Archive for Novembre 15th, 2013

  • PER IL DIBATTITO Redazione di Operai Contro, Nell’articolo di Dino Erba che è stato pubblicato l’11 novembre su questo sito (http://www.operaicontro.it/?p=9755715242), anche se probabilmente sta trovando momento di dibattito da qualche altra parte, vengono affrontate due questioni, quella del lavoro alienato e quella sul salario garantito. E’ su quest’ultima che vale la pena di ritornare. Alla base di tutto il ragionamento starebbe la differenza tra salario garantito e reddito di disoccupazione che per non sembrare solo una differenza semantica viene ammantata del significato che andrebbe ad assumere se: è “restituzione del maltolto” ovvero del “plusvalore estorto ai proletari” (non […] 0

    La zuppa ribollita riformista

    PER IL DIBATTITO Redazione di Operai Contro, Nell’articolo di Dino Erba che è stato pubblicato l’11 novembre su questo sito (http://www.operaicontro.it/?p=9755715242), anche se probabilmente sta trovando momento di dibattito da qualche altra parte, vengono affrontate due questioni, quella del lavoro alienato e quella sul salario garantito. E’ su quest’ultima che vale la pena di ritornare. Alla base di tutto il ragionamento starebbe la differenza tra salario garantito e reddito di disoccupazione che per non sembrare solo una differenza semantica viene ammantata del significato che andrebbe ad assumere se: è “restituzione del maltolto” ovvero del “plusvalore estorto ai proletari” (non […]

    Continue Reading

  • Abbiamo voluto rappresentare la nostra indignazione in silenzio, perché in silenzio la politica sta al cospetto dei disabili”. Al fianco di decine di genitori di ragazzi disabili, Toni Nocchetti, presidente della Onlus “Tutti a scuola”, ha camminato in silenzio per le vie di Napoli, dalla sede del Municipio alla Prefettura, per consegnare al Prefetto un foglio bianco, vuoto come le politiche italiane nei confronti della disabilità. “Dovremmo parlare dei livelli essenziali di assistenza, della scuola dei disabili, delle terapie di riabilitazione che non esistono più, dei centri che chiudono, del dramma del dopo di noi che non esiste per i genitori dei ragazzi disabili – […] 0

    Napoli, disabili in corteo: “Indignati da assenza istituzioni”

    Abbiamo voluto rappresentare la nostra indignazione in silenzio, perché in silenzio la politica sta al cospetto dei disabili”. Al fianco di decine di genitori di ragazzi disabili, Toni Nocchetti, presidente della Onlus “Tutti a scuola”, ha camminato in silenzio per le vie di Napoli, dalla sede del Municipio alla Prefettura, per consegnare al Prefetto un foglio bianco, vuoto come le politiche italiane nei confronti della disabilità. “Dovremmo parlare dei livelli essenziali di assistenza, della scuola dei disabili, delle terapie di riabilitazione che non esistono più, dei centri che chiudono, del dramma del dopo di noi che non esiste per i genitori dei ragazzi disabili – […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il governo ogni due secondi per giustificare le azioni contro operai, lavoratori e pensionati , parla di lotta all’evasione. Secondo le statistiche pubblicate dal Dipartimento delle finanze del ministero dell’Economia i dipendenti in Italia sono più ricchi degli imprenditori. O almeno così dichiarano al fisco. Secondo i dati delle dichiarazioni Irpef 2012, il reddito medio dei dipendenti è di 20.680 euro, mentre quello dei titolari d’azienda di 20.469 euro con uno scarto tra le due categorie di lavoratori di circa 200 euro. I pensionati invece si fermano a 15.790 euro. Un dato che sorprende e destinato a far discutere, insieme alla notizia diffusa […] 0

    I LAVORATORI DIPENDENTI SONO PIU’ RICCHI DEI PADRONI

    Redazione di Operai Contro, il governo ogni due secondi per giustificare le azioni contro operai, lavoratori e pensionati , parla di lotta all’evasione. Secondo le statistiche pubblicate dal Dipartimento delle finanze del ministero dell’Economia i dipendenti in Italia sono più ricchi degli imprenditori. O almeno così dichiarano al fisco. Secondo i dati delle dichiarazioni Irpef 2012, il reddito medio dei dipendenti è di 20.680 euro, mentre quello dei titolari d’azienda di 20.469 euro con uno scarto tra le due categorie di lavoratori di circa 200 euro. I pensionati invece si fermano a 15.790 euro. Un dato che sorprende e destinato a far discutere, insieme alla notizia diffusa […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Vendola fa sapere allo stragista Riva di essere a disposizione. Vendola ride dei tumori degli operai Questa è la registrazione integrale della conversazione fra il presidente della Regione Puglia e l’ex capo delle relazioni esterne dell’Ilva, Girolamo Arichinà. “Io e il mio capo di gabinetto abbiamo riso per un quarto d’ora”, dice Vendola commentando la “scena fantastica” dello “scatto felino”, con cui Archinà ruba il microfono a un cronista che chiedeva conto a Emilio Riva dei morti di cancro causati dall’Ilva. Il governatore, dopo le risate, fa sapere al dominus di tutti gli affari illeciti dell’azienda, che è a disposizione: “Dica a […] 0

    Ilva, le risate di Vendola per le domande sui tumori

    Redazione di Operai Contro, Vendola fa sapere allo stragista Riva di essere a disposizione. Vendola ride dei tumori degli operai Questa è la registrazione integrale della conversazione fra il presidente della Regione Puglia e l’ex capo delle relazioni esterne dell’Ilva, Girolamo Arichinà. “Io e il mio capo di gabinetto abbiamo riso per un quarto d’ora”, dice Vendola commentando la “scena fantastica” dello “scatto felino”, con cui Archinà ruba il microfono a un cronista che chiedeva conto a Emilio Riva dei morti di cancro causati dall’Ilva. Il governatore, dopo le risate, fa sapere al dominus di tutti gli affari illeciti dell’azienda, che è a disposizione: “Dica a […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    BERLINO:DELL’ARTE DELLA GUERRA

    Facebook Comments

    Continue Reading

  • Egregio direttore Perfino le amministrazioni comunali e i patronati che si occupano di fiscalità sono in fibrillazione. Per compensare l’abolizione dell’IMU sulla prima casa, il governo Letta ha varato e rinvigorito sette nuove tasse: Tarsu, Tares, Trise, Tasi, Tari, Tuc, Tul. Palle d’acciaio e teste di legno, dopo aver tagliato i finanziamenti agli enti locali, affidano agli stessi il compito di gabellieri locali. Una grande conquista del cosidetto federalismo. Saluti da Palazzago.   Facebook Comments 0

    LE MAGNIFICHE 7 TASSE DI LETTA (PALLE D’ACCIAIO)

    Egregio direttore Perfino le amministrazioni comunali e i patronati che si occupano di fiscalità sono in fibrillazione. Per compensare l’abolizione dell’IMU sulla prima casa, il governo Letta ha varato e rinvigorito sette nuove tasse: Tarsu, Tares, Trise, Tasi, Tari, Tuc, Tul. Palle d’acciaio e teste di legno, dopo aver tagliato i finanziamenti agli enti locali, affidano agli stessi il compito di gabellieri locali. Una grande conquista del cosidetto federalismo. Saluti da Palazzago.   Facebook Comments

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA IMK 131107 IMK (Istituto di ricerca macroeconomica e congiunturale della Fondazione Hans Böckler, legata alla confederazione sindacale tedesca DGB) è per un rafforzamento del mercato interno tedesco, e di conseguenza per aumenti salariali, salario minimo garantito, aumento degli investimenti e della domanda statale. Le riforme avviate dal governo rosso-verde di Schröder hanno prodotto una maggiore pressione su lavoratori e disoccupati, la riduzione della sicurezza del posto di lavoro e salario. Si è rafforzata una tendenza a rapporti di lavoro atipici, e all’aumento del settore a basso salario. IMK individua tre cicli congiunturali: 1999-2005; 2005-2009; 2009-inizio 2013. Il […] 0

    Dibattito sulla politica economica tedesca, mercato del lavoro

    RASSEGNA STAMPA IMK 131107 IMK (Istituto di ricerca macroeconomica e congiunturale della Fondazione Hans Böckler, legata alla confederazione sindacale tedesca DGB) è per un rafforzamento del mercato interno tedesco, e di conseguenza per aumenti salariali, salario minimo garantito, aumento degli investimenti e della domanda statale. Le riforme avviate dal governo rosso-verde di Schröder hanno prodotto una maggiore pressione su lavoratori e disoccupati, la riduzione della sicurezza del posto di lavoro e salario. Si è rafforzata una tendenza a rapporti di lavoro atipici, e all’aumento del settore a basso salario. IMK individua tre cicli congiunturali: 1999-2005; 2005-2009; 2009-inizio 2013. Il […]

    Continue Reading