Turchia, blitz della polizia

Redazione, al dittatore Turco Erdogan le bombe per le stragi non sono bastate A pochi giorni dal voto del 1 novembre la polizia turca ha fatto irruzione nella sede del gruppo editoriale Ipek a Istanbul e ha preso il controllo, in diretta tv, della regia dei due canali di opposizione Bugun Tv e Kanalturk. “Questa è una censura dei media per cercare di influenzare le elezioni”, ha accusato in diretta il direttore di Bugun tv, Tarik Toros. I media turchi hanno diffuso le immagini in cui si vedono le forze dell’ordine usare lacrimogeni e cannoni ad acqua per respingere giornalisti e dipendenti che hanno […]
Condividi:

Redazione,

al dittatore Turco Erdogan le bombe per le stragi non sono bastate

A pochi giorni dal voto del 1 novembre la polizia turca ha fatto irruzione nella sede del gruppo editoriale Ipek a Istanbul e ha preso il controllo, in diretta tv, della regia dei due canali di opposizione Bugun Tv e Kanalturk.

“Questa è una censura dei media per cercare di influenzare le elezioni”, ha accusato in diretta il direttore di Bugun tv, Tarik Toros.

I media turchi hanno diffuso le immagini in cui si vedono le forze dell’ordine usare lacrimogeni e cannoni ad acqua per respingere giornalisti e dipendenti che hanno tentato di opporsi.

Una volta impadronitisi dell’edificio, i poliziotti hanno staccato i cavi per interrompere le trasmissioni televisive e hanno fatto entrare gli amministratori nominati dal tribunale per sostituire la gestione attuale,

Un osservatore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.