Afghanistan: bombe Nato su ospedale Msf a Kunduz

Redazione di Operai Contro, Bombe degli assassini della  Nato colpiscono  l’ospedale di Medici senza Frontiere (Msf) a Kunduz, in Afghanistan: tre sanitari sono stati uccisi e altre 30 persone risultano disperse. Gli assassini parlano di errore e di danni collaterali. La verità è che sono le stragi di civili che vengono compiute da oltre 10 anni contro il popolo Afghano I giornalisti al servizio dei padroni occidentali, sono al lavoro per scusare i loro padroni I talebani hanno condannato “il selvaggio attacco” in cui sono stati “martirizzati decine di medici, infermiere e pazienti”. L’Emirato islamico dell’Afghanistan, sostiene il portavoce […]
Condividi:

os ku 1Redazione di Operai Contro,

Bombe degli assassini della  Nato colpiscono  l’ospedale di Medici senza Frontiere (Msf) a Kunduz, in Afghanistan: tre sanitari sono stati uccisi e altre 30 persone risultano disperse.

Gli assassini parlano di errore e di danni collaterali. La verità è che sono le stragi di civili che vengono compiute da oltre 10 anni contro il popolo Afghano

I giornalisti al servizio dei padroni occidentali, sono al lavoro per scusare i loro padroni

I talebani hanno condannato “il selvaggio attacco” in cui sono stati “martirizzati decine di medici, infermiere e pazienti”.

L’Emirato islamico dell’Afghanistan, sostiene il portavoce Zabihullah Mujahid, “condanna questo crimine americano”. Questo gesto, si dice ancora, mostra agli afghani e al mondo “la natura spietata ed ipocrita degli invasori e dei loro mercenari”.

Un vostro lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.