Archive for Settembre 22nd, 2016

  • Redazione di Operai Contro, il 29 Giugno 2009 bruciarono vive 32 persone a Viareggio. Ad delle FS era Mauro Moretti. Solo dopo sette anni si arriva ad una richiesta del giudici di una  condanna a 16 anni per Mauro Moretti “I 16 anni all’amministratore delegato di Fs Mauro Moretti per le responsabilità sulla stare di Viareggio? E’ la richiesta del Pm: spero che i giudici abbiamo tutti gli elementi per giudicare in modo equo. Credo sia una sproporzione enorme”. A parlare non è il legale difensore dell’attuale dirigente Finmeccanica – che mentre i pm chiedevano la condanna ritirava un premio in Quirinale […] 0

    STRAGE DI VIAREGGIO: IL MINISTRO DEL RIO IN DIFESA DI MORETTI

    Redazione di Operai Contro, il 29 Giugno 2009 bruciarono vive 32 persone a Viareggio. Ad delle FS era Mauro Moretti. Solo dopo sette anni si arriva ad una richiesta del giudici di una  condanna a 16 anni per Mauro Moretti “I 16 anni all’amministratore delegato di Fs Mauro Moretti per le responsabilità sulla stare di Viareggio? E’ la richiesta del Pm: spero che i giudici abbiamo tutti gli elementi per giudicare in modo equo. Credo sia una sproporzione enorme”. A parlare non è il legale difensore dell’attuale dirigente Finmeccanica – che mentre i pm chiedevano la condanna ritirava un premio in Quirinale […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, l’accordo degli assassini era quello di fare raid congiunti, Washington e Mosca, per poi uscire finalmente dal ‘pasticcio’ siriano con una soluzione condivisa. La Russia punta il dito contro gli Usa per aver interrotto sabato la tregua colpendo le milizie di Assad. Il presidente siriano stesso dichiara, in un’intervista all’Afp, che gli Stati Uniti sono i responsabili della rottura della tregua e che il loro attacco dello scorso weekend era “intenzionale”. Gli Stati Uniti dal canto loro attribuiscono a Mosca le responsabilità dell’attacco di lunedì al convoglio umanitario Unhcr. Nella notte una pioggia di bombe ha […] 0

    SIRIA: LA STRAGE DI CIVILI SENZA FINE

    Redazione di operai Contro, l’accordo degli assassini era quello di fare raid congiunti, Washington e Mosca, per poi uscire finalmente dal ‘pasticcio’ siriano con una soluzione condivisa. La Russia punta il dito contro gli Usa per aver interrotto sabato la tregua colpendo le milizie di Assad. Il presidente siriano stesso dichiara, in un’intervista all’Afp, che gli Stati Uniti sono i responsabili della rottura della tregua e che il loro attacco dello scorso weekend era “intenzionale”. Gli Stati Uniti dal canto loro attribuiscono a Mosca le responsabilità dell’attacco di lunedì al convoglio umanitario Unhcr. Nella notte una pioggia di bombe ha […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, gli afroamericani negli USA si sono stancati della mattanza. Nuovi drammatici scontri a Charlotte, dove tantissimi manifestanti sono scesi in strada per protestare per la seconda notte di seguito contro la polizia, accusata di aver ucciso  un afroamericano. Le immagini tv e le foto scattate durante la protesta mostrano molte auto distrutte, vetrine infrante, alcuni negozi devastati.Dichiarato lo stato di emergenza da parte del governatore del North Carolina, con l’arrivo degli uomini della Guardia Nazionale per affiancare la polizia locale. Un lettore   Facebook Comments 0

    Usa: Charlotte in rivolta gli afroamericani

    Redazione di Operai Contro, gli afroamericani negli USA si sono stancati della mattanza. Nuovi drammatici scontri a Charlotte, dove tantissimi manifestanti sono scesi in strada per protestare per la seconda notte di seguito contro la polizia, accusata di aver ucciso  un afroamericano. Le immagini tv e le foto scattate durante la protesta mostrano molte auto distrutte, vetrine infrante, alcuni negozi devastati.Dichiarato lo stato di emergenza da parte del governatore del North Carolina, con l’arrivo degli uomini della Guardia Nazionale per affiancare la polizia locale. Un lettore   Facebook Comments

    Continue Reading

  • La  redazione di Operai contro ritiene utile dare risalto a tutti comitati operai per il No. Abbiamo pubblicato il comunicato del Partito Operaio, con il quale siamo completamente d’accordo. Pur non essendo d’accordo con la posizione espressa dagli operai e operaie della FCA la pubblichiamo perchè utile per sviluppare il confronto e il dibattito tra operai La redazione   Comitato lavoratrici e lavoratori FCA per il No Si è costituito il comitato di lavoratrici e lavoratori degli stabilimenti italiani FCA per il no alla riforma costituzionale, tanto voluta da Renzi, dall’Europa e dagli speculatori industriali. Abbiamo pensato di far […] 1

    Nasce il “Comitato lavoratrici e lavoratori FCA per il NO” !

    La  redazione di Operai contro ritiene utile dare risalto a tutti comitati operai per il No. Abbiamo pubblicato il comunicato del Partito Operaio, con il quale siamo completamente d’accordo. Pur non essendo d’accordo con la posizione espressa dagli operai e operaie della FCA la pubblichiamo perchè utile per sviluppare il confronto e il dibattito tra operai La redazione   Comitato lavoratrici e lavoratori FCA per il No Si è costituito il comitato di lavoratrici e lavoratori degli stabilimenti italiani FCA per il no alla riforma costituzionale, tanto voluta da Renzi, dall’Europa e dagli speculatori industriali. Abbiamo pensato di far […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, i bambini delle elementari e delle medie devono fare 15 km al giorno, più 15 del ritorno, in una delle zone più disagiate della Sardegna, per raggiungere la scuola più vicino. Non c’è stato alcun terremoto né bombardamento, semplicemente Renzi ha ordinato di chiudere la scuola del paesino. E’ la guerra della “buona scuola” di Renzi, che taglia i finanziamenti alle amministrazioni locali. Le mobilitazioni dei genitori tra cui “la clamorosa protesta con l’occupazione della scuola”, il 12 settembre, ha costretto le autorità locali a riaprire il problema. La “buona scuola” di Renzi ha come modello […] 0

    La “buona scuola” di Renzi è da terzo mondo.

    Caro Operai Contro, i bambini delle elementari e delle medie devono fare 15 km al giorno, più 15 del ritorno, in una delle zone più disagiate della Sardegna, per raggiungere la scuola più vicino. Non c’è stato alcun terremoto né bombardamento, semplicemente Renzi ha ordinato di chiudere la scuola del paesino. E’ la guerra della “buona scuola” di Renzi, che taglia i finanziamenti alle amministrazioni locali. Le mobilitazioni dei genitori tra cui “la clamorosa protesta con l’occupazione della scuola”, il 12 settembre, ha costretto le autorità locali a riaprire il problema. La “buona scuola” di Renzi ha come modello […]

    Continue Reading