L’ASSASSINO RIVA E’ IN LIBERTA’

Redazione di Operai Contro, alcune volte, degli emeriti ingenui, pensano che la magistratura è dalla parte degli operai. Si sbagliano la magistratura è sempre dalla parte del padrone. Ad un anno esatto di distanza dall’arresto per disastro ambientale, sono tornati in libertà il patron dell’Ilva, Emilio Riva, suo figlio Nicola e l’ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso. Ai tre è stata notificata un’ordinanza del gip del Tribunale di Taranto Patrizia Todisco. Il provvedimento è stato adottato per decorrenza dei termini di custodia cautelare. Ai tre indagati è stato imposto anche l’obbligo di dimora e, per Emilio Riva […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

alcune volte, degli emeriti ingenui, pensano che la magistratura è dalla parte degli operai.

Si sbagliano la magistratura è sempre dalla parte del padrone.

Ad un anno esatto di distanza dall’arresto per disastro ambientale, sono tornati in libertà il patron dell’Ilva, Emilio Riva, suo figlio Nicola e l’ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso. Ai tre è stata notificata un’ordinanza del gip del Tribunale di Taranto Patrizia Todisco.

Il provvedimento è stato adottato per decorrenza dei termini di custodia cautelare. Ai tre indagati è stato imposto anche l’obbligo di dimora e, per Emilio Riva e Capogrosso, il divieto di espatrio.

I tre erano stati arrestati il 26 luglio 2012 nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Taranto che quel giorno portò anche al sequestro degli impianti dell’area a caldo del Siderurgico.

Ad Emilio Riva e a Capogrosso, il 26 novembre 2012, è stata notificata una seconda ordinanza per gli stessi reati ma con la contestazione anche dell’associazione per delinquere.

Riva un assassino di operai è in libertà

Viva la magistratura

Un operaio dell’ILVA di Taranto

++ MALTEMPO: ILVA; AZIENDA, CROLLI MA NESSUN INFORTUNIO ++

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.