Archive for Ottobre, 2016

  • Metal İşçileri Birliği – MİB 1 h · ETRAFIMIZI SARAN KOYU KARANLIĞI İŞÇİ SINIFI PARÇALAYABİLİR! Türkiye hızla koyu bir karanlığın içine sürükleniyor. Varlığını işçi ve emekçilerin sömürüsü üzerine kurmuş bu sistemin efendileri ve onlar adına ülkeyi 15 yıldır yöneten AKP, sonuçları büyük felaketlere yol açacak adımlar atmaya, toplumsal yaşamın bütününü teslim almaya çalışıyor. Ortadoğu topraklarını harebeye çevirmiş, kitlesel katliamlar yaşanmasına sebep olmuş, milyonlarca insanın mülteci olmasını sağlamış… Continua a leggere Il buio, il buio che ci circonda si romperà il travaglio classe! La Turchia sta rapidamente alla deriva in un buio buio. L’ Akp, che ha stabilito la sua […] 0

    TURCHIA: Il buio, il buio che ci circonda si romperà il travaglio classe!

    Metal İşçileri Birliği – MİB 1 h · ETRAFIMIZI SARAN KOYU KARANLIĞI İŞÇİ SINIFI PARÇALAYABİLİR! Türkiye hızla koyu bir karanlığın içine sürükleniyor. Varlığını işçi ve emekçilerin sömürüsü üzerine kurmuş bu sistemin efendileri ve onlar adına ülkeyi 15 yıldır yöneten AKP, sonuçları büyük felaketlere yol açacak adımlar atmaya, toplumsal yaşamın bütününü teslim almaya çalışıyor. Ortadoğu topraklarını harebeye çevirmiş, kitlesel katliamlar yaşanmasına sebep olmuş, milyonlarca insanın mülteci olmasını sağlamış… Continua a leggere Il buio, il buio che ci circonda si romperà il travaglio classe! La Turchia sta rapidamente alla deriva in un buio buio. L’ Akp, che ha stabilito la sua […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai contro, Una forte esplosione di gas in una miniera di carbone nella provincia cinese di Chongquing ha distrutto uno dei pozzi attivi intrappolando 33 minatori, Il settore minerario in Cina,  resta tra i più pericolosi al mondo. Un lettore Facebook Comments 0

    Cina: esplosione gas in miniera,33 minatori in trappola

    Redazione di Operai contro, Una forte esplosione di gas in una miniera di carbone nella provincia cinese di Chongquing ha distrutto uno dei pozzi attivi intrappolando 33 minatori, Il settore minerario in Cina,  resta tra i più pericolosi al mondo. Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di operai contro, sono un operaio metalmeccanico di una piccola impresa metalmeccanica. Ancora oggi non so cosa propone la FIOM . In ogni caso la FIOM ha pubblicato il dato del referendum per l’approvazione della piattaforma. Il gioco delle percentuali ormai è uno sport nazionale e non solo di Renzi. vi riporto il comunicato della FIOM Il referendum indetto per l’approvazione della piattaforma della Fiom-Cgil per il rinnovo del Contratto Nazionale di lavoro dei dipendenti delle piccole e medie imprese metalmeccaniche, ha approvato la piattaforma. Nel referendum certificato (che cazzo sia la certificazione è un mistero) si è […] 0

    il gioco delle percentuali

    Redazione di operai contro, sono un operaio metalmeccanico di una piccola impresa metalmeccanica. Ancora oggi non so cosa propone la FIOM . In ogni caso la FIOM ha pubblicato il dato del referendum per l’approvazione della piattaforma. Il gioco delle percentuali ormai è uno sport nazionale e non solo di Renzi. vi riporto il comunicato della FIOM Il referendum indetto per l’approvazione della piattaforma della Fiom-Cgil per il rinnovo del Contratto Nazionale di lavoro dei dipendenti delle piccole e medie imprese metalmeccaniche, ha approvato la piattaforma. Nel referendum certificato (che cazzo sia la certificazione è un mistero) si è […]

    Continue Reading

  • dalla repubblica Alle 18.58 del 16 aprile scorso l’Ecuador è stato squassato da 45 secondi di potentissimo terremoto di magnitudo 7.8 Richter. È il più grave disastro della regione dopo quello di Haiti del 2010. 670 morti, 5000 feriti. 720.000 persone colpite, 250.000 i bambini. Dopo sei mesi il Paese è ancora in stato di emergenza. La stagione delle piogge e la rottura delle condotte idriche hanno alimentato pozze d’acqua stagnante, habitat per le zanzare. Altissimo quindi è il rischio di contagio del virus Zika, così come delle Dengue e del Chikungunya. Tante le ong attive sul territorio. Tra […] 0

    Ecuador, l’emergenza continua dopo il grande terremoto

    dalla repubblica Alle 18.58 del 16 aprile scorso l’Ecuador è stato squassato da 45 secondi di potentissimo terremoto di magnitudo 7.8 Richter. È il più grave disastro della regione dopo quello di Haiti del 2010. 670 morti, 5000 feriti. 720.000 persone colpite, 250.000 i bambini. Dopo sei mesi il Paese è ancora in stato di emergenza. La stagione delle piogge e la rottura delle condotte idriche hanno alimentato pozze d’acqua stagnante, habitat per le zanzare. Altissimo quindi è il rischio di contagio del virus Zika, così come delle Dengue e del Chikungunya. Tante le ong attive sul territorio. Tra […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, “ricostruire” è diventato uno slogan di propaganda. Renzi e Mattarella lo ripetono come uno spot pubblicità. Oltre cento comuni distrutti, più di 30 mila sfollati, i morti di agosto e i feriti di oggi. Ad agosto Renzi prometteva che mai più il governo sarebbe stato impreparato Ad agosto risolveva tutto con “Casa Italia”. Era solo propaganda. Il governo non ha nessun piano per affrontare le conseguenze del terremoto.Errani presentato come il Nembo Kid della ricostruzione non ha nessun piano. Curcio,il capo della protezione civile non ha nessun piano. “Al momento nonostante questa gravità impressionante del […] 0

    LO SLOGAN PER LA PROPAGANDA: “RICOSTRUIRE”

    Redazione di Operai Contro, “ricostruire” è diventato uno slogan di propaganda. Renzi e Mattarella lo ripetono come uno spot pubblicità. Oltre cento comuni distrutti, più di 30 mila sfollati, i morti di agosto e i feriti di oggi. Ad agosto Renzi prometteva che mai più il governo sarebbe stato impreparato Ad agosto risolveva tutto con “Casa Italia”. Era solo propaganda. Il governo non ha nessun piano per affrontare le conseguenze del terremoto.Errani presentato come il Nembo Kid della ricostruzione non ha nessun piano. Curcio,il capo della protezione civile non ha nessun piano. “Al momento nonostante questa gravità impressionante del […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, dal 1° gennaio 2017 aumenterà la tassa su benzina e gasolio. Lo aveva deciso il governo Letta con la legge di Stabilità nel 2014. Con questo aumento sui carburanti, nel biennio 2017-2018 lo Stato incasserà 220 milioni di euro in più con la Benzina, e 199 milioni di euro in più con il gasolio. Sarà coerente Renzi a togliere le gabelle messe da Letta, dopo aver soppiantato il suo governo? Oppure incasserà questa tassa, giustificandosi con il fatto di non averla messa lui? Dirà che serve per la ricostruzione post terremoto? Ma le tasse che ha […] 0

    Condoni ai padroni e rapine di massa

    Caro Operai Contro, dal 1° gennaio 2017 aumenterà la tassa su benzina e gasolio. Lo aveva deciso il governo Letta con la legge di Stabilità nel 2014. Con questo aumento sui carburanti, nel biennio 2017-2018 lo Stato incasserà 220 milioni di euro in più con la Benzina, e 199 milioni di euro in più con il gasolio. Sarà coerente Renzi a togliere le gabelle messe da Letta, dopo aver soppiantato il suo governo? Oppure incasserà questa tassa, giustificandosi con il fatto di non averla messa lui? Dirà che serve per la ricostruzione post terremoto? Ma le tasse che ha […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, nel chi siamo del giornale è detto: “Il giornale della rivolta operaia contro il lavoro, salariato. Una grande mistificazione sociale sta travolgendo tutti. Centinaia di migliaia di operai vengono licenziati, lasciati in mezzo ad una strada con un sussidio miserabile e tutti si sgolano a chiedere lavoro. “Ci vuole il lavoro per dare futuro ai giovani, per dare dignità alla gente”, non c’è dirigente politico, sindacalista o cardinale che non metta al centro il problema del lavoro. Ci fanno ridere, noi operai che abbiamo lavorato sotto la frusta del padrone, noi che sappiamo cosa vuol […] 0

    CONTRO IL LAVORO

    Redazione di Operai Contro, nel chi siamo del giornale è detto: “Il giornale della rivolta operaia contro il lavoro, salariato. Una grande mistificazione sociale sta travolgendo tutti. Centinaia di migliaia di operai vengono licenziati, lasciati in mezzo ad una strada con un sussidio miserabile e tutti si sgolano a chiedere lavoro. “Ci vuole il lavoro per dare futuro ai giovani, per dare dignità alla gente”, non c’è dirigente politico, sindacalista o cardinale che non metta al centro il problema del lavoro. Ci fanno ridere, noi operai che abbiamo lavorato sotto la frusta del padrone, noi che sappiamo cosa vuol […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, Il premier Renzi ha un’arma collaudata in vista del voto per il referendum costituzionale. Promette i Bonus se votano SI La promessa di Bonus -Bonus nascita da 800 euro una tantum – Bonus nido da 1000 euro una tantum – Per i pensionati (al di sotto dei 1000 euro al mese)  forse  una quattodicesima di circa 500 euro l’anno – Bonus per gli operai: Riduzione dei periodi di CIG, facilità dei padroni per i licenziamenti economici, salari miserabili – Bonus per i padroni: Contributi per il Jobs act. Bonus IRPEF dal 2014, abbattimento dell’IRAP sul […] 0

    RENZI A CACCIA DEI SI

    Redazione di operai Contro, Il premier Renzi ha un’arma collaudata in vista del voto per il referendum costituzionale. Promette i Bonus se votano SI La promessa di Bonus -Bonus nascita da 800 euro una tantum – Bonus nido da 1000 euro una tantum – Per i pensionati (al di sotto dei 1000 euro al mese)  forse  una quattodicesima di circa 500 euro l’anno – Bonus per gli operai: Riduzione dei periodi di CIG, facilità dei padroni per i licenziamenti economici, salari miserabili – Bonus per i padroni: Contributi per il Jobs act. Bonus IRPEF dal 2014, abbattimento dell’IRAP sul […]

    Continue Reading

  • Redazione  di Operai Contro Nuova scossa in Umbria. Renzi ha affermato che:”Siamo più forti del terremoto”. Intanto il progetto di Renzi “Casa Italia”  è ancora una fantasia. Un Aquilano Cronaca ANSA La terra trem ancora. Scossa di magnitudo 6.5 in Umbria, epicentro tra Norcia, Preci e Castel Sant’Angelo sul Nera. Il terremoto è stato a 10 chilometri di profondità. La scossa è stata avvertita fortissima in tutto il centro Italia ma anche lungo ttutto lo stivale, da Bolzano alla Puglia. ‘E’ crollato tutto, vedo colonne di fumo, e’ un disastro, in disastro!”. Lo dice il sindaco di Ussita, uno […] 0

    RENZI E’ PIU’ FORTE DEL TERREMOTO, MA I SUOI PROGETTI SONO PAROLE

    Redazione  di Operai Contro Nuova scossa in Umbria. Renzi ha affermato che:”Siamo più forti del terremoto”. Intanto il progetto di Renzi “Casa Italia”  è ancora una fantasia. Un Aquilano Cronaca ANSA La terra trem ancora. Scossa di magnitudo 6.5 in Umbria, epicentro tra Norcia, Preci e Castel Sant’Angelo sul Nera. Il terremoto è stato a 10 chilometri di profondità. La scossa è stata avvertita fortissima in tutto il centro Italia ma anche lungo ttutto lo stivale, da Bolzano alla Puglia. ‘E’ crollato tutto, vedo colonne di fumo, e’ un disastro, in disastro!”. Lo dice il sindaco di Ussita, uno […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, “Stop alla fabbricazione di bombe in Sardegna”. Questa la rivendicazione dei manifestanti che ieri hanno protestato con un sit-in davanti alla fabbrica di armi Rwm di Domusnovas, nel Sulcis Iglesiente. “La Rwm produce le bombe MK 82-MK 84 che hanno già ucciso più di seimila persone nello Yemen”, era scritto in uno degli striscioni esposti nel parcheggio degli impianti dove si tiene la manifestazione. In Sardegna è in crescendo la protesta contro il governo Renzi, che ha aumentato la produzione di bombe per le guerre dei padroni. Saluti sardi   Facebook Comments 0

    Basta costruire bombe per i padroni

    Caro Operai Contro, “Stop alla fabbricazione di bombe in Sardegna”. Questa la rivendicazione dei manifestanti che ieri hanno protestato con un sit-in davanti alla fabbrica di armi Rwm di Domusnovas, nel Sulcis Iglesiente. “La Rwm produce le bombe MK 82-MK 84 che hanno già ucciso più di seimila persone nello Yemen”, era scritto in uno degli striscioni esposti nel parcheggio degli impianti dove si tiene la manifestazione. In Sardegna è in crescendo la protesta contro il governo Renzi, che ha aumentato la produzione di bombe per le guerre dei padroni. Saluti sardi   Facebook Comments

    Continue Reading