Giornale, Numero 213 del 11 novembre 2015

Il benzinaio mussoliniano

Redazione di O.C. L’arruffapopoli Salvini sta copiando in tutto e per tutto le sceneggiate demagogiche di mussoliniana memoria, che nel ventennio, il duce Benito Mussolini, quasi ogni giorno propinava alla […]

Redazione di O.C.

L’arruffapopoli Salvini sta copiando in tutto e per tutto le sceneggiate demagogiche di mussoliniana memoria, che nel ventennio, il duce Benito Mussolini, quasi ogni giorno propinava alla massa plaudente delle piccola e media borghesia.

Si vestiva da contadino per mietere il grano per spingere l’agricoltura, da sciatore per alimentare il turismo, da aspirante muratore con un piccone tra le mani per dimostrare l’instancabilità di colui che bada al popolo.

In scala (per ora minore) le stesse cose le sta simulando il pagliaccio Salvini, Domenica scorsa si è travestito da benzinaio per distribuire benzina a prezzo scontato dalle accise , che gravano sul costo di un litro di carburante.

Ostentando una sicumera degna della miglior commedia dell’arte dichiarava che per i 2000 litri di benzina distribuiti agli automobilisti, con la Lega che copriva le accise, di conseguenza un colpo alle perfide grinfie dello stato vessatore.

Domanda: ma la Lega dove ha preso i soldi per fare questa operazione di propaganda? Non è che detti soldi provengono dal sovvenzionamento pubblico dei partiti e conseguentemente dal tanto odiato stato rapinatore dei bravi commercianti e consumatori?

Cordiali saluti

Brighella

Lascia una risposta