Al pronto soccorso col mal di gola: muore dopo 36 ore

Caro Operai Contro, un’altra vittima dei tagli alla sanità del governo Renzi. Marco Fabbris aveva 23 anni. Morto dopo 36 ore dall’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Adria provincia di Rovigo. Otto medici sono indagati, ma Renzi che ha fatto i tagli alla sanità è a piede libero e non è indagato. Mando la notizia pubblicata dal Gazzettino di Vicenza. Saluti da Ghedi Va all’ospedale per un forte mal di gola: poi la situazione precipita e muore. Otto medici sono indagati per la morte di Marco Fabbris, il 23enne deceduto giovedì mattina all’ospedale di Adria. Il sostituto procuratore della Repubblica […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

un’altra vittima dei tagli alla sanità del governo Renzi. Marco Fabbris aveva 23 anni. Morto dopo 36 ore dall’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Adria provincia di Rovigo. Otto medici sono indagati, ma Renzi che ha fatto i tagli alla sanità è a piede libero e non è indagato. Mando la notizia pubblicata dal Gazzettino di Vicenza.

Saluti da Ghedi

Va all’ospedale per un forte mal di gola: poi la situazione precipita e muore. Otto medici sono indagati per la morte di Marco Fabbris, il 23enne deceduto giovedì mattina all’ospedale di Adria. Il sostituto procuratore della Repubblica di Rovigo, Andrea Girlando, ha disposto l’autopsia. Quando Fabbris è entrato al pronto soccorso, gli è stato dato codice giallo, quindi di alta gravità. La crisi è arrivata poco dopo, il ragazzo è entrato in coma e poi è deceduto 36 ore dopo essere entrato in ospedale. Devastati dal dolore i genitori di Marco Fabbris, che vogliono sapere ora tutta la verità.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.