LIBIA. LA GUERRA DEL PETROLIO

Redazione Sirte non è ancora stata liberata. La Guardia petrolifera al servizio del  premier di Tripoli Fayez al-Sarraj ha lanciato questa mattina un contrattacco per riprendere il controllo dei porti petroliferi di Sidra e Ras Lanuf.Ci sarebbero depositi di greggio in fiamme, con colonne di fumo altissime. La Guardia petrolifera al servizio  del premier di Tripoli Fayez al-Sarraj era stata cacciata dai quattro terminal della cosiddetta Mezzaluna del petrolio (Sidra, Ras Lanuf, Marsa a Brega, Zueitina) appena cinque giorni fa. Le forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte di Tobruk, avevano preso i porti quasi senza combattere. Un lettore […]
Condividi:
Redazione
Sirte non è ancora stata liberata.

La Guardia petrolifera al servizio del  premier di Tripoli Fayez al-Sarraj ha lanciato questa mattina un contrattacco per riprendere il controllo dei porti petroliferi di Sidra e Ras Lanuf.Ci sarebbero depositi di greggio in fiamme, con colonne di fumo altissime.

La Guardia petrolifera al servizio  del premier di Tripoli Fayez al-Sarraj era stata cacciata dai quattro terminal della cosiddetta Mezzaluna del petrolio (Sidra, Ras Lanuf, Marsa a Brega, Zueitina) appena cinque giorni fa. Le forze del generale Khalifa Haftar, uomo forte di Tobruk, avevano preso i porti quasi senza combattere.

Un lettore

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.