Archive for Ottobre 1st, 2015

  • Lo scritto è pubblicato anche nei comunicati Appello alle classi lavoratrici di Gran Bretagna Pubblichiamo in allegato il libro “La situazione della classe operaia in Inghilterra. F. Engels 1845” Volevamo pubblicare solo le pagine 23-24-25 dell’appello di Engels, che riteniamo oggi molto importanti.Non ci siamo riusciti Chi vuole può leggere interamente il libro e lasciar perdere le annotazioni a penna Raccomandiamo di leggere pag. 28 (1) Avvertenza di Engels dalla prefazione alla Situazione della classe operaia in Inghilterra: engels_lasituazione1945 La redazione Facebook Comments 0

    “La situazione della classe operaia in Inghilterra. F. Engels 1845”

    Lo scritto è pubblicato anche nei comunicati Appello alle classi lavoratrici di Gran Bretagna Pubblichiamo in allegato il libro “La situazione della classe operaia in Inghilterra. F. Engels 1845” Volevamo pubblicare solo le pagine 23-24-25 dell’appello di Engels, che riteniamo oggi molto importanti.Non ci siamo riusciti Chi vuole può leggere interamente il libro e lasciar perdere le annotazioni a penna Raccomandiamo di leggere pag. 28 (1) Avvertenza di Engels dalla prefazione alla Situazione della classe operaia in Inghilterra: engels_lasituazione1945 La redazione Facebook Comments

    Continue Reading

  • dal corriere L’incontro in Confindustria non ha portato all’esito sperato: gli esuberi alla Candy, lo storico marchio di elettrodomestici della famiglia Fumagalli, salgono a 373. L’azienda ha confermato la riduzione dei livelli di produzione che per il prossimo anno si dovranno attestare a circa 330mila lavatrici prodotte, rispetto alle attuali 380mila, con un conseguente numero di esuberi in fabbrica pari a 343 unità ai quali si devono aggiungere 30 esuberi nella palazzina uffici. «Gli ulteriori 30 esuberi — ha spiegato il segretario della Fiom Cgil di Monza e Brianza Pietro Occhiuto — sono una novità rispetto a quanto la […] 0

    Meno lavatrici, più esuberi (373) La crisi travolge il marchio Candy

    dal corriere L’incontro in Confindustria non ha portato all’esito sperato: gli esuberi alla Candy, lo storico marchio di elettrodomestici della famiglia Fumagalli, salgono a 373. L’azienda ha confermato la riduzione dei livelli di produzione che per il prossimo anno si dovranno attestare a circa 330mila lavatrici prodotte, rispetto alle attuali 380mila, con un conseguente numero di esuberi in fabbrica pari a 343 unità ai quali si devono aggiungere 30 esuberi nella palazzina uffici. «Gli ulteriori 30 esuberi — ha spiegato il segretario della Fiom Cgil di Monza e Brianza Pietro Occhiuto — sono una novità rispetto a quanto la […]

    Continue Reading

  •   Redazione di Operai Contro, Secondo le autorità Usa la società FCA avrebbe omesso di segnalare alcuni incidenti mortali o non lo avrebbe fatto entro i cinque giorni previsti dalla legge americana. Il dipartimento dei Trasporti aveva già messo sotto inchiesta Fiat Chrylser per aver atteso troppo a lungo prima di intervenire a riparare i difetti delle automobili. Riconoscendo di aver violato le regole, nei mesi scorsi Fca aveva concordato con il ministero il pagamento di una multa di 105 milioni. Ora le autorità Usa annunciano di voler ulteriormente indagare per verificare se “ci sono state altre mancanze” come […] 0

    I GUAI DI MARCHIONNE: COSI’ FAN TUTTI

      Redazione di Operai Contro, Secondo le autorità Usa la società FCA avrebbe omesso di segnalare alcuni incidenti mortali o non lo avrebbe fatto entro i cinque giorni previsti dalla legge americana. Il dipartimento dei Trasporti aveva già messo sotto inchiesta Fiat Chrylser per aver atteso troppo a lungo prima di intervenire a riparare i difetti delle automobili. Riconoscendo di aver violato le regole, nei mesi scorsi Fca aveva concordato con il ministero il pagamento di una multa di 105 milioni. Ora le autorità Usa annunciano di voler ulteriormente indagare per verificare se “ci sono state altre mancanze” come […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, Ghedi in provincia di Brescia ad un centinaio di Km da Milano, si trova praticamente alle porte della fiera dell’imbecillità che va sotto il nome di Expo. A Ghedi – la notizia è ormai ufficiale – arriveranno almeno una cinquantina di nuove bombe atomiche, di ultima generazione, da smistare fra le basi di Aviano e appunto Ghedi. Sono quattro volte più potenti di quella sganciata su Hiroshima. Ma l’armamento atomico non doveva finire con la cosi detta fine della guerra fredda? Allego da “Il Manifesto”. Saluti da un lettore.   Potenza media: 50 kiloton. Quattro volte […] 0

    Un’altra chicca dell’Expo

    Caro Operai Contro, Ghedi in provincia di Brescia ad un centinaio di Km da Milano, si trova praticamente alle porte della fiera dell’imbecillità che va sotto il nome di Expo. A Ghedi – la notizia è ormai ufficiale – arriveranno almeno una cinquantina di nuove bombe atomiche, di ultima generazione, da smistare fra le basi di Aviano e appunto Ghedi. Sono quattro volte più potenti di quella sganciata su Hiroshima. Ma l’armamento atomico non doveva finire con la cosi detta fine della guerra fredda? Allego da “Il Manifesto”. Saluti da un lettore.   Potenza media: 50 kiloton. Quattro volte […]

    Continue Reading