesso al Parlamento la relazione annuale sull’export di armamenti italiani. Dal documento, di cui il Fatto Quotidiano è riuscito ad avere una copia in anteprima, emerge che l’anno passato il governo Monti ha autorizzato contratti di vendita per 2,7 miliardi di euro (al netto dei programmi intergovernativi di cooperazione industriale): una lieve flessione rispetto ai 3 miliardi dell’anno precedente. Ai primi posti per valore contrattuale delle commesse, quasi tutte aziende possedute o partecipate da Finmeccanica: svetta su tutte Alenia Aermacchi (con un miliardo di export ‘puro’), seguita daAgusta Westland (490 milioni), Selex Galileo (189), Mbda (172), Oto Melara (142), Fincantieri(68), Avio (66), Rheinmetall Italia (63), Piaggio Aero […] 0

    Armi, l’export italiano vale 2,7 miliardi.

    di Enrico Piovesana Con tre mesi di ritardo, il governo ha finalmente trasmesso al Parlamento la relazione annuale sull’export di armamenti italiani. Dal documento, di cui il Fatto Quotidiano è riuscito ad avere una copia in anteprima, emerge che l’anno passato il governo Monti ha autorizzato contratti di vendita per 2,7 miliardi di euro (al netto dei programmi intergovernativi di cooperazione industriale): una lieve flessione rispetto ai 3 miliardi dell’anno precedente. Ai primi posti per valore contrattuale delle commesse, quasi tutte aziende possedute o partecipate da Finmeccanica: svetta su tutte Alenia Aermacchi (con un miliardo di export ‘puro’), seguita daAgusta Westland (490 milioni), Selex Galileo (189), Mbda (172), Oto Melara (142), Fincantieri(68), Avio (66), Rheinmetall Italia (63), Piaggio Aero […]

    Continue Reading

  • Incompatibilità anziché ineleggibilità. E’ la modifica principale alla legge del 1957 (sollevata per il caso di Silvio Berlusconi) proposta da un disegno di legge del Pd depositato al Senato di cui sono primi firmatari Massimo Mucchetti e il capogruppo democratico di Palazzo Madama Luigi Zanda. La modifica scioglierebbe definitivamente il conflitto d’interessi che riguarda il Cavaliere. Il provvedimento sarebbe infatti applicabile anche nella legislatura in corso: contiene infatti anche una norma transitoria che prevede che le disposizioni della legge avranno effetto all’entrata in vigore della legge, cioè all’indomani della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. In pratica con le nuove norme la Giunta delle elezioni invece di dover decidere sulla ineleggibilità, che porterebbe alla decadenza immediata dal seggio, […] 0

    IL PD PROPONE UNA LEGGE SALVA BERLUSCONI

    Incompatibilità anziché ineleggibilità. E’ la modifica principale alla legge del 1957 (sollevata per il caso di Silvio Berlusconi) proposta da un disegno di legge del Pd depositato al Senato di cui sono primi firmatari Massimo Mucchetti e il capogruppo democratico di Palazzo Madama Luigi Zanda. La modifica scioglierebbe definitivamente il conflitto d’interessi che riguarda il Cavaliere. Il provvedimento sarebbe infatti applicabile anche nella legislatura in corso: contiene infatti anche una norma transitoria che prevede che le disposizioni della legge avranno effetto all’entrata in vigore della legge, cioè all’indomani della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. In pratica con le nuove norme la Giunta delle elezioni invece di dover decidere sulla ineleggibilità, che porterebbe alla decadenza immediata dal seggio, […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai contro, Alma Shalabayevaè la moglie del dissidente kazako è stata espulsa dall’Italia e consegnata al dittatore Kazako. Gli interessi dei padroni italiani in Kazakistan sono molti. “A seguito della revoca del provvedimento di espulsione, che verrà immediatamente resa nota alle autorità kazake attraverso i canali diplomatici, la signora Alma Shalabayeva potrà rientrare in Italia, dove potrà chiarire la propria posizione”. E’ quanto si legge in un comunicato di Palazzo Chigi. Peccato che Alma è stata posta agli arresti dal dittatore Un governo tanto servile con i dittatori non si era mai visto Un lettore Facebook Comments 0

    Governo: la moglie del dissideten kazako potrà rientrare

    Redazione di operai contro, Alma Shalabayevaè la moglie del dissidente kazako è stata espulsa dall’Italia e consegnata al dittatore Kazako. Gli interessi dei padroni italiani in Kazakistan sono molti. “A seguito della revoca del provvedimento di espulsione, che verrà immediatamente resa nota alle autorità kazake attraverso i canali diplomatici, la signora Alma Shalabayeva potrà rientrare in Italia, dove potrà chiarire la propria posizione”. E’ quanto si legge in un comunicato di Palazzo Chigi. Peccato che Alma è stata posta agli arresti dal dittatore Un governo tanto servile con i dittatori non si era mai visto Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro gentiluomini del Pd e gentiluomini del Pdl, hanno concordato la sospensione del calendario  parlamentare per un giorno, per consentire alla banda Berlusconi di riunirsi e decidere come proseguire dopo l’annuncio che la Cassazione si pronuncerà il 30 luglio, sul terzo e definitivo grado di giudizio del processo Mediaset. Gentiluomini del Pd e gentiluomini del Pdl, hanno dato la precedenza ad un fatto privato giudiziario, che non dovrebbe centrare con l’attività parlamentare. I gentiluomini dei 2 partiti hanno voluto con questa decisione riconfermare il sodalizio con il processato di turno, oggi Berlusconi……ma domani chi lo sa? Quanti […] 0

    IL PATTO TRA GENTILUOMINI

    Caro Operai Contro gentiluomini del Pd e gentiluomini del Pdl, hanno concordato la sospensione del calendario  parlamentare per un giorno, per consentire alla banda Berlusconi di riunirsi e decidere come proseguire dopo l’annuncio che la Cassazione si pronuncerà il 30 luglio, sul terzo e definitivo grado di giudizio del processo Mediaset. Gentiluomini del Pd e gentiluomini del Pdl, hanno dato la precedenza ad un fatto privato giudiziario, che non dovrebbe centrare con l’attività parlamentare. I gentiluomini dei 2 partiti hanno voluto con questa decisione riconfermare il sodalizio con il processato di turno, oggi Berlusconi……ma domani chi lo sa? Quanti […]

    Continue Reading