Archive for Novembre 27th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, il governo del Pd Letta non finisce mai di mostrare la sua faccia atroce di rappresentante dei padroni. La strage in Sardegna è opera dei politici e degli amministratori 17 morti per la faccia dei ladri del parlamento e degli amministratori Dopo la strage la beffa. Il governo Letta darà ad ogni famiglia alluvionata 600 euro mentre i single prenderanno 300€ Operai Sardi per quanto ancora dovremo sopportare le beffe degli assassini di stato Un operaio sardo Facebook Comments 0

    SARDEGNA: DOPO LA STRAGE DI STATO IL PD LETTA PRENDE PER IL CULO GLI ALLUVIONATI

    Redazione di Operai Contro, il governo del Pd Letta non finisce mai di mostrare la sua faccia atroce di rappresentante dei padroni. La strage in Sardegna è opera dei politici e degli amministratori 17 morti per la faccia dei ladri del parlamento e degli amministratori Dopo la strage la beffa. Il governo Letta darà ad ogni famiglia alluvionata 600 euro mentre i single prenderanno 300€ Operai Sardi per quanto ancora dovremo sopportare le beffe degli assassini di stato Un operaio sardo Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, San Giuliano Milanese, 14 settembre 2013 – Il mercato dolciario cambia pelle e si orienta verso i prodotti «low cost», la Bindi corre ai ripari tagliando costi e personale. L’azienda ha annunciato un esubero di 150 lavoratori su un totale di 600 addetti. La ristrutturazione riguarderà lo stabilimento di San Giuliano, dove è concentrata la produzione per il mercato italiano ed estero. Una situazione pesantissima che, per la prima volta dopo quasi 70 anni di attività, porterà l’ammiraglia dei dolci surgelati ad una pesante sforbiciata dell’organico. È ancora da stabilire se i tagli avverranno sotto forma di licenziamento […] 0

    Che pasticcio in pasticceria! Tagli alla Bindi: a casa in 150

    Redazione di Operai Contro, San Giuliano Milanese, 14 settembre 2013 – Il mercato dolciario cambia pelle e si orienta verso i prodotti «low cost», la Bindi corre ai ripari tagliando costi e personale. L’azienda ha annunciato un esubero di 150 lavoratori su un totale di 600 addetti. La ristrutturazione riguarderà lo stabilimento di San Giuliano, dove è concentrata la produzione per il mercato italiano ed estero. Una situazione pesantissima che, per la prima volta dopo quasi 70 anni di attività, porterà l’ammiraglia dei dolci surgelati ad una pesante sforbiciata dell’organico. È ancora da stabilire se i tagli avverranno sotto forma di licenziamento […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore Per 115 volte, il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota ha raccontato bugie agli investigatori. L’uomo di plastica della Lega Nord, non poteva agire diversamente dai suoi simili. Il rimborso spese da lui richiesto risulta essere frutto di spese personali alberghi e ristoranti, messi a carico della collettività. Un vizietto diffuso nella Lega Nord, ma non solo. L’uomo di plastica Cota, pensava di cavarsela dando la colpa alla cattiva contabilità della sua segretaria, ma gli scontrini e le cellule del suo cellulare spiato delle indagini l’hanno incastrato. Non cambierà niente come a tutti i ladroni patentati della […] 0

    115 BUGIE DI COTA

    Caro Direttore Per 115 volte, il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota ha raccontato bugie agli investigatori. L’uomo di plastica della Lega Nord, non poteva agire diversamente dai suoi simili. Il rimborso spese da lui richiesto risulta essere frutto di spese personali alberghi e ristoranti, messi a carico della collettività. Un vizietto diffuso nella Lega Nord, ma non solo. L’uomo di plastica Cota, pensava di cavarsela dando la colpa alla cattiva contabilità della sua segretaria, ma gli scontrini e le cellule del suo cellulare spiato delle indagini l’hanno incastrato. Non cambierà niente come a tutti i ladroni patentati della […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro Putin bacia la madonna sotto lo sguardo sorridente del Papa. Tocca farlo se gli affari lo richiedono. Sette accordi istituzionali. Venti accordi commerciali con il top dell’industria e della finanza in Italia. E poi c’è il Fondo sovrano da firmare con Letta, che impegna Italia e Russia a investire su aziende medie e grandi, un miliardo di euro. Prima del papa Putin ha incontrato Prodi, Napolitano e l’amicone Silvio. Oggi sarà a Trieste, arrivato con cinque aerei e 200 uomini di scorta, mezza città blindata, negozi chiusi. Scrivono i cronisti: Disposizioni rigide ai cittadini che abitano […] 0

    PUTIN BACIA LA MADONNA

    Caro Operai Contro Putin bacia la madonna sotto lo sguardo sorridente del Papa. Tocca farlo se gli affari lo richiedono. Sette accordi istituzionali. Venti accordi commerciali con il top dell’industria e della finanza in Italia. E poi c’è il Fondo sovrano da firmare con Letta, che impegna Italia e Russia a investire su aziende medie e grandi, un miliardo di euro. Prima del papa Putin ha incontrato Prodi, Napolitano e l’amicone Silvio. Oggi sarà a Trieste, arrivato con cinque aerei e 200 uomini di scorta, mezza città blindata, negozi chiusi. Scrivono i cronisti: Disposizioni rigide ai cittadini che abitano […]

    Continue Reading

  • Redazione di OperaiContro, apprendo con grandissima soddisfazione che il comune de L’Aquila si è dotato di un nuovo assessore al bilancio, l’antropomorfo Lelio De Santis. Il valente umanoide ha così dichiarato riguardo all’emergenza casa, che ovviamente coinvolge anche il territorio aquilano, nonostante le C.A.S.E. ed i M.A.P. ( la P sta per Provvisori… ) con champagne in frigo “donate” da Berlusconi: “In base ai dati, 1050 affittuari su 1150 non hanno ancora saldato il canone di compartecipazione. Stiamo parlando del 70% del totale ed è una cosa molto grave. Rideterminati gli elenchi, chi non ha pagato verrà sfrattato”. La […] 0

    SFRATTO AI TERREMOTATI

    Redazione di OperaiContro, apprendo con grandissima soddisfazione che il comune de L’Aquila si è dotato di un nuovo assessore al bilancio, l’antropomorfo Lelio De Santis. Il valente umanoide ha così dichiarato riguardo all’emergenza casa, che ovviamente coinvolge anche il territorio aquilano, nonostante le C.A.S.E. ed i M.A.P. ( la P sta per Provvisori… ) con champagne in frigo “donate” da Berlusconi: “In base ai dati, 1050 affittuari su 1150 non hanno ancora saldato il canone di compartecipazione. Stiamo parlando del 70% del totale ed è una cosa molto grave. Rideterminati gli elenchi, chi non ha pagato verrà sfrattato”. La […]

    Continue Reading