Il rivoltante teatrino di Letta

Caro Direttore, come se niente fosse. Letta e i pupi dei padroni hanno messo in scena il vecchio copione della fiducia al governo. L’ha voluto Napolitano nel vecchio stile della prima repubblica e non ha pensato di rinunciarvi, neanche dopo i fischi di Milano. Uno spettacolo inutile perché dall’esito scontato e insultante, perché in aperto spregio al grido che viene dalle piazze: ” siamo disperati, siamo rovinati, andate a casa”. Hanno voluto dare un immagine del potere irremovibile, che non si scalfisce davanti a niente. Quella di Letta e Napolitano, è una provocazione per chi protesta e per i […]
Condividi:

Caro Direttore,

come se niente fosse. Letta e i pupi dei padroni hanno messo in scena il vecchio copione della fiducia al governo. L’ha voluto Napolitano nel vecchio stile della prima repubblica e non ha pensato di rinunciarvi, neanche dopo i fischi di Milano. Uno spettacolo inutile perché dall’esito scontato e insultante, perché in aperto spregio al grido che viene dalle piazze: ” siamo disperati, siamo rovinati, andate a casa”.

Hanno voluto dare un immagine del potere irremovibile, che non si scalfisce davanti a niente.

Quella di Letta e Napolitano, è una provocazione per chi protesta e per i milioni di cittadini che sono con loro, pur non essendo in piazza.

“Basta caos”. Così Letta vorrebbe liquidare le proteste di questi giorni e le ragioni dalle quali nascono.

Le loro minacce avranno l’effetto contrario: saremo molti di più in piazza.

Saluti, forconi appuntiti.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.