LA CRISI E’ FINITA ? LO DICE IL PIZZINNO DI RENZI

Redazione di Operai Contro, Per le imprese e i cittadini italiani la crisi è finita. Almeno secondo quanto risulta dalla rilevazioni statistiche dell’Istat (il pizzinno che hanno ricevuto da Renzi) : la fiducia delle imprese, infatti, è salita ai massimi dal 2007, quando il ciclone finanziario dei mutui subprime era appena iniziato e nessuno prevedeva che la recessione sarebbe stata così lunga. Dati che non potevano non generare la reazione di Matteo Renzi: “Per la prima volta dopo anni c’è in Italia un cambiamento di clima profondo. Come certifica l’Istat, la fiducia  delle imprese è tornata a livelli pre-crisi. […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Per le imprese e i cittadini italiani la crisi è finita.

Almeno secondo quanto risulta dalla rilevazioni statistiche dell’Istat (il pizzinno che hanno ricevuto da Renzi) : la fiducia delle imprese, infatti, è salita ai massimi dal 2007, quando il ciclone finanziario dei mutui subprime era appena iniziato e nessuno prevedeva che la recessione sarebbe stata così lunga.

Dati che non potevano non generare la reazione di Matteo Renzi: “Per la prima volta dopo anni c’è in Italia un cambiamento di clima profondo. Come certifica l’Istat, la fiducia  delle imprese è tornata a livelli pre-crisi. L’Italia ci crede, noi ci siamo”, ha detto il premier rivolgendosi agli imprenditori italiani e cubani a L’Avana. Dello stesso avviso anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella:  “I segnali di ripresa lasciano sperare che la più lunga crisi economica della seconda metà del Novecento sia finalmente alle nostre spalle”. “Le previsioni di crescita del Pil sono a questo punto una sfida politica e sociale, che richiama le nostre responsabilità – aggiunge – perché dobbiamo urgentemente aggredire livelli di disoccupazione ancora troppo alti, soprattutto per quanto riguarda i nostri giovani”.

La fiducia delle imprese ad ottobre, come detto, è in crescita per il terzo mese consecutivo e segna il livello più alto dall’inizio della crisi (ottobre 2007). L’Istat rileva un aumento dell’indice a 107,5 dal 106,1 di settembre. Nel commercio in particolare l’indice tocca il livello maggiore dall’inizio delle serie storiche (gennaio 2003).

Banche e padroni hanno fiducia. Draghi finanzia le banche stampando carta. Renzi diminuisce le tasse ai padroni e finanzia le imprese.

La disoccupazione aumenta, i salari diminuiscono, i pensionati continuano a fare la fame, ma questa è un’altra storia.

Si può sempre inventarsi che la fiducia dei poveri cristi aumenta

Lo dice l’ISTAT che ha ricevuto il pizzinno da Renzi

Bene crediamo anche noi al pizzinno di Renzi. Riassumete gli operai licenziati, vogliamo aumenti di salari e non elemosine, fuori i soldi che avete fregato ai pensionati, in galera per trent’anni i padroni truffatori, in galera i politici e gli amministratori truffatori.

Chiediamo troppo?

il pizzinno di Renzi parla chiaro

Un operaio dei Torino

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.