OPERAIO ASSASSINATO DAVANTI AL PALAZZO DELLA RAI

Redazione di Operai Contro,  Un operaio, Michele Losacco, 50 anni di Ceglie del Campo (Bari), è morto dopo essere precipitato da un’impalcatura mobile innalzata sulla facciata del palazzo che ospita la sede Rai di Bari in via Dalmazia, dove sono in corso lavori di rifacimento esterno. Secondo testimoni, l’operaio potrebbe essere scivolato a causa della pioggia che avrebbe reso viscidi i ponteggi. Il corpo è rimbarzato contro un’impalcatura più in basso prima di precipitare in terra. L’operaio è precipitato da un’altezza di circa 15 metri, morendo sul colpo. L’operaio era padre di due figli. I giornalisti RAI non hanno ritenuto […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

 Un operaio, Michele Losacco, 50 anni di Ceglie del Campo (Bari), è morto dopo essere precipitato da un’impalcatura mobile innalzata sulla facciata del palazzo che ospita la sede Rai di Bari in via Dalmazia, dove sono in corso lavori di rifacimento esterno.
Secondo testimoni, l’operaio potrebbe essere scivolato a causa della pioggia che avrebbe reso viscidi i ponteggi. Il corpo è rimbarzato contro un’impalcatura più in basso prima di precipitare in terra.

L’operaio è precipitato da un’altezza di circa 15 metri, morendo sul colpo. L’operaio era padre di due figli.

I giornalisti RAI non hanno ritenuto di dare la notizia dell’assassinio

Noi operai siamo costretti a lavorare sotto il sole che ti brucia o stto la pioggia

Un operaio edile di Bari

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.