Il gangster Renzi: a Scalea, contestazione di precari scuola e mamme

Redazione di Operai Contro, Renzi non ha più molta fortuna nelle scuole. Una piccola folla ha accolto il presidente del Consiglio Matteo Renzi al suo arrivo a Scalea per l’incontro con gli studenti dell’Istituto comprensivo statale Gregorio Caloprese. Il premier ha fatto il suo ingresso in macchina nel cortile della scuola, accolto da urla di protesta e fischii, tra i quali le mamme di Scalea, i precari del personale Ata . All’arrivo del premier alcuni ex dipendenti Ata sono saliti sul muretto esterno della scuola con al collo alcuni cartelli con la scritta “Grazie alla spending review dal 31 […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Renzi non ha più molta fortuna nelle scuole.

Una piccola folla ha accolto il presidente del Consiglio Matteo Renzi al suo arrivo a Scalea per l’incontro con gli studenti dell’Istituto comprensivo statale Gregorio Caloprese.

Il premier ha fatto il suo ingresso in macchina nel cortile della scuola, accolto da urla di protesta e fischii, tra i quali le mamme di Scalea, i precari del personale Ata .

All’arrivo del premier alcuni ex dipendenti Ata sono saliti sul muretto esterno della scuola con al collo alcuni cartelli con la scritta “Grazie alla spending review dal 31 marzo io e la mia famiglia non avremo un futuro”.

Quando poi Renzi è sceso dall’auto nel cortile della scuola, gli stessi lavoratori hanno gridato in coro “via le ditte dalla scuola”.

Le mamme hanno invece esposto lo striscione “Siamo indignate chiedeteci perché”, lamentando la mancanza di futuro per i loro figli.

Anche l’associazione “Sanità è Vita” ha protestato mostrando uno striscione con la scritta “Sanità: condannati a morte”.

Il gangster non ha organizzato bene i suoi sostenitori

Un abitante di Scalea

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.