Archive for Novembre 21st, 2013

  • Redazione di Operai Contro, nuova presa in giro. All’Aquila si cerca ancora il Signor Terremoto A Olbia è ricercata la signora Cleopatra. E’ mai possibile che la magistratura si svegli solo dopo i morti? Iniziano adesso quelle indagini che non avranno mai fine Ma dove erano i magistrati quando i politici rubavano e preparavano la strage? Un sardo Facebook Comments 0

    LA MAGISTRATURA SARDA INDAGA

    Redazione di Operai Contro, nuova presa in giro. All’Aquila si cerca ancora il Signor Terremoto A Olbia è ricercata la signora Cleopatra. E’ mai possibile che la magistratura si svegli solo dopo i morti? Iniziano adesso quelle indagini che non avranno mai fine Ma dove erano i magistrati quando i politici rubavano e preparavano la strage? Un sardo Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Ogni giorno in Italia gli operai muoiono sui posti di lavoro con una media di 3 o 4 decessi . Infortuni mortali causati sempre dalla mancanza di sicurezza dovuta immancabilmente alla negligenza dei datori di lavoro per inosservanza delle leggi in materia antinfortunistica. Una delle cause più frequenti di operai morti sul lavoro e che ha compiuto stragi infinite nelle fabbriche nel secolo scorso è ancora oggi purtroppo, l’esposizione all’amianto. Centinaia sono i nomi di grandi fabbriche importanti e storiche dei settori della siderurgia , metalmeccanica pesante, cantieristica navale e cantieri edili dove veniva usato […] 0

    Operai morti per tumori amianto. Tribunale di Bergamo : condannata la “Dalmine spa” .

    Redazione di Operai Contro, Ogni giorno in Italia gli operai muoiono sui posti di lavoro con una media di 3 o 4 decessi . Infortuni mortali causati sempre dalla mancanza di sicurezza dovuta immancabilmente alla negligenza dei datori di lavoro per inosservanza delle leggi in materia antinfortunistica. Una delle cause più frequenti di operai morti sul lavoro e che ha compiuto stragi infinite nelle fabbriche nel secolo scorso è ancora oggi purtroppo, l’esposizione all’amianto. Centinaia sono i nomi di grandi fabbriche importanti e storiche dei settori della siderurgia , metalmeccanica pesante, cantieristica navale e cantieri edili dove veniva usato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, I lavoratori dell’Amt, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo ligure, hanno deciso ieri sera per acclamazione di continuare con losciopero “selvaggio”: oggi, per il terzo giorno consecutivo, la città è senza autobus. E alla protesta hanno alla fine aderito anche i lavoratori di Amiu(rifiuti) e Aster (manutenzioni), altre due aziende municipalizzate. Dalle 4, come nei giorni precedenti, tutte le rimesse degli autobus sono bloccate. Il Pd nel mirino Intorno alle 11.30 il corteo, composto da diverse centinaia di persone, ha cambiato direzione: non più via Garibaldi e il Municipio, ma piazza della Vittoria e la sede cittadina […] 0

    GENOVA: LAVORATORI IN PIAZZA

    Redazione di Operai Contro, I lavoratori dell’Amt, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo ligure, hanno deciso ieri sera per acclamazione di continuare con losciopero “selvaggio”: oggi, per il terzo giorno consecutivo, la città è senza autobus. E alla protesta hanno alla fine aderito anche i lavoratori di Amiu(rifiuti) e Aster (manutenzioni), altre due aziende municipalizzate. Dalle 4, come nei giorni precedenti, tutte le rimesse degli autobus sono bloccate. Il Pd nel mirino Intorno alle 11.30 il corteo, composto da diverse centinaia di persone, ha cambiato direzione: non più via Garibaldi e il Municipio, ma piazza della Vittoria e la sede cittadina […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Oliviero Biancato era un operaio di 53 anni dipendente di una ditta a Mestre che produce impianti elettrici. Lo scorso anno si ammalò di tumore. Dopo aver esaurito i giorni di malattia previsti dal contratto nazionale (in tutto 274, da smaltire in tre anni) ricevette, a giugno, la lettera di licenziamento. Arrivederci, si curi definitivamente a casa. Venerdì Oliviero Biancato è morto. Il male lo ha divorato senza possibilità di sconfiggerlo. L’elettricista lascia la moglie, Maria Teresa, 52 anni, che nella vita fa la colf, e un figlio di 24, anche lui operaio. LA DONNA […] 0

    OPERAIO MUORE DI CANCRO, IL PADRONE LO AVEVA LICENZIATO PERCHE’ AMMALATO

    Redazione di Operai Contro, Oliviero Biancato era un operaio di 53 anni dipendente di una ditta a Mestre che produce impianti elettrici. Lo scorso anno si ammalò di tumore. Dopo aver esaurito i giorni di malattia previsti dal contratto nazionale (in tutto 274, da smaltire in tre anni) ricevette, a giugno, la lettera di licenziamento. Arrivederci, si curi definitivamente a casa. Venerdì Oliviero Biancato è morto. Il male lo ha divorato senza possibilità di sconfiggerlo. L’elettricista lascia la moglie, Maria Teresa, 52 anni, che nella vita fa la colf, e un figlio di 24, anche lui operaio. LA DONNA […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, alle volte mi viene da ridere. Se un povero cristo ruba un ‘auto gli danno tre anni di galera e non avendo soldi li sconta interamente in galera. Jonella Ligresti, ex presidente della compagnia assicurativa Fonsai, è indagata dai pm di Torino Vittorio Nessi e Marco Gianoglio nell’ambito dell’inchiesta su falso in bilancio e manipolazione del mercato relativamente ai conti del 2010, per un presunto buco da circa 500 milioni nelle riserve sinistri, va ai domiciliari. La decisione del giudice è da ricondurre alle minori esigenze cautelari, considerato che nei giorni scorsi Jonella ha avanzato […] 0

    AI PADRONI LA GALERA FA MALE, I MAGISTRATI LI RIMETTONO IN LIBERTA

    Redazione di Operai Contro, alle volte mi viene da ridere. Se un povero cristo ruba un ‘auto gli danno tre anni di galera e non avendo soldi li sconta interamente in galera. Jonella Ligresti, ex presidente della compagnia assicurativa Fonsai, è indagata dai pm di Torino Vittorio Nessi e Marco Gianoglio nell’ambito dell’inchiesta su falso in bilancio e manipolazione del mercato relativamente ai conti del 2010, per un presunto buco da circa 500 milioni nelle riserve sinistri, va ai domiciliari. La decisione del giudice è da ricondurre alle minori esigenze cautelari, considerato che nei giorni scorsi Jonella ha avanzato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Oggi a Roma il commissario straordinario Enrico Bondi e il sub-commissario Edo Ronchi incontrano il governo a Palazzo Chigi. Potrebbero lanciare un ultimatum: o l’esecutivo offre «agibilità» operativa, aiutando l’azienda ad eliminare i ritardi burocratico-istituzionali che rallentano i lavori previsti dall’Aia (Autorizzazione integrata ambientale), mettendo così al riparo gli stessi vertici del siderurgico da eventuali, nuovi, contraccolpi giudiziari in materia di inquinamento o il commissario e il sub-commissario potrebbero dimettersi. In pratica o Riva ha mano libera dal governo o il mazziere Bondi si dimette Il posto giusto di Bondi è con Archinà in galera. […] 0

    ILVA:BONDI IL SERVO DELL’ASSASSINO RIVA

    Redazione di Operai Contro, Oggi a Roma il commissario straordinario Enrico Bondi e il sub-commissario Edo Ronchi incontrano il governo a Palazzo Chigi. Potrebbero lanciare un ultimatum: o l’esecutivo offre «agibilità» operativa, aiutando l’azienda ad eliminare i ritardi burocratico-istituzionali che rallentano i lavori previsti dall’Aia (Autorizzazione integrata ambientale), mettendo così al riparo gli stessi vertici del siderurgico da eventuali, nuovi, contraccolpi giudiziari in materia di inquinamento o il commissario e il sub-commissario potrebbero dimettersi. In pratica o Riva ha mano libera dal governo o il mazziere Bondi si dimette Il posto giusto di Bondi è con Archinà in galera. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, padroni e politici rubano i soldi dello stato. La popolazione paga con la morte le loro stragi. La manutenzione idrogeologica del territorio è inesistente. I politici hanno fatto cementare tutto: torrenti e fiumi Ora fanno gli elogi degli scampati   Dopo il giorno del disastro in Sardegna è il giorno delle polemiche sul presunto mancato preavviso riguardo all’alluvione costata 16 morti e danni ingentissimi. Il bilancio delle vittime è rimasto invariato, mentre si è abbassato il numero degli sfollati, passati da 2.700 a 1.700. Riguardo alle polemiche il capo della Protezione civile Franco Gabrielli ha sostenuto che il suo dipartimento […] 0

    LO STATO DEI PADRONI RESPONSABILE DELLE STRAGI

    Redazione di Operai Contro, padroni e politici rubano i soldi dello stato. La popolazione paga con la morte le loro stragi. La manutenzione idrogeologica del territorio è inesistente. I politici hanno fatto cementare tutto: torrenti e fiumi Ora fanno gli elogi degli scampati   Dopo il giorno del disastro in Sardegna è il giorno delle polemiche sul presunto mancato preavviso riguardo all’alluvione costata 16 morti e danni ingentissimi. Il bilancio delle vittime è rimasto invariato, mentre si è abbassato il numero degli sfollati, passati da 2.700 a 1.700. Riguardo alle polemiche il capo della Protezione civile Franco Gabrielli ha sostenuto che il suo dipartimento […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i responsabili delle stragi a Taranto, in Campania, in Sardegna, fanno un regalo agli speculatori. Nascosta nelle pieghe di un emendamento alla Legge di Stabilità, è stata infilata una proposta di Legge sugli stadi che vanifica tutte le resistenze opposte alla vecchia legge, già respinta lo scorso anno. Il rischio è di dare il via libera a una vera e propria speculazione selvaggia con conseguente devastazione del territorio. Oltretutto questa bozza non riguarda solo gli stadi di calcio (indipendentemente dalla divisione in cui milita la squadra della città), ma tutti gli impianti a destinazione sportiva a a partire da 500 posti (indoor) […] 0

    IL CEMENTO DEGLI ASSASSINI

    Redazione di Operai Contro, i responsabili delle stragi a Taranto, in Campania, in Sardegna, fanno un regalo agli speculatori. Nascosta nelle pieghe di un emendamento alla Legge di Stabilità, è stata infilata una proposta di Legge sugli stadi che vanifica tutte le resistenze opposte alla vecchia legge, già respinta lo scorso anno. Il rischio è di dare il via libera a una vera e propria speculazione selvaggia con conseguente devastazione del territorio. Oltretutto questa bozza non riguarda solo gli stadi di calcio (indipendentemente dalla divisione in cui milita la squadra della città), ma tutti gli impianti a destinazione sportiva a a partire da 500 posti (indoor) […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Salvatore Usala, segretario del comitato 16 novembre Onlus e malato di Sla, ha staccato le batterie dal respiratore. “In sostanza- spiega Mariangela Lamanna, vicepresidente del comitato 16 novembre Onlus- gli restano poco meno di quattro ore di autonomia respiratoria”. Anche altre persone malate di Sla, che stanno manifestando a Roma davanti al ministero dell’Economia, sono state colpite da malori. Il 118 di Roma ha posizionato sul posto un punto medico fisso per gestire la situazione e far fronte ai soccorsi. Usala, segretario del comitato 16 novembre Onlus minaccia che tutti i disabili attaccati al respiratore […] 0

    LETTA LO SCIACALLO CONTRO I DISABILI

    Redazione di Operai Contro, Salvatore Usala, segretario del comitato 16 novembre Onlus e malato di Sla, ha staccato le batterie dal respiratore. “In sostanza- spiega Mariangela Lamanna, vicepresidente del comitato 16 novembre Onlus- gli restano poco meno di quattro ore di autonomia respiratoria”. Anche altre persone malate di Sla, che stanno manifestando a Roma davanti al ministero dell’Economia, sono state colpite da malori. Il 118 di Roma ha posizionato sul posto un punto medico fisso per gestire la situazione e far fronte ai soccorsi. Usala, segretario del comitato 16 novembre Onlus minaccia che tutti i disabili attaccati al respiratore […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Negli ultimi mesi 2013 nello stabilimento Fiat CNH Modena si è passati al periodo di “vacche magre”, dal ritmo incessante dei turni contornati da una sfilza di sabati comandati di quest’ estate, siamo passati ad una situazione di stallo  dove gli operai si vedono chiusi nella morsa di padroni e di sindacati che favoreggiano quest’andazzo, fatto di produzione che si va sempre più riducendo e culminato con un assemblea (solo per iscritti a cisl-uil-fismic detentori di fondi)  mascherata da tale di  1 ora e mezzo, per parlare dei fondi Cometa come se in fabbrica il […] 0

    FIAT CNH MODENA; SIAMO PRONTI ALLO SCIOPERO!!!

    Redazione di Operai Contro, Negli ultimi mesi 2013 nello stabilimento Fiat CNH Modena si è passati al periodo di “vacche magre”, dal ritmo incessante dei turni contornati da una sfilza di sabati comandati di quest’ estate, siamo passati ad una situazione di stallo  dove gli operai si vedono chiusi nella morsa di padroni e di sindacati che favoreggiano quest’andazzo, fatto di produzione che si va sempre più riducendo e culminato con un assemblea (solo per iscritti a cisl-uil-fismic detentori di fondi)  mascherata da tale di  1 ora e mezzo, per parlare dei fondi Cometa come se in fabbrica il […]

    Continue Reading